Tre schiaffi al Tizian. La Pro Sambo ride, la Fortitudo piange

Tre schiaffi allo stadio Tizian. La doppietta di Rigon e il guizzo di Yeboaa regalano la vittoria nel derby veronese alla Pro San Bonifacio, che continua la sua marcia solitaria in testa alla classifica. Dall’altra parte, la Fortitudo Mozzecane interrompe la striscia di sette successi di fila in trasferta e di tredici risultati utili consecutivi, leccandosi le ferite dopo un pomeriggio storto a 360° ma mantenendo saldo il terzo posto in classifica in virtù del pareggio del Vittorio Veneto (quarto) con il Clarentia Trento.

Il primo tempo tra rossoblù e gialloblù è soprattutto una battaglia di nervi: le squadre lottano su ogni pallone, l’adrenalina è alta e le occasioni latitano. Al 28’ sono però le padrone di casa a passare in vantaggio: Yeboaa riceve palla al limite dell’area, serve in profondità Rigon (fuorigioco?) che rimane fredda e con il sinistro batte Venturini; trascorrono otto minuti e la Pro San Bonifacio va vicina al 2-0: Perobello batte un angolo dalla destra, Casarotto colpisce la sfera di testa ma Venturini para.

La Fortitudo Mozzecane fatica invece a trovare lo spiraglio giusto. L’unico pericolo, le ragazze di Bragantini lo creano al 37’: Peretti crossa al centro dalla destra, Gelmetti aggancia la palla e tenta la conclusione, venendo murata dalla scivolata di Rigon.

Nella ripresa le gialloblù entrano in campo con un piglio diverso e nei primi dieci minuti sfiorano tre volte il pareggio: al 2’ il destro in area di Carraro è respinto da Casarotto, al 3’ Gelmetti raccoglie il traversone in area di Peretti, stoppa il pallone con il destro e tira con il sinistro, non inquadrando lo specchio, e al 7’ la conclusione da fuori sempre di Gelmetti termina alta.

La Pro San Bonifacio reagisce e, dopo aver chiesto due rigori per due possibili contatti in area su Yeboaa, pesca il 2-0 proprio con la numero 7: al 16’ Baldo effettua un lancio in profondità, Yeboaa sguscia via tra Salaorni e Caliari, e calcia a tu per tu con Venturini che prima para e poi vede la palla infilarsi in rete.

La Fortitudo incassa il colpo e subisce pure il terzo gol: al 21’ Perobello batte una morbida punizione dalla trequarti, Rigon spizza la sfera di testa, Venturini non è perfetta nell’intervento e le padrone di casa calano il tris. La 10 rossoblù sigla così la seconda doppietta consecutiva dopo le due reti segnate al Women Soccer Castelnuovo.

Al 24’ le ospiti provano a ridurre lo svantaggio: Gelmetti viene lanciata in area da Peretti, va sul fondo e calcia con il sinistro ma la conclusione è ancora alta.

I finale di gara è invece di marca Pro San Bonifacio: al 40’ il colpo di testa in area della neoentrata Cavallini coglie il palo, al 41’ Venturini para in due tempi il tiro ravvicinato di Yeboaa, al 44’ il destro dai 20 metri di Baldo è respinto dall’estremo difensore gialloblù e accarezza la traversa, e al 46’ Venturini non si fa sorprendere dalla conclusione dentro l’area di Pizzolato, entrata anche lei nella ripresa.

 

PRO SAN BONIFACIO-FORTITUDO MOZZECANE 3-0 – TABELLINO:

Pro San Bonifacio: Toniolo, Galvan, Kastrati, Baldo, Sossella, Casarotto, Yeboaa, Piovani (36’ st Pizzolato), Perobello R. (29’ st Cavallini), Rigon, Meneghetti (45’ st Ferrari). All: Dalla Pozza
Fortitudo Mozzecane: Venturini, Pecchini (41’ st Malvezzi), Welbeck, Signori (20’ st Boni D.), Caliari, Salaorni (22’ st Marconi), Martani, Carraro (27’ st Bonfante), Peretti, Caneo (32’ st Mele C.), Gelmetti. All: Bragantini
Arbitro: Costa di Novara. Assistenti: Adamoli e Lejmoni di Verona
Reti: 28’ pt Rigon (PSB), 16’ st Yeboaa (PSB), 21’ st Rigon
Note: ammonite Baldo, Casarotto, Piovani (PSB), Caneo e Carraro (FM). Recuperi: 5+2

 

Matteo Sambugaro
Foto: Graziano Zanetti Photographer
Copyright © Tutti i diritti riservati