CHIEVO FORTITUDO WOMEN-VITTORIO VENETO: 3-2

CHIEVO FORTITUDO WOMEN: Salvi, Pecchini, Faccioli, Salaorni, Caliari, Carraro, Tardini (41’st Peretti), Caneo (32’st Bonfante), Dallagiacoma (32’st Bertolotti), Boni (41’st Carabott), Martani (10’st Mascanzoni). A disposizione: Olivieri, Mele, Faccio. Allenatore: Dalla Pozza.

VITTORIO VENETO: Bonassi, Furlan, Tomasi, Mancuso, Frizza, Mantoani (33’st De Ronch), Domi (1’st Piai), Tommasella, Foltran (28’st Mella), Zuliani (1’st Cimarosti), De Martin. A disposizione: Zannoni, Sovilla, Devoto, Modoli, Zilli. Allenatore: Bortoluzzi.

Arbitro: Gasperotti di Rovereto. Assistenti: De Luca e Minniti di Merano.

Reti: 39’pt e 44’pt Dallagiacoma; 4’st Piai; 15’st Boni; 21’st Frizza.

Note: 15’st ammonita Furlan.

Il Chievo Fortitudo Women inizia il nuovo anno con il piede giusto. Le gialloblù infatti, riescono a portare a casa i tre punti contro il Vittorio Veneto di Bortoluzzi. Una partita da due facce: nel primo tempo le gialloblù di Dalla Pozza dominano in lungo e in largo, creando, sprecando molto ma chiudendo sul 2-0 mentre nel secondo tempo il Vittorio Veneto ha dimostrato di essere una squadra molto insidiosa, complicando i piani della gialloblù.

Al 12’pt arriva la prima occasione gialloblù: Martani, riceve palla in area da una rimessa laterale, difende il pallone, si gira va sul fondo e mette in mezzo una palla che trova pronta Dallagiacoma che però di testa tocca debolmente e il portiere, con l’aiuto del palo riesce a respingere. Al 15′ ancora Martani protagonista: riceve palla sulla trequarti, spalle alla porta difende palla, apre sulla sinistra per Boni che appena dentro l’area prova un pallonetto che però finisce a lato. La partita si tinge di gialloblù.

Al 29′ grande azione scaturita da un numero di Martani. L’attaccante riceve palla spalle alla porta, si gira in un fazzoletto e apre sulla sinistra per Dallagiacoma che però viene pescata in fuorigioco. Al 34′ Caneo sale a grandi falcate, apre per Boni che di prima intenzione di esterno destro apre sulla sinistra per Martani che entra in area ma si allunga troppo la palla e viene anticipata dall’estremo difensore trevigiano. Al 39′, il continuo forcing gialloblù si concretizza: Boni sulla destra, serve Pecchini in sovrapposizione che entra in area, lascia partire il tiro che viene respinto dalla difesa. La palla finisce sui piedi di Dallagiacoma che schiacciando la palla a terra segna. Dopo cinque minuti, sulle ali dell’entusiasmo, arriva il raddoppio, ancora con l’esterno offensivo. Martani sulla sinistra appoggia centralmente per Tardini che apre sulla sinistra per Caneo. La centrocampista mette in area la palla che capita sui piedi di Dallagiacoma che anticipa il portiere e segna.

Il primo tempo si conclude con 45′ che fanno presagire una domenica ricca di soddisfazioni.

Il secondo tempo parte con il Vittorio Veneto voglioso di ribaltare il risultato. Mister Bortoluzzi corre ai ripari e viene premiato. Dopo 4′ infatti, la neo entrata Piai, dopo un bel filtrante di Foltran, si fa trovare pronta e super Salvi. 2-1 e partita riaperta. Al 15′ arriva il 3-1 gialloblù su calcio di rigore. Sulla destra, Caneo prova il tiro, la palla viene deviata dal difensore e capita sui piedi di Boni che prova ad andare alla conclusione ma viene fermata fallosamente. Il pubblico avversario protesta per un presunto fallo di mano dell’attaccante gialloblù ma l’arbitro fischia il rigore. Boni si presenta sul dischetto e segna.

Il Vittorio Veneto non ci sta e accorcia di nuovo le distanze. Al 20′ Mantoani lascia partire un tiro rasoterra da fuori area che Salvi, sorpresa, devia in angolo. Dall’angolo arriva il gol del 3-2: Frizza salta più in alto di tutte e insacca in rete.

L’agonismo sale: il Vittorio Veneto vuole il pareggio mentre il Chievo, anche grazie ai cambi del mister, vuole chiudere la contesa. Tutto ciò però porta a un nulla di fatto e il Cfw, dopo due sconfitte ritorna alla vittoria che mancava dal 24 novembre.