INTERVISTA A FRANCESCA SIGNORI – CENTROCAMPISTA SERIE B STAG. 2014/15

Ciao Francesca… questa settimana abbiamo scelto te per questa intervista perché hai disputato una bellissima partita domenica contro il Real Meda!! Sei contenta? 🙂
Salve a tutti grazie per aver fatto questa folle scelta! Posso considerarmi felice come una bambina il giorno di Santa Lucia, emozioni a non finire. Potrà pure sembrare esagerato ma sento ancora i brividi.
Com’è stato il debutto dal primo minuto con la Fortitudo? Sei soddisfatta della tua prestazione? 🙂
E’ stato un debutto totalmente inaspettato ma come mi hanno sempre insegnato, bisogna farsi trovare sempre pronti!!  Partire dal primo minuto è una responsabilità importante per tutte, un’emozione forte e in poco tempo si provano diversi stati d’animo. Quando Mister Pignatelli mi ha detto che sarei partita dal primo minuto ho sentito i battiti del cuore aumentare ed ho sentito l’adrenalina salire. Il fischio d’inizio è stato il momento in cui ho pensato “o la va o la spacca”… In generale ho fatto diversi errori soprattutto nel primo quarto d’ora ma una volta passata l’agitazione, ho pensato solo a giocare!!
Chi mi conosce sa che non dirò mai che sono soddisfatta perché sono molto, forse troppo, esigente da me stessa…
Riguardo la prestazione di Domenica mi ritengo abbastanza contenta nonostante delle cose da migliorare… 🙂
Per chi non ti conosce, sei un ex giocatrice del Real Bardolino… dai parlaci un po’ della tua storia calcistica…
Chi è che non mi conosce?!? Scherzi a parte ho iniziato a giocare all’età di 4 anni nell’Alba Borgo Roma, dove sono rimasta diverso tempo. Poi sono stata nella Primavera 99, vorrei cogliere l’occasione di ringraziare moltissimo questa Società perché mi hanno sempre trattato come una principessa!!
Dopo alcuni anni, per obbligo d’età, ho cominciato a giocare con le squadre femminili tra cui Real Fortitudo, Bardolino e Real Bardolino.
Da quando gioco a calcio ho ricoperto diversi ruoli, l’unico che non ho mai fatto è quello del portiere. Ancora oggi le persone che incontro mi ricordano come quello “scricciolo biondo” che correva in mezzo ai maschietti; lo scricciolo biondo è rimasto ancora e rimarrà per sempre così, perché i 153 centimetri credo di non superarli più!! 🙂
L’anno scorso è stato un anno un po’ particolare per alcuni problemi, ma è stato un anno di grande cambiamento personale e ho incontrato persone che mi hanno fatta crescere come una figlia… e a tutte loro devo un enorme GRAZIE!!
Dato che è passato un po’ di tempo… come ti trovi qui nella Fortitudo? e con le compagne?
Quest’anno è il primo anno che sono alla Fortitudo, conoscevo già questa società e me ne hanno sempre parlato bene ma, come in tutte le cose, per giudicare bisogna provare.
Sono passati pochi mesi dall’inizio di questo anno calcistico e posso dire che sono contenta della scelta presa ad Agosto, perché ho trovato un ambiente accogliente ma soprattutto serio, con dirigenti che fanno di tutto per mantenere questa struttura nel migliore dei modi!! Faccio quindi i complimenti per la serietà di ogni componente della società, dal Presidente, ai Dirigenti, allo staff e al mitico fotografo Graziano Zanetti.
Con le mie compagne mi trovo molto bene sia dentro, che fuori dal campo… Sono tutte più grandi e per questo ho la fortuna di imparare molto da loro sia a livello calcistico che personale.  Nonostante la differenza d’età, sono stata accolta molto bene e voglio ringraziarle per la loro disponibilità anche nei momenti meno felici!! 🙂
Da 15 giorni il nuovo Mister è Manuel Pignatelli che ha presto il posto di Padovani. Cosa ti senti di dire sull’allenatore che hai avuto anche al Real Bardolino? e che impressioni hai su Pignatelli?
Walter Padovani, che ho avuto anche il Real Bardolino, è un allenatore con molta esperienza calcistica ed è stato un piacere lavorare con lui. Devo dire la verità che non mi sono mai sentita pienamente considerata da parte sua, ma per il tempo trascorso insieme lo ringrazio e gli auguro sempre il meglio. Da 15 giorni abbiamo cominciato un nuovo cammino con un giovanissimo allenatore che ho avuto modo di conoscere quando ho giocato con la primavera! 🙂
Sin dal primo momento mi è sembrato una persona determinata e che trasmettere la sua voglia di “fare calcio” in tutti i modi.
Mi sento di dover ringraziare Mister Pignatelli per la fiducia che mi ha dato e spero di ringraziarlo sempre nei migliori dei modi 🙂
Adesso smettiamo di parlare di calcio…entriamo di più nella tua vita non da calciatrice… cosa fa Francesca quando non si allena? 🙂
Francesca è una ragazza che quando non è calcio è a casa a studiare anche se poi risultati sono poco congrui all’impegno nello studio…
Ci sono alcune cose che amo fare oltre al calcio e la più importante è trascorrere il tempo con mia mamma, con lei faccio qualsiasi cosa dal giocare a briscola a fare shopping e passeggiare. Quando il tempo lo permette, vado anche a vedere le partite di mio papà che fa l’allenatore degli Juniores del Caselle.
Dato che fai la quarta Liceo, hai già le idee chiare su cosa fare dopo la maturità?
Guarda ho le idee anche troppo chiare e la cosa un po’ mi spaventa, perché ci vuole poco a fare la scelta sbagliata. Una volta terminato il Liceo vorrei continuare gli studi di Psicologia all’Università.
L’ambito che preferisco è la criminologia, ma sono consapevole che al giorno d’oggi non dà molti sbocchi a livello lavorativo…
Dai ora ti salutiamo… grazie mille per questa intervista e auguriamo Buon Natale e Felice Anno Nuovo a te e a tutta la tua famiglia 🙂
Grazie mille a voi per la pazienza che avete avuto nel leggere questa intervista 🙂 Auguro alla mia Società e a tutti i nostri Fan un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo!!!
PS “Mi raccomando seguite il calcio femminile perché il calcio è anche donna!!”
Alice Bianchini

Serie B: DOPO 3 KO ESTERNI DI FILA ARRIVANO I 3 PUNTI

REAL MEDA . FORTITUDO MOZZECANE = 0 – 2
Reti: 9’ Cavallini, 42’ Cavallini
REAL MEDA Selmi, Seveso, Beretta, Tchetchova, Vergani, Ragone, Fusi, Dubini (75’ Zappa), Sironi (60 Stucchi), Buttò (37’ Ronchi), De Luca AD: Pizzi, Battini, Coppola, Roma All. Zaninello
FORTITUDO Begnoni Sossella, Boni, Venturini, Caffara,Faccioli, Rizzi (50’ Rasetti), Signori (70’ Bindella), Cavallini Peretti  Maselli (80’Caliari) AD Olivieri, Ciresola All Pignatelli
Arbitro: De Leo Angelo di Molfetta   Assistenti Camisa e Agostino di Sesto
Ammonite:, Rizzi
Espulse: –
Il debutto del giovanissimo mister Pignatelli non poteva avvenire in miglior modo ed in un certo senso anche quello delle quasi debuttanti Sossella e Signori. Già sul bus si è potuto notare la presenza di tante ragazze della Primavera; un bel gesto nei confronti del loro tecnico che ci auguriamo si ripeta spesso anche come risultato sul campo. Una vittoria che certamente farà trascorrere delle ottime vacanze natalizie e che darà serenità e tranquillità a tutto l’ambiente. La differenza sul Meda (terzo in classifica) è stata fatta dall’aggressività dimostrata sui portatori di palla avversaria che non avevano tempo di ragionare e che pian piano sono andati in confusione. Da non sottovalutare, dopo una valanga di reti subite,  il fatto che per la seconda volta di fila la Begnoni  e quindi la Fortitudo non hanno subito nessuna rete; tanto davanti prima o poi spunta la zampata del bomber Cavallini che con oggi si è già portato in doppia cifra (10 reti).
Al 3’ una caparbia De Luca vince due contrasti di fila ma il tiro conclusivo viene deviato in corner; al 9 al primo tentativo la Fortitudo sviluppa un’azione magistrale: una coraggiosa Signori recupera due volte la palla che serve a Maselli, brava ad infilare un corridoio perfetto per Cavallini; Il centravanti con maestria trova l’angolazione giusta ed ottiene lo 0-1; Al 14’ un’altra bella azione della Fortitudo passa da i piedi di Peretti, Cavallini e Maselli; quest’ultima da buona posizione prova il tiro a giro ma risulta troppo telefonato e Selmi blocca; al 20’ non viene fischiato un fuorigioco al Meda, ne consegue un cross dalla destra che pesca sulla sinistra la smarcatissima Buttò, controllo e pallonetto sopra la traversa; al 27’ ancora Signori sradica un pallone, serve Peretti che dribbla la diretta avversaria e poi crossa al centro per la Cavallini che però mette di poco sopra alla traversa; al 30’ altra bella azione sulla sinistra della Maselli che crossa al centro dove una sopraggiungente Rizzi anticipa l’avversaria ma non si accorge di avere il pallone in mezzo ai piedi e l’occasione sfuma; al 33’ Maselli tarda il passaggio per lo sganciamento della Sossella e la Fortitudo subisce un contropiede micidiale che Caffara e Begnoni tamponano in qualche modo; al 36’ Peretti fornisce una buona palla alla Cavallini che gira sulla Rizzi ed ancora sulla Peretti ma il tiro dal limite è un po’ troppo prevedibile; al 39’ Caffara si atarda in area nella giocata e regala una palla alla Dubini che per fortuna spara addosso alla Begnoni; al 43’ una gigantesca Faccioli anticipa l’avversaria, si fa 40 metri di campo, gioca per Peretti che si beve l’ultima avversaria e poi a tu per tu con il portiere appoggia l’assist sulla Cavallini che deposita comodamente in rete lo 0-2; il finale di tempo è contraddistinto da una serie infinita di corner pro-Meda senza esito;
Al 46’ l’arbitro regala una punizione al Meda, il conseguente tiro in porta svirgolato diventa un assist per la Tchetchova che mette sull’esterno da sotto misura; al 52’ Cavallini mette in movimento sulla fascia sinistra Maselli che dopo una cavalcata arriva fin dentro all’area e spara di poco fuori senza vedere la sopraggiungente Rasetti dalla parte opposta; al 58’ Signori recupera l’ennesima palla, da a Cavallini, appoggio indietro per Peretti e taglio sulla Maselli che si fa altri 30 metri di campo ma serve al centro la palla per Rasetti con un attimo di ritardo; al 72’ bagliore del Meda; l’ottimo capitano Fusi avanza fino quasi al limite senza ricevere opposizione e spara un sinistro che si infrange sul palo, sulla respinta arriva De Luca che spara in porta ma Begnoni di piede sventa la minaccia; al 77’ corner della Maselli che Cavallini incredibilmente mette fuori da pochi metri dalla linea; al 82’ una svirgolata della Faccioli crea un momento di pericolo ma Begnoni rientrando in porta blocca la palla; la partita si è portata al termine con una Fortitudo brava nel controllare i vari tentativi del Meda.
Il Campionato prevede ora tre settimane di stop per le vacanze di Natale, ma dovranno essere tre settimane di intenso lavoro per assorbire sempre di più le direttive del nuovo tecnico Pignatelli e per dar modo allo stesso di conoscere meglio il gruppo che ha a disposizione. La prossima gara (11 Gennaio 2015 alle 14.30) vedrà arrivare al comunale di San Zeno per l’ultima di andata la bestia nera del Tradate, l’anno scorso capace di mettere ko la Fortitudo sia all’andata che al ritorno.
La Fortitudo augura a tutti un buon Natale ed un felicissimo anno nuovo e vi aspetta domani sera alle ore 19.45 per la cena degli auguri a Cavriana (Mantova), in via Madonna della Porta, 5
AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’. E poi ti saluto per sempre”.

INTERVISTA A GIORGIA CIRESOLA – CENTROCAMPISTA DELLA PRIMAVERA STG. 2014/15

Ciao Giorgia grazie mille per aver accettato di fare l’intervista della settimana! 🙂
Ciao a tutti e grazie a voi 🙂
Prima di iniziare a farti domande sul calcio, perché non ci racconti un po’ di quello che fai extra calcio?
Guest’anno sono abbastanza concentrata sullo studio perché a Giugno avrò la maturità. Devo dire che mi piace molto il mondo della fotografia e del Web Design 🙂
Wow…cosa ti piace del web design? È una materia che studi a scuola oppure stai facendo dei corsi extra scolastici?!!
Io studio al Liceo Scientifico Medi di Villafranca e grazie alla scuola ho fatto un corso di Web Desifn pomeridiano e adesso sto continuando a sperimentare questa bellissima materia per conto mio!
Dato che hai questa passione per il Web Design, hai già le idee chiare sul cosa farei dopo dopo la maturità?
Idee chiare ? Oddio è un pò difficile dire che ho le idee chiare sul mio futuro ma sicuramente vorrei proseguire gli studi. Sono indirizzata nel campo del design, mi piacerebbe laurearmi in Design della comunicazione a Venezia o a Milano ma vedremo anche in base ai test di ingresso, intanto penso a finire il Liceo 🙂
Ora entriamo di più sulla tua passione per il calcio, tu sei centrocampista della nostra Primavera ma da quanti anni è che giochi nella Fortitudo Mozzecane? Hai sempre giocato in questa società e hai sempre avuto questo ruolo?
No, ho iniziato a giocare nel Valeggio quando avevo 7 anni e facevamo partite anche contro la Fortitudo così 2 anni dopo Giuseppe mi ha convinta ad entrare nel fantastico mondo del calcio femminile. Sono quindi 9 anni che gioco nella Fortitudo e mi sono sempre trovata benissimo sia con la società sia con le compagne, abbiamo creato un rapporto speciale vedendoci 3 volte a settimane tutto l’anno tutti gli anni 🙂 Sono una centrocampista centrale e si può dire che ho sempre giocato in questo ruolo anche un paio di anni fa ho fatto un periodo la seconda punta ma il mio cuore rimane sempre in centro al campo 🙂
Come vedi l’entrata di questo nuovo allenatore Mister Pignatelli nella Primavera? Ricordiamo che adesso è subentrato anche nel ruol di primo Mister della Serie B…come lo vedi?
Beh che dire quest’anno abbiamo veramente uno staff tecnico di alti livelli. Gli allenamenti sono vari e completi facciamo un pò di tecnica, un pò di rapidità e resistenza tutte le sere. Inoltre il Mister (come tutto lo staff tecnico) si è inserito molto bene nel gruppo Primavera fin dal ritiro fatto ad Agosto prima della preparazione, ci tiene un sacco a noi come squadra e quindi ai risultati ma anche a noi come persone motivandoci tutte le volte prima di entrare in campo. Martedì sera il Mister ci ha detto della sua promozione a tecnico della prima squadra e non nascondo che nello spogliatoio c’è stato un momento di incertezza, dei volti un pò sorpresi ma quando ci ha detto che allo stesso tempo avrebbe continuato la sua avventura da Mister della Primavera abbiamo capito la passione che ha per il calcio e l’importanza che dà all’impegno preso con noi.
Adesso vi aspetta una sosta molto lunga… avete in prospettiva di fare qualche amichevole prima di giocare il 7 Febbraio contro il Brixen?
Amichevoli già in programma non ne abbiamo, continueremo per una settimana circa gli allenamenti per riprendere poi il 5 gennaio al 100%, ci mancano i risultati, abbiamo fatto un campionato di andata decisamente sfortunato, abbiamo fame di punti utili per la classifica. Proprio per questo motivo credo che nei fine settimana di gennaio verranno organizzate amichevoli dai nostri dirigenti.
Gloria toglici una curiosità ma quando giochi ti ispiri ad un calciatore/calciatrice particolare?
Mmmm non c’è un giocatore in particolare al quale mi ispiro, diciamo che preferisco guardare il gioco di una squadra: il giro palla, i vari movimenti e gli schemi che utilizzano i giocatori per arrivare in porta poi ovviamente concentrandomi di più sul settore di centrocampo ma non ho un giocatore preferito, no 🙂
Dai ora ti lasciamo studiare… grazie mille per questa veloce intervista e ti auguriamo un grandissimo in bocca al lupo per tutto 🙂
Grazie mille a voi 🙂 e crepi il lupo 🙂 ciaoo
Alice Bianchini

PIGNATELLI PROMOSSO

Ieri sera è stato ufficializzato il nuovo allenatore della serie B che prende il posto di Padovani al quale la società nuovamente porge i più sinceri ringraziamenti per l’operato fornito, per la serietà, la professionalità e la correttezza dimostrati.

Manuel Pignatelli è il nuovo mister della prima squadra.

Egli proviene dalla formazione Primavera alla quale non vuole comunque rinunciare. Si avvarrà di alcuni collaboratori per gestire al meglio la situazione: Scarlatti, Berzaghi e Boni D. per la prima squadra e Lombardi, Lacaita e Tedesco per la seconda.

Queste le parole di mister Pignatelli: “Sono lusingato che la società abbia puntato su di me anche se sono giovane e con poca esperienza alle spalle. Cercherò di ripagare la loro fiducia con il duro lavoro in settimana e con i risultati la domenica.”

#forzaMozze

IL SALUTO del PRESIDENTE

Benvenuti a tutti Atlete, Collaboratori ,Sponsor, Simpatizzanti !!!
Si avvia a conclusione un altro anno di attivita’ sportiva ed  umana da ricordare  sia per i buoni risultati ottenuti dalle varie squadre e sia per cercare di correggere gli eventuali errori commessi dalla Societa’. La Fortitudo grazie ad un attento lavoro di programmazione economica-finanziaria , mai frutto del caso , continuera’ a portare avanti il progetto di valorizzazione del vivaio e la voglia di primeggiare e di tenere alto il nome della Societa’ con le nostre squadre nelle varie categorie anche nelle annate piu’ difficili dove i risultati faticano ad arrivare .  E’ chiaro che i risultati e le soddisfazioni sportive non sono mai frutto del caso ma nascono da un enorme lavoro di programmazione che permette poi la realizzazione delle aspettative che molte volte si presentano come dei sogni quasi irrealizzabili ma se tutte le componenti che lavorano per raggiungere l’obbiettivo lo fanno con voglia, cuore e spirito di sacrificio nulla e’ impossibile .L’orgoglio della Fortitudo deve risiedere tanto nei risultati sportivi raggiunti ma soprattutto nell’aver cercato e spero esserci riuscita a creare un gruppo,  una famiglia  nella quale tutti operano per il bene comune. Ecco perchè il mio ringraziamento va in primis a tutti coloro che mi hanno affiancato per cercare di portare avanti il nostro progetto, la nostra voglia di primeggiare avendo sempre rispetto dell’avversario. Grazie a tutte le nostre atlete ai loro genitori e ai simpatizzanti che ci hanno seguito con volonta’ e dimostrato attaccamento ai colori sociali tenendo alto il nome della Fortitudo in tutti i campi di calcio .Ricordo a tutti atlete e sostenitori che la lealta’ sportiva ed il rispetto dell’avversario rimane  il principio su cui poggia la nostra societa’ . Desidero a nome della società ringraziare i nostri Sponsor che rappresentano per la società un sostegno vitale affinché si possa programmare al meglio il futuro, inoltre l’Amministrazione Comunale di Mozzecane che in questi anni ha dimostrato sensibilità e attenzione verso il nostro movimento, augurandomi che si possa continuare in futuro a collaborare per dare un servizio sempre piu’ efficiente alle ragazze che si avvicinano al nostro sport . Un sentito ricordo va anche  a tutte quelle persone che ci hanno  purtroppo lasciato ma che dall’alto continuano a seguirci, tutto ciò mi ha fatto capire quanto sia importante stare insieme e fare gruppo, sia nei momenti belli ma ancora di più nei momenti bui e di sconforto.
A tutti mi sia consentito rivolgere un Augurio di Buon Natale e di un Sereno Anno 2015.
 IL PRESIDENTE
Geom. Alberto Facincani