PRI: UN DERBY SORPRENDENTE

FORTITUDO MOZZECANE- AGSM VERONA= 1-1

Fortitudo Mozzecane: Perina, Venturelli, Caliari, Magalini (capitano) Negrin (61° Costantini), Adami G., De Vincenzi, Signori (60° Bottigliero), Piovani, Caneo, Gastaldelli (70° Scarcelli).

A disposizione: Terrazzani, Adami F., Scarcelli, Costantini, Savioli, Bottigliero.

Agsm Verona: Forcinella, Cavalca, Fasoli (capitano), Soffia, Ambrosi, Meneghini, Zorzi, Nichele, Bettinardi, Baldo, Dal Molin.

A disposizione: Fenzi, Zangari, Mizzon, Pasini.

Quella di oggi possiamo definirla la partita più attesa del campionato perché si disputa il derby tra le due giovani squadre veronesi.

Sin dai primi minuti si assiste ad una partita molto avvincente e grintosa.

Entrambe le squadre mostrano di avere una buona preparazione dando modo di assistere ad una bella partita.

Da entrambe le parti vengono create buone occasioni offensive sempre ben contenute dalle rispettive zone difensive.

Rispetto alle ragazze della Fortitudo, quelle dell’ Agsm Verona, mostrano in varie occasioni di agire con un pizzico di astuzia in più.

Purtroppo a causa di un errore nel reparto difensivo, le ragazze della Fortitudo regalano il vantaggio al Verona.

Fortunatamente le ragazze di casa  non si arrendono e, grazie alla determinazione di Piovani, la Fortitudo trova il pareggio dopo solo pochi minuti dallo svantaggio.

Il primo tempo termina con il risultato di 1-1.

Fino ad ora abbiamo assistito ad una partita molto equilibrata.

La partita riprende ed entrambe le squadre partono subito all’ attacco.

Le ragazze dell’ Agsm Verona spesso ricorrono alla loro forza fisica, costringendo la Fortitudo ad effettuare una sostituzione.

Sfida molto combattuta e l’ Agsm Verona sfiora il vantaggio ma, grazie ad un salvataggio sulla linea di porta, Caliari mantiene il risultato sull’ 1-1.

La partita è stata caratterizzata da un buon gioco, anche se in alcune situazioni si è sentita la mancanza di un fermo intervento arbitrale.

Questo match ha tenuto tutti gli spettatori col fiato sospeso fino alla fine.

Le ragazze sono scese in campo con grande grinta e determinazione fin dal primo minuto con l’ intento di far guadagnare  alla squadra di appartenenza la vittoria del derby e di imporre la “supremazia” di questa sul territorio veronese.

Valentina Bindella