Fortitudo Mozzecane – ChievoVerona 2-3

Fortitudo: Perina, Adami G., Malvezzi, Schenato, Joyce, Menegazzi, Rebecchi, Bottigliero A., Zoetti, Croin, Mele, Pachera, Leon, Taverna, Messetti, Mazzi, Ferrarini.

Proseguono gli appuntamenti della Primavera in vista del torneo di coppa Veneto. Nella sfida amichevole dello scorso week end, le gialloblù hanno affrontato il Chievo, tosto avversario già incontrato in campionato.

La prima occasione per i clivensi arriva già nei primi minuti: la punta attacca la profondità, seminando la difesa, e si ritrova a tu per tu con Perina che però sceglie bene il tempo e intercetta in tuffo il tiro. Passa solo un minuto, e le avversarie passano in vantaggio grazie a un tiro potente sotto la traversa, dove Perina non può arrivare. La Fortitudo risponde al 10’ con Croin, che dalla linea di fondo campo salta l’avversaria e crossa rasoterra in area piccola per Zoetti, che però svirgola la palla. Al 16′, invece, è il Valpo a trovare il raddoppio: un taglio diagonale che sguscia tra centrale e terzino e spiazza il portiere con un tiro ben angolato. La partita rimane accesa e combattuta, con continui cambi di fronte. Al 32′, Fortitudo pericolosa con un tiro insidioso di Zoetti che in mezzo a due avversarie riesce a smarcarsi per il tiro che scende all’ultimo sopra la traversa.

Ma è nel secondo tempo che anche la Fortitudo muove il tabellino. Al 10′, finalmente, ecco la rete con un insaccata potente di Joyce su calcio d’angolo. Al 20′, ancora ghiotta occasione per le gialloblù, su colpo di testa di Zoetti che schiaccia la palla nell’angolino, ma il portiere con guizzo devia fuori. Al 23′, ancora Fortitudo con Croin che su calcio di punizione anticipa la marcatura ma colpisce il portiere. La Fortitudo ci crede e attacca con insistenza, ed è stessa Croin a trovare pochi minuti dopo il gol del 2-2: lunga cavalcata si Joyce sulla fascia e cross rasoterra in mezzo su cui si avventa per prima la punta gialloblù che spara in porta. Al 33′ intervento decisivo di Ferrarini, subentrata a Perina in porta, che nell’1 contro 1 contro la punta clivense si tuffa e devia fuori il tiro. La partita però non è ancora finita e al 37′ il Chievo riagguanta il vantaggio con il proprio esterno alto, che in un’azione tutta personale salta il terzino e calcia forte sul primo palo. Ferrarini riesce a toccare ma non trattiene.

Insomma, una partita intensa e giocata con il giusto spirito dalle nostre ragazze, nonostante il risultato. Ora appuntamento a sabato prossimo, per la sfida contro il Mantova.

Francesca Castagna
Photo: Pierangelo Gatto
Copyright © Tutti i diritti riservati