ESO: ALTRA MUSICA

Fortitudo: Perina, Adami F, Valenza, Adami G, Negrin(Zaldini), Savioli, Da Cruz, Rebecchi, Tinelli, Scarcelli(Menegazzi), Dal Frà.
Altra musica in confronto al derby. Le ragazze oggi sono ben determinate, concentrate, grintose e ne viene così una bella partita anche se la fortuna non è loro amica visto che una palla buttata a casaccio sbatte sotto la traversa e si infila in rete, mentre il secondo gol arriva su l’unica indecisione della difesa.
Il secondo tempo è un monologo della Fortitudo che passa in vantaggio con Dal Frà e sfiorano il gol in altre 3-4 occasioni.
Nel terzo tempo le ragazze scendono in campo con l’intento di fare loro l’intera posta, ma ancora una volta la fortuna non è loro amica e un gran tiro della Tinelli finisce sulla traversa, il pallone sbatte sulla schiena del portiere e incredibilmente esce sul fondo.
Queste sono le partite che vorremo sempre vedere con le ragazze che guidate dal mister, mettono in campo tecnica, grinta, corsa, cuore, unico neo il troppo nervosismo in campo e non solo fra gli atleti.

RIGOL DA 3 PUNTI

BRIXEN – FORTITUDO MOZZECANE = 0 – 1
Reti: 89’ Peretti (Rig)
BRIXEN Pinteri, Rabanser, Weissteiner, Moling, SteinhaUser, Jaist, Plankl, Uberegger, Stolzlechner (72’ Sullman), Mair (84’ Peer), Kopfler AD, Niederegger, Bielak, Fodor, Mittermair All. Pelanda
FORTITUDO MOZZECANE: Mazzurana, Salaorni (10’ Bonamini), Cordioli, Caliari, Rasetti (78’ Marcazzan), Faccioli, Caneo (50’ Boni F), Santin, Mecenero, Peretti, Rizzi AD Colcera, Sossella, Bindella A. All. Mafficini
Arbitro: Kapidani Loris di Pordenone – Assistenti (Mancini V e Pedrriero E. di Merano
Ammonite: –
Espulse: –
La Fortitudo supera anche l’ostacolo Brixen, una delle squadre più in forma del campionato (11 punti nelle ultime 5 partite, +4 nel ritorno), migliora il rendimento esterno (solo 10 punti prima di Bressanone), incamera la 3° vittoria consecutiva e si mantiene nella parte sinistra della classifica. Venendo alla gara odierna, bisogna riconoscere che non è stata una prestazione memorabile e che il pareggio avrebbe rispecchiato maggiormente i valori in campo, ma un guizzo della Rizzi ha indirizzato diversamente il match, proprio quando sembrava chiudersi la gara con un nulla di fatto. La Fortitudo non è riuscita ad aggirare l’attenta difesa locale, creando stranamente poche occasioni da rete, mentre il Brixen ha dato fastidio sui calci d’angolo e con tiri dalla lunga distanza.
Al 10’ la Salaorni nel tentativo di liberare s’infortuna dando via libera alla Mair che dalla destra spara un tiro che incoccia la traversa; al 18’ è la Mecenero che s’inventa un gran tiro al volo dal limite che Pinteri è bravissima a mettere in corner; al 32’ Peretti si guadagna una punizione e spara un siluro che ancora Pinteri è brava a mettere in corner; al 40’ la Peretti, vede la ripartenza di Rizzi in contropiede, che purtroppo fallisce un facile controllo e l’azione sfuma; al 44’ la Stolzlechner (classe 97) spara un missile da 40 metri che costringe la Mazzurana ad una difficile deviazione in corner.
Al rientro in campo la Fortitudo finalmente gioca un’azione da par suo, con una decina di passaggi precisi che si conclude con un tiro svirgolato dalla Caneo; per notare ancora qualcosa d’interessante si arriva al 76’ quando Faccioli spizzica una palla lunga di testa che diventa un assist per la Kopfler, ma Cordioli si mette in mostra con un recupero prodigioso; al 80’ la Plankl si produce in un tiro al volo da quasi metacampo che mette a dura prova le abilità della Mazzurana; ancora la Plankl ben lanciata sulla sinistra mette in mezzo ma ancora Mazzurana risolve il problema con una pronta uscita a terra; al 86’ Pinteri svirgola un rinvio fuori dall’area, ma Marcazzan non riesce ad approfittarne; al 89’ l’episodio clou con Rizzi che prolunga una palla di testa e poi si divincola verso la porta ma la Moling non trova di meglio che affossarla.
Rigore che Peretti trasforma di forza, rimediando all’errore della partita d’andata.
MIGLIORE in CAMPO: CORDIOLI IRENE
Il campionato prevederebbe una doppia sosta, ma non per le ragazze di Mafficini, che sono attese al recupero della gara sospesa contro il Franciacorta: 2 Marzo ore 15.00 al comunale di San Zeno. Una partita assai importante perché potrebbe dar seguito alla bellissima striscia positiva e potrebbe assicurare un discreto passo in avanti in classifica.

PRI: VITTORIA CONVINCENTE

Fortitudo Mozzecane – Sudtirol = 4-0
Marcatori: Markhi, Caliari, Rasetti, Rasetti
Fortitudo Mozzecane:
Venturini, Franchini G., Caliari (Zanardi), Bonizzato, Begnoni, Berzaghi, Magalini, Ciresola, Rasetti (Piazza), Markhi, Scattolini (Toffoli)A disp: Balasini, Castioni
Allenatore: Fenzi
Sudtirol:
Zenaro, Varrone, Mairvongrasspeinten, Angerer, Perri, Tonelli, Baroldi, Bonomi, Rainer, Erlacher, BattaglioliA disp: Hassl, Schrott
Allenatore: Pontalti
La Fortitudo torna a giocare in casa, per il recupero della prima giornata di ritorno, ma a causa dell’impraticabilità del campo di San Zeno la partita si è disputata sul campo di via XXV Aprile. L’avversario è il Sudtirol, squadra seconda in classifica del campionato.
La gara è iniziata con un bel ritmo da parte delle nostre giocatrici, che hanno sbloccato il risultato già dai primi minuti con Markhi.
La Fortitudo ha dominato il gioco e lottato su ogni pallone, come dimostra il risultato del primo tempo che si è concluso sul 3-0, con la seconda rete realizzata direttamente su punizione da Caliari e il bel goal di Rasetti. Nella ripresa ancora Rasetti segna in contropiede la quarta rete, chiudendo di fatto la partita; da qui in poi la gara è stata ben controllata dalle nostre calciatrici e il risultato è rimasto invariato. Tante sono state le belle giocate neutralizzate però dalle avversarie, alle quali si deve riconoscere merito e bravura tecnica. L’intera squadra ha disputato una bella prestazione e a fine gara è affiorata anche molta stanchezza, ma soprattutto la felicità di aver vinto un’altra importante sfida.
La prossima gara in programma è sabato a Tezze sul Brenta contro la formazione Laghi, dove la Fortitudo dovrà continuare la striscia di risultati positivi per consolidare il buon momento di forma.
Forza ragazze!

P5: PRIMO PUNTO

Fortitudo vs United Sona Palazzolo 0-1; 0-0; 1-0
Le nostre mini pulcine avrebbero bisogno di 3 tempi e … dieci minuti in più, ma prima del fischio d’inizio!
E’ proprio in quei primi minuti infatti che le ragazze subiscono il primo e unico goal avversario, primo tempo in cui gli United Sona Palazzolo sono stati lievemente superiori e un secondo tempo decisamente equilibrato, le nostre mini giallo blu ci hanno fatto sognare negli ultimi venti minuti:
4 sono state le azioni favorevoli ma solo con l’ultima c’è stato il riscatto di Scarcelli che sul corner di Bonotto, ha segnato il goal.
Fra scarpe intrappolate dal fango e bagni nelle pozzanghere, le nostre ragazze hanno passato tutto il terzo tempo nel campo avversario, dimostrando come sempre un ottima difesa e la voglia di far bene di tutte…. Brave, avanti così !!

ESO: DERBY INCOLORE

1º tempo: 1-0, 2º tempo: 0-1, 3º tempo: 0-0
Fortitudo: Perina, Valenza, Adami G, Da Cruz, Negrin(Cordioli), Savioli, Zaldini(Menegazzi), Rebecchi, Scarcelli(Bonora), Tinelli, Dal Frà.
Dopo la partita di sabato scorso, nel derby ci si aspettavano delle conferme e invece abbiamo assistito ad una brutta partita giocata al di sotto delle possibilità delle ragazze senza mordente e senza idee.
Viene da chiedersi se le esordienti sono quelle di Castel D’azzano o queste del derby. Alla prossima gara la risposta.