ESO11: SI PUO’ DARE DI PIU’

FORTITUDO MOZZECANE-LUGAGNANO 3-3 (0-0,1-1,0-0)
1° giornata di ritorno campionato
Formazione Fortitudo: Sargenti, Rjjali (Visentin), Malvezzi, C. Mele, Zanca, Menegazzi, Scarcelli, Pachera, A. Mele Dal Frà (Bernardi), Rebecchi.
Rete: Malvezzi
Inizia il girone di ritorno per le esordienti a 11 contro il Lugagnano, una bella squadra, forse la migliore incontrata dall’inizio della stagione.
Gli avversari partono forte e s’impongono sulle ragazze che all’inizio non riescono a trovare la giusta quadratura e terminano il primo tempo sullo 0-0.
Si ritorna in campo con i 2 cambi a disposizione di mister Ferrarini, nei primi minuti di gioco Rebecchi entra in area ed è atterrata e ottiene il calcio di rigore trasformato brillantemente da Malvezzi. Ripartono gli avversari e in azione in contropiede riescono a superare la difesa e segnare il goal del pareggio.
Nel terzo tempo gli avversari dominano, ma non riescono a trovare il goal, termina così con un pareggio fortunato, visto le numerose occasioni da goal non realizzate da parte degli avversari.
Forza ragazze si puo’ dare di più!
M. Miglio

Serie B: COPIONE RISPETTATO

AZZURRA TRENTO. FORTITUDO MOZZECANE = 2 – 1
Reti: 10’ Erlicher, 34’ Erlicher, 56’ Cavallini
AZZURRA: Sartori, Erlicher, Cristelli, Rigon, Leonesi, Mottes, Pignatelli (53’ Bonomi), Carraro (90’ Betta), Pasqualini, Manica, Vitti (80’ Agostini) AD: De Simone, Ferlini, Muco, Baroldi All.Manfrini
FORTITUDO Olivieri  Pecchini, Caliari, Signori (78’ Smith) ,Faccioli, Venturini, Rizzi (73’ Caneo)Maselli (46’ Rasetti), Cavallini Peretti  Mecenero AD Begnoni, Caffara, Sossella All Pignatelli
Arbitro: Acampora Marco di Schio   Assistenti: Pellegrini W. E Piras E
Ammonite:, Pignatelli, Signori, Carraro, Bonomi
Ancora una volta niente da ridire sull’impegno della squadra ma ancora una volta si torna a casa a mani vuote. Novanta minuti o quasi all’attacco, una decina di occasioni da rete nitide costruite non sono bastate ad ottenere la vittoria. Contro squadre che si difendono a denti stretti, per ripartire con veloci contropiedi, la Fortitudo fatica a trovare il bandolo della matassa. Mixando la qualità delle ragazze veronesi con La determinazione delle ragazze trentine ne verrebbe fuori una squadra da primato.  Se non altro la Fortitudo non ha fatto differenze o concesso favoritismi: sconfitta per 2-1 contro Azalee, Unterland e Azzurra Trento, cioè tre squadre ugualmente in lotta per non retrocedere.
Al 1’ Mecenero fa volare Rizzi che crossa lungo per Maselli, sorpresa sul da farsi e perde il tempo per concludere; al 10’ prima Faccioli e poi Pecchini escono a vuoto ed il contropiede bruciante della Erlicher non da scampo all’Olivieri; al 16’ Rizzi crossa dalla destra, Peretti devia di testa e Cavallini mette a lato da pochi passi; al 20’ Caliari lancia Maserlli che effettua un bellissimo tiro cross dalla sinistra sul quale Sartori si esibisce in una plastica parata; al 30’ Peretti ruba palla, va sul fondo, crossa per Cavallini che in anticipo di sinistro mette ancora a lato; al 32’ un rimpallo smarca Manica al limite, il cui tiro sorvola di poco la traversa; al 34’ ancora Pecchini esce a vuoto lasciando spazio al contropiede dell’Erlicher che pesca Olivieri a metà strada ed ottiene il 2-0; al 36’ un bellissimo tiro cross della Cavallini trova una grande reazione della Sartori abile a smanacciare in corner; al 42’ una forte punizione della Peretti viene nuovamente deviata in corner dalla Sartori; al 45’ Pasqualini smarca in area Carraro che spara fuori da buona posizione
Al 48’ Mecenero ha una buona palla appena fuori area ma affretta il tiro e conclude malamente; al 50’ dopo un bel cross della Rizzi, Cavallini anticipa l’uscita del portiere ma
alza sopra la traversa; al 54’ Rasetti si incunea bene in area, potrebbe tirare ma serve Cavallini che fallisce una grande occasione; al 55’ ancora un bel cross della Rizzi trova il tiro al volo della Mecenero troppo centrale; al 56’ Peretti si incunea centralmente e poi serve nel corridoio Cavallini che di precisione infila l’angolino lontano; al 60’ su corner della Rizzi, Faccioli di testa, forse spinta, mette a lato da pochi passi; al 65’ è ancora un contropiede dell’Erlicher sul filo del fuorigioco che viene sventato dall’ottima chiusura dell’Olivieri; al 70’ Pecchini trova un bel corridoio per entrare in area, potrebbe concludere ma crossa al centro senza trovare una compagna; al 75’ Rasetti crossa bene dalla sinistrama Cavallini gira poco di testa e la palla sfiora il palo; al 78’ una punizione della Peretti pesca Mecenero in ottima posizione ma il colpo di testa è troppo aperto; al 81’ Mecenero potrebbe dare un assist alla percussione della Caliari e sul proseguio dell’azione arriva un bel tiro di Caneo, deviato in corner; al 87’ punizione colpita di testa dalla Mecenero sul quale Faccioli potrebbe comodamente depositare in rete ma Sartori si supera ancora una volta; al 90’ Cavallini crossa dentro per Mecenero, sembra gol fatto a porta vuota ma incredibilmente ne scaturisce solo un corner.
Come sempre bisogna guardare avanti, far tesoro degli errori commessi ed impegnarsi nei prossimi allenamenti per concludere il campionato nel miglior modo possibile. La prossima partita arriverà il 19 Aprile e vedrà arrivare al comunale di San Zeno il fortissimo Meda. Venti giorni di pausa dovuti alle festività pasquali (auguri a tutti quelli che leggeranno questo articolo) ed al turno di riposo successivo.
AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’. E poi ti saluto per sempre”.

P7: Valeggio Vs Fortitudo

Heidi, Carola, Mariastella, Matilde, Perla, Ilaria, Domitilla, Sofia, Sara, Grace, Martina
Primo tempo 3 a 0
Le giovani della Fortitudo hanno tenuto solo la prima parte del tempo dove la partita si giocava tutta a centro campo poi gli avversari rifilavano un netto 3 a 0 mandando un po in confusione tutti i reparti!
2 tempo ( 1 a 0)
Al contrario in questo tempo  si è vista tutta la grinta e la voglia di far bene, poche le occasioni ma lo spirito era quello giusto, solo la caparbietà del Valeggio ha fatto si che segnassero una rete.
3 tempo (2 a 0)
Lasciava ben sperare per la vittoria di almeno questo tempo x la determinazione messa da tutte le ragazze, le occasioni non sono mancate ma, purtroppo, non si sono concretizzate ed il valeggio rifilava 2 gol l’ultimo proprio sullo scadere del tempo!!!
Rita Caldana

 

P7: Arbitraggio impeccabile

Vigasio – FORTITUDO 3-0, 6-0, 1-0
Heidi, Carola, Mariastella, Martina, Ilaria, Paola, Matilde, Jessica, Domitilla, Sofia.
L’arbitro prima dell’inizio della partita ha chiamato a rapporto tutti gli atleti, controllando abbigliamento, scarpe, parastinchi, non ammettendo parolacce e scorrettezze di qualsiasi tipo.
Sarà stato per rimediare all’atteggiamento del Vigasio dell’ultima volta, comunque questo comportamento ci piace ed è educativo.
Partita da dimenticare, non per il risultato, al quale siamo abituati a non dare la massima importanza, ma per la mancanza di gioco di squadra e di tecnica.
Abbiamo fatto tutti  e tre i tempi ad inseguire la palla senza creare il gioco, impegnate forse troppo sempre a difenderci da degli avversari decisamente più bravi.
Dopo il secondo gol subito Heidi era già scoraggiata e ciò ha permesso che ne prendessimo altri 8.
Complimenti a Carola, che nel primo tempo ha giocato con grinta e determinazione, ma poi anche lei si è lasciata andare e brava Domitilla che ha tentato nel terzo tempo di rimontare, dimostrando carattere ed imponendo il proprio gioco.
Rita Caldana

Eso: E’ arrivata la primavera

FORTITUDO MOZZECANE-GABETTI VALEGGIO 3-0 (1-0,1-0,1-0)
7° giornata di campionato
Formazione Fortitudo: Sargenti, Rjjali (Visentin), Malvezzi, C. Mele, Zanca, Menegazzi, Scarcelli, Pachera, A. Mele Dal Frà (Bernardi), Rebecchi.
Reti: Rebecchi, autorete, Dal Frà.
Tornano in campo per l’ultima partita del girone d’andata le esordienti a 11 nel primo giorno di primavera, anche se il pomeriggio sembra più d’inverno, ma ci pensano subito loro a colorare la partita!
Partono fortissimo e fin dai primi minuti creano e Rebecchi segna subito la prima rete. Gli avversari a questo punto insistono per riuscire almeno a pareggiare ma la buona disposizione delle ragazze in campo non concede niente e finisce così il primo tempo.
Secondo tempo con due cambi a disposizione. Gli avversari iniziano a pressare un po’ di più le ragazze, ma non riescono a finalizzare a causa di una difesa ben guidata da Malvezzi e in un’azione in contropiede Rebecchi, serve A. Mele la quale punta la porta e il difensore nel tentativo di spazzar via la palla, la piazza in rete.
Terzo tempo, le ragazze, pur sapendo che la partita era già vinta non mollano, riescono ancora a creare belle azioni ed è così che ne approfitta anche Dal Frà per mettere in rete la palla che ci aggiudica la vittoria anche della terza frazione di gioco.
Brave ragazze oggi hanno giocato fino alla fine e dimostrato che solo con impegno e intesa si possono vincere le partite e fare un bel gioco di squadra.
M. Miglio