CHIEVO FORTITUDO WOMEN-LADY GRANATA CITTADELLA: 1-0

CHIEVO FORTITUDO WOMEN: Olivieri, Caliari, Salaorni (1’st Carabott), Faccioli, Pecchini, Peretti (41’st Faccio), Carraro, Caneo, Mascanzoni, Bertolotti (12’st Tardini), Martani (42’st Pavana). A disposizione: Mele, Boni, Benincaso, Dallagiacoma, Salvi. Allenatore: Zuccher.

LADY GRANATA CITTADELLA: Toniolo, Peruzzo, Casarotto, Schiavo, Ciampanelli, Meneghetti (30’st Dal Molin), Baldo, Rigon (39’st Saggion), Kastrati (39’st Toldo), Zorzan (44’st Goula), Meggiolaro. A disposizione: Fasoli, Da Canal, Aliquo. Allenatore: Comin.

Arbitro: Paul Leonard Mihalache (Terni). Assistenti: Castellari e Lusetti.

Reti: 37’st Bertolotti. Note: ammonite Casarotto (25’st), Carraro (38’pt), Rigon (29’st) e Faccioli (39’st).

Allo stadio Umberto Campone di Vigasio arrivano i tanto sospirati tre punti per le ragazze di Zuccher. Su un campo pesante dalla copiosa pioggia caduta oggi e in settimana le gialloblù sono riuscite a tirare fuori il carattere che serviva per agguantare questi tre punti che mancavano dalla prima giornata. Di fronte hanno trovato una signora squadra che ha fatto di tutto per provare a strappare punti alle clivensi.

L’undici di partenza gialloblù ha visto solamente due novità rispetto alla sconfitta di domenica scorsa contro il Ravenna: si è ripresa il posto la recuperata Faccioli e Bertolotti ha scalzato Benincaso. Dopo i primi dieci minuti di studio, all’11’ arriva la prima vera occasione delle padrone di casa: Uno-due Martani-Carraro, l’attaccante numero 9 entra in area, dribla il portiere ma si allarga troppo per concludere in porta quindi mette in mezzo il pallone che però la retroguardia granata spazza via. Due minuti più tardi si fanno vedere le granata: calcio d’angolo, la palla trova pronta Rigon sul primo palo che indisturbata gira di testa ma Olivieri si fa trovare pronta e para in presa bassa. Al 22′ e al 23′ altre due conclusioni in porta delle ospiti che però non impensieriscono più di tanto l’estremo difensore gialloblù. Al 25′ Peretti calcia in porta una punizione che Toniolo con un bel tuffo para in angolo. Al 32′ azione sontuosa di Martani: sulla sinistra scatta sul filo del fuorigioco, tiene la palla in campo, dribla il difensore, entra in area ma troppo defilata calciare debolmente in porta e la difesa allontana. Al 33′ e al 35′ due occasioni di Kastrati: prima con un tiro debole dentro l’area che finisce a lato, poi su punizione impegna Olivieri. Al 36′ Casarotto stacca di testa su calcio d’angolo ma la palla finisce alta.

Al 37′ arriva il gol partita di Giorgia Bertolotti. Altra azione sontuosa di Martani che scatta ancora sul filo del fuorigioco, mette una palla in area dove Bertolotti, tagliando sul primo palo riesce ad anticipare difensore e portiere e tocca quel tanto che basta per far sbattere la palla sulla traversa interna e farla entrare in rete. Un tap-in vincente che manda in visibilio i freddolosi tifosi sulle tribune dell’Umberto Capone.

La risposta del Cittadella però non si fa attendere: al 39′ infatti Rigon colpisce la traversa con una conclusione dal limite e fa capire subito le intenzioni delle ragazze di Fabiana Comin, una vecchia conoscenza della Fortitudo. Il primo tempo si chiude con le granata che provano vanamente ad andare negli spogliatoi in parità.

Nel secondo tempo, per lunghi tratti, si è vista una sola squadra in campo: il Cittadella. Le Lady infatti entrano convinte e vogliose di ribaltare il risultato e nei primi dieci minuti le gialloblù vengono schiacciate dal pressing avversario e pensano solo a difendersi. Le clivensi si fanno vedere al 15′ quando Carraro stacca di testa su calcio d’angolo ma la palla finisce alta. Al 16′ arriva il momento cruciale della partita. Faccioli commette fallo in area su Zorzan e l’arbitro, a due passi, fischia il rigore. Sul dischetto va Kastrati che incrocia il tiro ma trova una prontissima Olivieri che respinge. Le compagne corrono ad abbracciarla. Un sospiro di sollievo per le gialloblù e un boccone amaro da mandare giù per il Cittadella.

Da questo momento in poi le occasioni scarseggiano: le granata hanno subito il colpo mentre le gialloblù provano timidamente a chiudere il risultato. Al 24′ ancora Martani sulla sinistra entra in area, lascia partite un destro a giro ma Toniolo respinge e Carabott disturbata non riesce ad approfittarne. Al 26′ proprio a quest’ultima viene annullato un gol: centralmente Peretti apre su Tardini che avanza, scarica su Pecchini che mette in mezzo una palla che attraversa tutta la difesa, Carabott si avventa sulla palla tutta sola e insacca ma il direttore di gara annulla per offside. Episodio che dalle tribune è risultato più che dubbio.

Nell’ultimo quarto d’ora tanti cambi spezzano il ritmo partita permettendo alle clivensi di amministrare e portare a casa i tre punti in una domenica non facile a causa delle condizioni climatiche (vento e pioggia) e di un Cittadella che ha dimostrato di essere una squadra di tutto rispetto.