Primavera: give me five

ASD Venezia- Fortitudo Mozzecane = 0-5

Fortitudo: Ferrarini, Schenato (4′ st Adami G.), Bottigliero A. (25′ st Mazzi), Zanini, Malvezzi, Bonfante, Menegazzi (6′ st Tinelli), Rebecchi, Mele A., Croin (24′ st Scarcelli), Zoetti (35′ st Sce). A disposizione: Perina, Tinelli, Mazzi, Adami G., Scarcelli, Sce, Zanca.
Allenatore: De Vincenzi.

ASD Venezia: Berna, Enzo, De Luca, Quaglio, Pistritto, Stocco, Tosatto, Pagotto, Celegato, Cerrain, De Pellegrini.A disposizione: Buonocore, Simoni. 
Allenatore: Rosso.

Dopo la sconfitta della settimana scorsa le nostre ragazze della Primavera hanno fame di vittoria e la partita contro il Venezia, a pochi punti dietro le gialloblù, è l’occasione migliore per riscattarsi.

La partita inizia subito con un buon ritmo per entrambe le formazioni, la squadra locale si rende pericolosa su un paio di calci d’angolo ma è la Fortitudo a creare la prima azione da rete con un palo di Mele A. al 4′. Il profumo di gol è già nell’aria e al 6′ la nostra Primavera passa in vantaggio con un fendente da fuori area di Zoetti che, dopo aver evitato il proprio marcatore, calcia potente sotto la traversa spiazzando il portiere.  Al 18′ dopo un’azione rocambolesca arriva anche il gol del raddoppio: Croin scende in volata sulla fascia destra e da posizione molto defilata calcia di prepotenza in porta, la palla colpisce il secondo palo e ritorna in area piccola, Mele arriva in corsa e calcia, la palla si stampa sulla traversa e rimbalza ancora in campo, stavolta  ritorna sui piedi di Croin che non ci pensa due volte e pizza rasoterra nell’angolo. Il Venezia  non si scoraggia e prova ad affondare la nostra difesa sfruttando la velocità delle proprie fasce, ma i nostri difensori chiudono bene e Ferrarini presidia la porta senza problemi. Al 33′ Zoetti sfiora il gol del 3-0: ricevuta palla in area rientra sul destro evitando l’avversario e calcia in porta ma la palla è intercettata in recupero dal difensore.  Al 42′ ci prova anche Rebecchi dalla distanza, il portiere tocca con la punta delle dita ma la traversa nega il gol alla nostra gialloblù.

2° Tempo.

Il Venezia prova a riscattarsi nella ripresa e al 5′ sfiora il gol, la punta avversaria, infatti, ricevuta palla sulla sinistra, scarta l’uomo e calcia piazzato sul secondo palo, Ferrarini vola e devia la palla che colpisce il palo ed esce. La Fortitudo risponde subito e all’ 8′ Croin firma la personale doppietta: lanciata verticalmente sulla fascia semina il terzino e dal fondo riesce a calciare un traversone diagonale che sorprende il portiere e buca la rete. Al 13′ il Venezia torna ad impensierire la nostra difesa, il numero 11 si libera sulla fascia e crossa in mezzo per la compagna che anticipa il nostro centrale e calcia, ma il tiro finisce a lato di pochissimo. Al 23′ anche Zoetti raddoppia, pescata in profondità dal nostro centrocampo anticipa difensore e portiere e spizzica in rete per lo 0-4. Passa un minuto e su cross da calcio d’angolo il centrale Malvezzi si coordina e con un bellissimo tiro al volo gonfia la rete per la cinquina. Nei minuti finali la Fortitudo non riesce a gestire palla in tranquillità e concede ancora qualche occasione al Venezia, prima al 30′ quando il numero 9, vinto un contrasto su uscita del portiere, da posizione defilata calcia ma non trova la porta incustodita, poi al 40′ quando è il palo a salvare la porta della Fortitudo su un tiro da fuori area.

Nonostante il risultato, la partita è stata molto combattuta e le nostre ragazze hanno dimostrato  grinta e carattere imponendo il proprio gioco; si torna finalmente a sorridere e a festeggiare tre punti meritatissimi!

Marta Magalini
Copyright © Tutti i diritti riservati