ABBIATE FEDE, TRADATE BATTERETE

TRADATE . FORTITUDO MOZZECANE = 0 – 1
Reti: 27’ Cavalllini
TRADATE: Ventura, Vitale, Meroni, Stefanazzi, Vestito (62’ Moroni), Ferrario, Previtali, Peccina, Gritti, Di Lascio, Bertolasi (75’ Minaudo) AD:Moro, Labanca,  Passarelli, Chiea, Tovaglieri All.Rivola
FORTITUDO: Olivieri  Pecchini, Caliari (85’ Mecenero), Venturini, ,Faccioli, Sossella, Rizzi (60’ Smith), Signori, )76’ Caffara), Cavallini Peretti  Rasetti AD Begnoni, Caffara, Sossella All Pignatelli
Arbitro: De Leo di Molfetta    Assistenti: Stocco di Seregno e Francavilla di Gallarate
Ammonite:, Stefanazzi
Dall’ultima partita di campionato tra due squadre senza nessun obiettivo concreto di classifica non ci si poteva aspettare molto di più. Il Tradate ha dimostrato di essere in disarmo e la Fortitudo ha avuto il difetto di fallire troppe occasioni da rete lasciando in equilibrio il risultato fino al 90’. Normalmente queste partite o si perdono o si pareggiano e quindi il lato positivo deriva dal fatto che finalmente la difesa non ha subito nemmeno un gol, dando valore all’unica rete segnata. Cavallini stabilisce il suo record di segnature e la Fortitudo termina il campionato senza nemmeno un cartellino rosso e senza nemmeno una giornata di squalifica. Altro dato significativo esce dal fatto che la formazione veronese non è riuscita a segnare reti solo in una occasione: prima gara di campionato a Bolzano contro il Sudtirol.
Pronti via, Peretti cambia fronte da destra a sinistra, Rasetti non controlla bene ma subito dopo si riscatta subito dopo con un sombrero sul difensore e spara un destro che incoccia la traversa, sulla ribattuta si avventa Cavallini ma il colpo di testa è debole e viene parato dalla Ventura; al 12’ Peretti infila bene per Rizzi che però si allunga troppo la palla e quindi il portiere riesce ad allontanare l’azione, la stessa Rizzi riprende palla e crossa al centro per Rasetti che non fa centro a porta sguarnita, nuovo assist della Rizzi e Peretti sbaglia un rigore in movimento; al 27’ Venturini pesca magistralmente Cavallini con un bel taglio e la numero 9 gialloblu timbra il 25° centro stagionale (record) col solito preciso pallonetto sull’uscita del portiere; al 38’ ancora Peretti cambia gioco trovando l’affondo della Rasetti che insolitamente non mantiene la dovuta velocità e viene rimontata sul più bello; dal corner successivo la palla cade sui piedi della Cavallini, sembra gol fatto ed invece un difensore ribatte miracolosamente sulla linea_;al 41 ’ si vede il Tradate con un bel cross della Gritti dalla destra sul quale piomba dalla parte opposta Peccina  che accompagna la palla fuori; al 44’ in contropiede la Peretti sceglie il tiro da lontano invece che affondare in solitudine verso il portiere avversario
In avvio di ripresa bella palla a scavalcare  vuota ma incredibilmente ne scaturisce solo un corner.  Caliari che pesca bene Ferrario dentro l’area ma il suo pallonetto sull’uscita dell’Olivieri non imita quello della Cavallini; al 50’ Olivieri chiama inopportunamente palla a Pecchini ma si intrufola la Vestito che fallisce una clamorosa occasione calciando a lato; al 65’ si esaurisce il buon momento del Tradate con una cannonata dal vertice di Previtali ben deviata dalla Olivieri; al 68’ gran numero difensivo di Smith che poi si distende sulla fascia servendo Peretti, la quale mette al centro una bella palla per Cavallini che evitato il difensore non riesce a scavalcare il portiere in uscita; al 74’ Cavallini ruba palla e serve Peretti sulla destra, bel cross al centro che purtroppo arriva sul piede sbagliato della Caliari il cui tiro sbatte sull’unico difensore rimasto; al 78’ ancora Peretti sulla destra pesca Caliari sulla sinistra che non trova il tempo per tirare e poi effettua un retropassaggio che fa sfumare l’azione; al 82’ doppio scambio tra Peretti e Caliari che porta al servizio su Rasetti che prova il tiro invece di aprire sulle due compagne libere; al 84’ Rasetti nei grandi spazi lasciati potrebbe affondare verso la porta ma non riesce a cambiare marcia; al 86’ Peretti va via sulla sinistra e mette una gran palla al centro per Cavallini che fallisce davanti al portiere una grandissima opportunità di raddoppio; al 87’ l’arbitro non fischia un colossale rigore sulla Rasetti lanciata a rete; al 89’ ancora Peretti serve al centro Cavallini che fallisce ancora un’enorme occasione da rete a tu per tu con il portiere; al 91’ Peretti dalla destra scaglia un bel tiro che la Ventura smanaccia debolmente, la palla sembra rotolare in rete ma Cavallini arriva per il tap-in e l’arbitro decide di fischiare un inesistente fuorigioco.
Game over. Finisce qui, un po’ troppo presto, il campionato 2014-2015 della Fortitudo. Non finiscono gli allenamenti e le amichevoli che continueranno per tutto il mese di Maggio. Martedì dopo l’allenamento, piccola festicciola di squadra per salutare la prima straniera della storia tesserata in casa Fortitudo. Un grazie sentito alla canadese Ashley per aver scelto la  Fortitudo, per la capacità di reggere alle difficoltà incontrate per lungo tempo ed anche per l’esempio sportivo che speriamo abbia trasmesso a tutte le sue compagne.
AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’. E poi ti saluto per sempre”.

Giuseppe Boni

9° Torneo per Rappresentative U15 Calcio Femminile

Sono state convocate x la rappresentativa Provinciale di Verona queste nostre tre atlete:
Adami Giulia
Malvezzi Letizia
Tinelli Chiara
9° Torneo per Rappresentative U15 Calcio Femm.- Stagione 2014/2015 Anche in questa Stagione Sportiva il Comitato Regionale Veneto FIGC indice ed organizza il Torneo per Rappresentative Provinciali e Distrettuali del Veneto di Calcio Femminile Under 15. La Manifestazione coinvolgerà le Rappresentative Under 15 di Calcio Femminile delle varie Delegazioni Provinciali e Distrettuali di tutta la Regione (tranne Delegazione di San Donà) e si svolgerà Sabato 25 Aprile 2015 presso il Centro Sportivo di Bovolone (Vr) – Viale Olimpia, 230 seguendo il sottonotato programma : Gironi e Calendario Girone “A” Girone “B” BASSANO DEL GRAPPA BELLUNO PADOVA ROVIGO VENEZIA TREVISO VERONA VICENZA Ciascuna gara avrà la durata di complessiva di 30’, prevedendo la suddivisione in 2 tempi di 15’ ciascuno

Giuseppe Boni

COMMIATO POSITIVO

FORTITUDO MOZZECANE – REAL MEDA = 4 – 2
30’ Cavallini, 60’ Cavallini, 70’ Piovani, 75’ Caneo, 89’ Mecenero, 94’ Roma
FORTITUDO: Olivieri, Pecchini, Caliari (80’ Smith), Venturini, Salaorni (83’ Mecenero), Faccioli, Caneo. Rasetti (63’ Signori), Cavallini, PerettI, RizziAD Begnoni, Caffara, Sossella All. Pignatelli
REAL MEDA: Selmi, Seveso, Beretta, Piovani, Roma, Vergani, Fusi, Fiore (46’ Vai), Fassi (60’ Buttò), Sironi (85’ Coppola), De Luca AD Pizzi, Palopoli, Dubini, Thcethcova All. Zaninello
Arbitro: Paggiola Matteo di Legnago Assistenti Malatesta E e Mantoan V.. di Legnago
Ammonite: Salaorni
Espulse: –
Poteva essere una partita di fine stagione priva di stimoli ed invece le due formazioni l’hanno affrontata con un giusto e sano spirito sportivo (complimenti ad entrambe) e ne è uscita una gara piacevole. Il Meda finisce il campionato con una sconfitta (riposo all’ultimo turno) e la Fortitudo chiude la sua stagione interna con una bella vittoria confermandosi la bestia nera dei milanesi (sconfitti anche all’andata). Soddisfazione per la vittoria contro la terza forza del campionato ma rimpianti per quanto poteva essere e non è stato. Il Meda ha confermato la buona quadratura di squadra e la Fortitudo ha confermato l’enorme potenzialità offensiva, ma anche la solita fragilità difensiva (ancora due reti al passivo). La Cavallini (complimenti vivissimi) si porta a 24 reti segnate e quindi eguaglia i suoi precedenti record (2011-12 a Pordenone in A2 e 2007-08 a Venezia sempre in A2).
Dopo 15’ di studio ci prova prima Venturini dal limite e subito Rizzi scaglia un sinistro che lambisce il palo; al 18’ un improprio retropassaggio della Pecchini diventa un assist per De Luca che costringe ad una super deviazione in corner della Olivieri; al 20’ un contropiede ben orchestrato da Rasetti, Peretti e Cavallini porta quest’ultima in area ma l’ultima scelta è poco comprensibile; al 30’ apprezzabile la rovesciata aerea della Piovani pur con palla molto alta; al 32’ Oliveri riesce a smancacciare sul corner opposto un corner molto insidioso e sul corner successivo la Fusi scaglia un fendente al volo che sfiora la base del palo; al 38’ pallonetto sulla linea difensiva ospite e Cavallini s’invola verso la porta e quindi mette a punto un pallonetto millimetrico che s’insacca scavalcando la brava Selmi, proprio nel momento di maggior pressione ospite; al 40’ Faccioli lascia palla scorrere sulla linea, l’arbitro non fischia l’out, cross al centro e Di Luca solissima spreca una colossale occasione alzando sopra la traversa; al 41’ è ancora Cavallini a distinguersi con un pregevole tocco sotto dal limite a scavalcare il portiere con palla che sorvola di poco la traversa; al 42’ Peretti lancia Caneo, ottimo dribbling e successivo cross al centro che fa venire i brividi alla difesa milanese.
Altri 15’ senza nulla da segnalare fino a quando entra in azione la solita Cavallini, brava a proteggere la palla, a girarsi e scagliare un tiro che incoccia la traversa e poi viene messo in corner da un difensore; dal corner arriva puntuale la sua inzuccata che le fa ottenere quanto le spettava; al 65’ gran tiro al volo di sinistro della Fusi dal limite che sibila vicino al palo ed al 70’ arriva la rete ospite; Signori appena entrata sta dando le consegne e quindi Buttò si fionda sulla sinistra effettuando un bel cross che trova la difesa locale impreparata e per la liberissima Piovani è un gioco da ragazzi incrociare la palla del 2-1; per fortuna che pochi minuti dopo Venturini mette in atto un lancio illuminante per l’inserimento determinato della Caneo che tira fuori dal cilindro uno dei suoi colpi di magia (purtroppo isolati) sparando un sinistro al volo dal basso verso l’alto che non lascia scampo alla Selmi; al 78’ una bella girata dal limite della Buttò vede ancora la Olivieri distendersi in una pregevole deviazione in corner; al 81’ ancora Venturini pesca in area la Cavallini che copre benissimo la palla ma sul più bello sbaglia una rete clamorosa sparando sopra la traversa; al 82’ pregevole azione corale del Meda che si chiude col tiro della De Luca sul quale ancora Olivieri mette una pezza di piede deviando in corner; al 87’ Peretti salta anche il portiere ma poi il passaggio al centro non è uno dei pezzi più riusciti; al 89’ su un lunghissimo rinvio un difensore del Meda buca la palla e solo la Mecenero capisce il fatto presentandosi a tu per tu con la Selmi e fortunata nel farle passare la palla in mezzo alle gambe con tutta la porta aperta; al 94’ una serie di batti e ribatti che la Fortitudo non pulisce porta alla seconda rete del Meda grazie ad un pallonetto dal limite della Roma. Al 95’ infortunio alla Fusi, grande prestazione anche oggi, alla quale vanno i nostri migliori auguri di pronta guarigione.
Domenica prossima, in quel di Tradate, si chiuderà anche il 18° campionato della Fortitudo. L’ultima trasferta che ci auguriamo possa interrompere la serie di tre sconfitte esterne fuori casa consecutive (Azalee, Unterland, Azzurra) visto che le varesotte sono ormai salve e non hanno quindi bisogno di punti.
AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’ e poi ti saluto per sempre.”

 

Giuseppe Boni

LINGUAGGI DIVERSI Arvedo Arvedi

Da domenica 19 aprile a sabato 23 maggio 2015 si terrà a Villa Vecelli Cavriani la rassegna “Primavera Culturale in Villa”, organizzata dall’Accademia d’Arti Discanto con il patrocinio del Comune di Mozzecane.
Il calendario manifestazioni sarà il seguente:
Domenica 19 aprile 2015 alle 16.30
Inagurazione della mostra “Linguaggi Diversi” dell’artista Arvedo Arvedi
Arvedo Arvedi nei suoi quadri ha creato il concetto di IC.U.PE (Icona Umanità Pesce), una semplice forma di piccolo pesce sempre uguale, ma sempre infinitamente diverso, una brillante sovrapposizione tra i connotati del genere umano con le sue abitudini sociali e le caratteristiche di vita degli abitanti delle profondità marine (cit. Riccardo Maria Braglia, critico d’arte, giornalista e scrittore).
La mostra resterà aperta al pubblico nei mesi di aprile e maggio con ingresso libero.
A TUTTI GLI OSPITI PRESENTI VERRÀ OFFERTO UN PICCOLO RINFRESCO, IN COLLABORAZIONE CON LA CANTINA MARTI DI MONTECCHIA DI CROSARA (VR)

Stagione Concertistica “Alla scoperta del Romanticismo” con CECILIA ZACCHI (arpa), 2° Premio cat. Solisti 19° Premio Internazionale di Musica “G. Zinetti” ed. 2014

Sabato 16 maggio 2015 alle 18.30

Presentazione del libro “Strada Facendo”, con l’autrice AGATA DE NUCCIO e il protagonista GIOVANNI MIOZZI

A seguire alle 19.30

Stagione Concertistica “Alla scoperta del Romanticismo” con il DUO COCCIOLO-BUSTIHAN (piano-flauto di Pan), 4° classificato cat. Ensemble 18° Premio Internazionale di Musica “G. Zinetti” ed. 2013

Sabato 23 maggio 2015 alle 18.30

Presentazione del libro “Racconti e leggende della pianura veronese, mantovana e rodigina” con gli autori FRANCESCO OCCHI e AUGUSTO GARAU

A seguire alle 19.30

Stagione Concertistica “Alla scoperta del Romanticismo” con il DUO FOURNIER-RYSER (piano-violino), 2° Premio cat. Ensemble 19° Premio Internazionale di Musica “G. Zinetti” ed. 2014

INGRESSO LIBERO PRESENTAZIONI LETTERARIE/ESPOSIZIONE ARVEDO ARVEDI

INGRESSO CONCERTI A PAGAMENTO.

Scarica qui la locandina completa.

Per informazioni: Tel. 045 6340799 Mail info@villavecellicavriani.it

Alice Bianchini