Serie B: RISULTATO PREVEDIBILE

FORTITUDO MOZZECANE – PRO SAN BONIFACIO = 0 – 1
Reti: 30’ Cavallini
FORTITUDO: Olivieri, Sossella, Welbeck, Brutti, Caliari, Salaorni, Zangari (52’ Zorzi), Piovani, Martani (75’ Rizzi), Dal Molin, De Vincenzi (62’ Rasetti) AD Caneo, Malvezzi, Fasoli, Peretti Allenatore Comin
PRO SAN BONIFACIO: Frigotto, Pizzolato, Perobello E (87’ Filippini), Baldo, Casarotto, Menon, Meneghetti, Cumerlato, Cavallini, Guiotto (75’ Frascione), Bendinelli (88’ Lunardi) AD De Beni
Allenatore Pignatelli
Arbitro: Brizzi Sebastiano di Verona Assistenti,
Ammonite: Pizzolato, Martani
Espulse:
All’articolo n, comma x del manuale del Calcio sta scritto che se una squadra vince comodamente una partita ininfluente qualche giorno prima, perderà quasi matematicamente la successiva partita ufficiale e se poi il bomber passa da una squadra all’altra è molto probabile che segni proprio lei la differenza. E così è andata, la giovane Fortitudo è caduta nella trappola e l’esperta Pro Sambo, guidata dall’ex mister Pignatelli, si porta a casa il primo round. Niente da ridire sulla generosità della prova offerta dalla formazione locale, ma bisognerà conoscere meglio pregi e difetti della rosa, imparare ad avere una maggior concretezza e soprattutto portare meno palla. Bene i primi e gli ultimi 20 minuti, positiva la prova della difesa mentre sono da rivedere le prestazioni di centrocampo ed attacco.
Al 7’ Zangari guadagna una punizione e Dal Molin scheggia la traversa; al 14’ De Vincenzi viene platealmente strattonata in area ma ne guardalinee ne arbitro a ridosso dell’azione non fischiano il gigantesco penalty; al 30’ rinvio della Frigotto, Brutti a centrocampo spizzica la palla di testa che prende in contropiede la difesa ma non la scaltra Cavallini che non si lascia sfuggire il regalo; un paio di punizioni per la Fortitudo da ottima posizione vengono sciupate malamente; prima dello scadere una punizione ospite pesca l’inzuccata della Cavallini che scheggia ancora la traversa.
In avvio due colpi di testa a liberare l’area diventano assist per le avversarie che non ne approfittano; al 70’ una punizione finalmente battuta a dovere dalla Piovani impegna severamente la Frigotto in tuffo; al 75’ la Rasetti si distingue con un numero degno di nota poi serve Martani che s’attarda nel dribbling; poco dopo la stessa Rasetti non approfitta di un regalo e di sx calcia debolmente da buona posizione; ancora Martani non trova il tempo del tiro e dopo Rasetti spara un bel dx dal limite che sorvola di poco la traversa; al 82’ in contropiede Cavallini impensierisce la difesa locale che deve ricorrere ad una doppia respinta ravvicinata e sulla palla uscente la Cumerlato spara un bel destro che incoccia ancora la traversa; prima della chiusura una buona iniziativa della Brutti innesca la Rasetti che viene anticipata dalla dinamica Frigotto e prima del triplice fischio Piovani dalla distanza impegna ancora il nr. 1 ospite.
L’attività agonistica ufficiale costringe la Fortitudo a cercare il ribaltamento del risultato odierno domenica 4 settembre in casa del San Bonifacio. Per passare il turno dovrà vincere la gara di ritorno e così potrà andare ad affrontare nel turno successivo il Verona che non dovrebbe avere problemi a sbarazzarsi del Vicenza.
AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’. E poi ti saluto per sempre”.
Giuseppe Boni

Serie B: OTTIMO TEST PRE-COPPA

VERONA – PRO SAMBONIFACIO = 2 – 0 (Reti: Williams, Galli)

FORTITUDO MOZZECANE – PRO SAMBONIFACIO = 3 – 0 (Reti: Salaorni, Zangari, Dal Molin)

VERONA – FORTITUDO = 3 – 0 (Reti: Gabbiadini, Gabbiadini, Bruinenberg)

FORTITUDO 1°: Olivieri, Fasoli, Welbeck, Brutti, Malvezzi, Salaorni, Rizzi, Dal Molin, Rasetti,Peretti, Caneo (Zangari) AD Venturini, Signori Allenatore Comin

FORTITUDO 2°: Olivieri, Sossella, Adami G, Brutti (Dal Molin), Salaorni (Welbeck), Caliari,Zorzi, Piovani, Martani, Peretti (De Vincenzi), Zangari AD Venturini, Signori AllenatoreComin

Arbitro: Salaorni P. di Villafranca Assistenti,

Ammonite:

Espulse:

Continua la marcia di avvicinamento della Fortitudo ai primi impegni ufficiali che la vedranno debuttare domenica 28 Agosto, alle ore 18.00 presso il campo sportivo di Pradelle (Nogarole Rocca) contro il San Bonifacio, formazione con la quale la formazione mozzecanese dovrà confrontarsi n volte nel corso della stagione. Mercoledì 24 sera in via Sogare a Verona, si è disputato un triangolare con Pro Sambo e lo stesso Verona. Rispetto alla prima esibizione i ritmi si sono sicuramente alzati, anche per via della migliore temperatura serale e la squadra di Fabiana Comin ha destato una buona impressione. Nella prima gara è riuscita a battere la Pro Sambo grazie ad una deviazione sottoporta della Salaorni dopo un calcio piazzato, ad una determinata pressione della Zangari che vinto il contrasto con un’avversaria s’invola ed infila il portiere opposto ed infine la rete più bella della serata grazie ad un’invenzione della Dal Molin che anticipato il portiere avversario fuori area trova il pertugio perfetto da una posizione difficile ed in precario equilibrio. Nel secondo match il Verona si è trovato la strada spianata da diverse ingenuità della Fortitudo sulle quali bisognerà fare molta più attenzione perché in campionato certe leggerezze non verranno mai perdonate.

Giuseppe Boni

Serie B: ONOREVOLE CONFRONTO

VERONA – FORTITUDO MOZZECANE = 3 – 0

Reti: 30’ Williams, 65’ Carro, 85’ Carro

FORTITUDO: Olivieri, Sossella (Fasoli), Welbeck (Malvezzi), Piovani, Salaorni, Caliari, Zangari (De Vincenzi), Brutti, Martani (Rasetti), Peretti (Dal Molin), Caneo (Zorzi) AD Signori, Rizzi

Allenatore Comin

Arbitro: x di Verona Assistenti,

Ammonite:

Espulse:

La Fortitudo ricomincia a giocare per la nuova stagione 16-17 e lo fa in amichevolencontro il Verona, club 2° nel ranking italiano, impegnato nella prossima champions league e multinazionale per tesseramenti (9 straniere). La partita non è stata avvincente ma era difficile aspettarsi di più, i ritmi sono stati piuttosto bassi, la palla è circolata molto in orizzontale ed a bassa velocità e solo nell’ultima mezz’ora c’è stata qualche accelerazione in più. La Fortitudo ha fatto bella figura con una difesa ordinata ed attenta, un centrocampo molto tecnico ed abile nel far circolare palla ed ovviamente con qualche difficoltà in fase offensiva nonostante il prodigarsi dei vari attaccanti utilizzati.

Positivi i debutti in maglia gialloblù di tutte le nuove ragazze, pregevoli alcuni interventi della Olivieri, anche se la Fortitudo dovrà migliorare l’elevamento in quota sui calci piazzati (2 reti su 3 da calcio d’angolo). Poche le azioni mozzecanesi pericolose, un tiro della Peretti nel primo tempo che un metro più alto poteva scavalcare la Preuss, un tunnel della Rasetti sulla Di Criscio ma sul successivo affondo tiro ciabattato ed un altro tentativo della Brutti dalla distanza alto. Mercoledì sera la Fortitudo, sempre in via Sogare,

si troverà a disputare un triangolare con lo stesso Verona ed il San Bonifacio

Giuseppe Boni

Serie B: LA FORTITUDO È MIA

Serie B: LA FORTITUDO È MIA

mia-zorzi-centrocampistaMia Zorzi, attaccante classe ’98, è un nuovo acquisto della Fortitudo Mozzecane!
Abita a Bardolino e studia amministrazione finanza e marketing a Castelletto di Brenzone. Da grande le piacerebbe fare un lavoro in ambito sempre economico e magari proseguire la carriera calcistica a livelli importanti.
La sua passione per il calcio è nata grazie al fratello più grande ed al papà che la portavano a giocare in piazzetta del paese.
A 5 anni e mezzo iniziò a giocare tra le fila del Benaco calcio in cui rimase fino alla prima media. Da lì venne prelevata dal Verona in cui ha giocato fino alla stagione scorsa.
Fra le sue doti migliori la velocità e la capacità di inserimento fra le difese avversarie.
Il primo commento di Mia da neo giocatrice del Mozzecane: “Ho deciso di intraprendere questa nuova strada e venire a giocare nella Fortitudo per mettermi in gioco e crescere sia dal punto di vista tecnico che mentale.”

Deila Boni

Serie B: ANCHE DAL MOLIN DAL VERONA AL MOZZECANE

Serie B: ANCHE DAL MOLIN DAL VERONA AL MOZZECANE

valeria-dal-molin-attaccanteValeria Dal Molin è un nuovo acquisto della Fortitudo Mozzecane.
Nata a Soave nel 1999, cresciuta nel Minerbe, proviene dalla Primavera dell’Agsm Verona.
La sua passione per il calcio è nata grazie al fratello che tutti i pomeriggi la portava fuori a giocare. Ha iniziato a giocare a calcio all’età di 7 anni proprio nel Minerbe, squadra in cui faceva il terzino ed è rimasta 6 anni.
A 14 anni il trasferimento nel Verona in cui ha ricoperto vari ruoli tra cui fascia e centrocampo. Le sue doti principali sono una buona visione di gioco e altrettanto buona esecuzione dei calci piazzati.
Nella vita studia amministrazione finanza e marketing. Da grande vorrebbe continuare a coltivare la sua passione per il calcio e le piacerebbe trovare un lavoro dove potrebbe viaggiare molto.
Ecco le sue prima parole da calciatrice della Fortitudo: “Ho accettato di venire alla Fortitudo per iniziare una nuova avventura, per continuare a migliorarmi, per farmi le ossa in serie B e per mettermi alla prova perché per me questa è una grande occasione”.

Deila Boni