REGGIANA – FORTITUDO MOZZECANE = 3 – 2
Reti:  30’ Costi, 44’ Mastrovincenzo, 72’ De Vincenzi, 76’ Orsi, 88’ Peretti
REGGIANA: Lugli (46’ Ierardi), Zanoletti (82’ Ternelli), Costantino (75’ Poluzzi), Giatras, Corradini (46’ Orlandini), Bursi (75’ Gobbi), Mastrovincenzo (60’ Orsi), Brignoli (46’ Halithjaha), Faragò (46’ Prost), Tardini, Costi AD Allenatore D’Astolfo
FORTITUDO: Venturini (70’ Olivieri), Sossella (46’ Fasoli), Welbeck (65’Malvezzi), Dal Molin, Salaorni, Caliari, Martani (46’ Rasetti), Piovani, Caneo, Peretti (88’ Signori), Zorzi (46’ De Vincenzi)  AD Allenatore Comin
Arbitro:    di Assistenti,
Ammonite:  Ternelli
Espulse:
l risultato non deve trarre in inganno; la Fortitudo continua il processo di crescita. Certamente c’è ancora qualcosa da sistemare ma le sensazioni fornite sono buone e nel corso della bellissima giornata dedicata a Sante Galli (sentiti ringraziamenti all’amministrazione comunale di Pegognaga ed ai gestori dell’impianto sportivo di Polesine) si è potuto assistere ad una partita vera, quelle coi tre punti in palio, e questo perché la Reggiana si sta preparando ad un campionato di vertice (numerosi ed importanti inserimenti nelle sue fila) e sta cercando di assumere la mentalità necessaria. Rimane ancora qualche problema in fase realizzativa e preoccupano alcune leggerezze che hanno regalato opportunità alle emiliane ma il tutto continua a lievitare.
Dopo pochi minuti Costi se ne va sulla sx e mette dentro x la zuccata vincente della Mastrovincenzo che viene vanificata dall’arbitro; analoga situazione 10 minuti dopo quando Salaorni mette dentro una punizione che Welbeck non traduce in rete per un nonnulla, la palla rimane nella mischia e viene spedita nel sacco dalla Piovani ma l’arbitro ancora vede un fuorigioco; al 25’ un corner della Dal Molin sbatte sulla traversa; al 30’ un cambio di campo scavalca Sossella e da dietro Costi spara un sx all’incrocio dei pali dalla distanza; al 44’ una punizione meravigliosa della stessa Costi da 25 metri incoccia sulla traversa con Mastrovincenzo lestissima ed attenta ad appoggiare dentro di testa la ribattuta.
Al 62’ ancora Costi spara un gran sx sul quale compie una grande deviazione la Venturini; al 65’ Piovani regala palla alla Prost che si presenta a tu per tu con Venturini superlativa a chiudere lo specchio ed impedire una rete fatta; al 68’ accorcia le distanze la pegognaghese De Vincenzi brava ad infilarsi sul fronte opposto ed infilare al volo da distanza ravvicinata; la Fortitudo preme ma in contropiede la Reggiana colpisce con Orsi lasciata colpevolmente sola sul fronte opposto dell’azione; una punizione della Dal Molin non trattenuta non viene sfruttata dalla Rasetti che spara fuori; al 85’ la Ierardi compie una parata mostruosa su punizione bomba all’incrocio dei pali della Peretti, rete rimandata di poco quando Salaorni mette dentro l’ennesima punizione causa numerosi falli delle emiliane ed alle spalle di tutte le granata appoggia dentro il 3-2.
Il campionato è ormai alle porte e l’ultimo test pre-campionato delle ragazze della Comin verrà giocato domenica 25 a Pradelle contro il Clarentia.
AL VOLANTE: “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’. E poi ti saluto per sempre”.
Giuseppe Boni