Vicenza Calcio Femminile- Fortitudo Mozzecane 1-1

Fortitudo Mozzecane: Ferrarini, Bonfante, Bottigliero A., Menegazzi (15’ st. Leon) Bernardi (15’ st. Mazzi), Adami (Cap.), Bottigliero S., Rebecchi (29’n st. Bonotto), Mele (29’ st. Marcomini), Croin, Scarcelli (32’ pt. Pachera).
A disposizione: Mazzi, Leon, Pachera, Bonotto, Marcomini.
Allenatore: Malvezzi

Vicenza CF: Matone, Dal Pezzo (27’ pt. Cortivo), Gobbato (1’st. Segalla), De Pretto (25’ st. Longo), Pegoraro, Balestro, Lazzari, Passuello (1’ st. D’Angelo), Stocchero (30’ st. Quaresima), Carino, Rigon.
A disposizione: Longo, Quaresima, Segalla, D’Angelo, Cortivo.
Allenatore: Frigo, Dori

La prima partita di Coppa Veneto vede la Fortitudo Mozzecane impegnata in trasferta sul campo del Vicenza. Nel primi 10 minuti, le due squadre si studiano senza affondi particolari, ma all’11’ è la nostra Primavera a creare la prima occasione da gol con Croin, che dopo una volata sulla fascia destra crossa rasoterra in mezzo per Mele. Non riesce il rigore in movimento, e al 15’ un malinteso fra i centrali gialloblù favorisce la punta del Vicenza. Ma Ferrarini è ben posizionata e intercetta.

I cambi di fronte sono continui, ottimo lavoro delle difese che chiudono ogni spazio. A un minuto dal termine del parziale, ancora un’occasione per le gialloblù con Mele, che servita in profondità da Bottigliero A., con una finta di corpo salta la propria marcatrice e va al tiro, che esce di poco a lato.

Primo tempo a reti bianche, nella ripresa la Fortitudo si riaccende già nei primi minuti, con Croin che dall’esterno salta l’uomo andando a tiro.

Al 6’ minuto, finalmente, la partita si sblocca con il cross alto di Bonfante in area per Croin. La punta gialloblù si smarca bene, controlla palla e spara scavalcando il portiere. Altra buona occasione per Mele al 14’, con uno stacco di testa su cross di Pachera che spiazza il portiere. Ma il rimbalzo è troppo lento e il numero 1 vicentino fa in tempo a recuperare. La traversa beffa capitan Adami su calcio di punizione, e al 38’ il Vicenza riagguanta il risultato con una punizione di Carino, che aggira la barriera e gonfia la rete.

La Fortitudo ci prova fino all’ultimo con Marcomini, nuovo innesto dalle Allieve, che servita in area si smarca e conclude con un potente rasoterra che smuove la rete esterna della porta.

La partita termina 1-1, con una Fortitudo propositiva ma troppo poco incisiva, che non ha saputo sfruttare al meglio le occasioni, rimanendo così beffata dall’unico tiro in porta vicentino del secondo tempo.

Francesca Castagna
Copyright © Tutti i diritti riservati