Pulcine: cuore Fortitudo

SCALIGERA – FORTITUDO MOZZECANE 2-2 (0-0 ; 0-1 ; 2-0 ; 0-3)
Fortitudo: Gamberoni, Bonetto (Dang), Perina (Zampini), Bertaiola (Maioli), Sgreva (Foggetti,Ballarini)

Reti: Foggetti

Ci si aspettava una riscossa, dopo una prova un po’ scialba di settimana scorsa, dalle nostre atlete e non ha tardato ad arrivare, si vero, hanno messo cuore e gambe.
Entrate in campo, ma già nello spogliatoio si respirava un’aria del tutto positiva, con grinta piglio giusto e determinazione a non lasciare spazio all’avversario, creando, soprattutto nelle prime due e quarta frazione di gioco, occasioni e prendendo pieno possesso del terreno della disputa, tant’è che il primo tiro avversario arrivo solo al terzo tempo con una strepitosa parata della solita Gamberoni.

Primo tempo concluso in parità solo nel risultato ma non nel volume di gioco, Bertaiola sopra le righe, comanda la difesa, blocca qualsiasi tentativo di incursione e si propone per l’avanzata, quasi a voler dire alla sua compagna Sgreva (oggi un po’ acciaccata) stai tranquilla ti aiuto io (cuore da capitano) e Bonetto e Perina a dar man forte.

Secondo tempo rivoluzionata in toto la squadra ma la musica non cambia, Foggetti si carica la squadra sulle spalle in forma di grinta e quantità e segna il gol dello 0-1 su uno stratosferico e balistico assist della Zampini dalla propria metà campo.

Terzo tempo qualche svarioncino di troppo difensivo e la poca fortuna sulla conclusione della Ballarini, consegnava la frazione alla Scaligera, forse pensando di avere la partita già in pugno. Ma nel quarto tempo, che ai fini del risultato poco conta, tutto torna come all’inizio con il solito trend a senso unico, una superba Maioli, ha detto ai rivali oggi di qui non si passa, sigla addirittura la bellezza di una doppietta, terza personale nel campionato, uno su una doppia conclusione su punizione (primo tiro si stampa sul palo e secondo si insacca nella rete) e il secondo con un colpo vero da calcio a 5 con la punta prendendo di sorpresa il portiere, e lo 0-3 da una Sgreva che getta il cuore oltre l’ostacolo (nemmeno l’infortunio riesce a fermarla). Una straordinaria Dang ha fatto venire il mal di testa al diretto avversario con un pressing asfissiante e allo stesso tempo senza perdere palloni.
Eh si, sabato prossimo ci attende il derby contro il Mozzecane tra le mura amiche, con questo spirito nessun timore e nessuna paura.

Luca Perina
Copyright © Tutti i diritti riservati