Nana, cartolina dal Ghana: «Che gioia rivedere casa. Fortitudo, sono carica»

Cartolina dal Ghana, firmata Nana Yaa Welbeck Maseko. «È fantastico essere di nuovo a casa ma ho molta voglia di riabbracciare le compagne di squadra e conoscere quelle nuove». I saluti alla Fortitudo Mozzecane arrivano da Accra, la sua città natale. Il difensore gialloblù è tornato per le vacanze estive in Africa, quell’Africa che non «viveva» da ben quattordici anni. «Da quando sono giunta in Italia nel 2003 (allora aveva 6 anni, ndr) è la prima volta che ho l’opportunità di rientrare nel mio Paese: è una vera esplosione di emozioni tra nostalgia e ricordi – racconta Welbeck -. Rivedere tutti i miei familiari che vivono qui e rivisitare i posti che frequentavo da bambina mi stanno regalando un’enorme gioia».

WELBECK RINNOVA. La firma sul contratto la metterà nero su bianco a metà settembre, appena sarà di ritorno a Mozzecane. Ma di una cosa, Nana, è certa: «Ho deciso di rinnovare con la Fortitudo». La terza stagione in maglia gialloblù, infatti, la stimola e la incuriosisce già. «Sono contenta di aver scelto di restare: il Mozzecane è un club molto accogliente ed è composto da persone encomiabili – spiega il difensore ghanese -. Ci aspetta un campionato davvero competitivo e desidero contribuire a raggiungere gli obiettivi prefissati, ossia arrivare tra le prime tre della classifica per far parte della serie B 2018/19».

VACANZA, PALLONE E… NAZIONALE. Sta assaporando ogni minuto, ogni ora, ogni giorno nella sua terra. «Dal mare ai rumori, dal clima alle persone. L’aria di casa mi mancava tanto e mi sto godendo le vacanze». Dall’altra parte, però, c’è il calcio: «Mi mantengo sempre in forma e sono in contatto con lo staff della Fortitudo: mister Simone Bragantini e il collaboratore tecnico Deila Boni mi hanno consegnato un programma di lavoro da seguire -. Inoltre, da qualche giorno partecipo ad uno stage con la Nazionale ghanese under 20, così da potermi allenare e vivere una nuova esperienza».

FORTITUDO VISTA DAL GHANA. Un’occhiata al Mozzecane, seppur da lontano, Welbeck la dà spesso. «So che la squadra si è radunata e ha cominciato la preparazione – conferma il difensore gialloblù -. Il gruppo si è consolidato nel corso dei mesi e sono fiduciosa che riusciremo a trasformare il potenziale della scorsa stagione in miglioramenti costanti. La serie B 2017/18? Siamo nel girone più lungo (16 club, ndr), insieme a formazioni contro cui non ho mai giocato: ciò significa trasferte più lunghe e luoghi nuovi da scoprire. Tutto questo renderà il campionato molto interessante». E conclude: «In attesa del mio ritorno, auguro alla Fortitudo un buon inizio di Coppa Italia. Un saluto alle compagne, allo staff e alla società». Firmato Nana Welbeck.

Matteo Sambugaro
Copyright © Tutti i diritti riservati