Imolese – Fortitudo Mozzecane 1-5

Imolese: Iraci (43’ st Scardovi), Antonellini, Manara, Polidori, Nahi (17’ st Ait Bouazza), Lenzi, Colasuonno, Finotello, Giovannini, Lazzaro, Soglia (22’ st Dedeo).

A disposizione: Ait Bouazza, Biondi, Dedeo, Sartoni, Scardovi.

Allenatore: Mosconi Ademaro.

Fortitudo Mozzecane: Olivieri, Marconi (1’ st Bonfante), Welbeck (43’ st Mele C.), Signori (39’ st Malvezzi), Caliari, Salaorni, Bottigliero (1’ st Martani), Carraro, Peretti (30’ st Rotondo), Caneo, Gelmetti.

A disposizione: Venturini, Bonfante, Mele C., Malvezzi, Boni, Rotondo, Martani.

Allenatore: Simone Bragantini.

Arbitro: Ceriello (Chiari).

Assistenti: Matarazzo, Cappello (Imola).

Reti: 13’ pt Colasuonno, 16’ st Gelmetti, 24’ st Peretti, 33’ st Rotondo, 44’ st Rotondo, 49’ Gelmetti.

 

Vola la Fortitudo a Imola. Le ragazze di mister Bragantini vanno in svantaggio in un brutto primo tempo poi, dimostrando una grande reazione d’orgoglio e consapevoli dell’importanza di portare a casa i tre punti, recuperano lo svantaggio e vanno a vincere la gara.

Primo tempo deludente delle ospiti, che non riescono a creare il bel gioco fatto vedere domenica scorsa a San Marino. Le padrone di casa partono forte e già al 13’ trovano la rete del vantaggio con Colasuonno, che resiste alla carica di Marconi e infila Olivieri sul secondo palo. La Fortitudo fa fatica a reagire e ad organizzare il gioco, e anzi è l’Imolese che rischia di raddoppiare al 24’, quando Soglia scaglia un gran tiro verso la porta gialloblù e Olivieri salva il risultato con un intervento decisivo. Al 32’ Colasuonno supera in velocità Marconi e Caliari e, da posizione impossibile, lascia partire il tiro che impatta sull’incrocio. Il primo tempo si chiude sull’1-0.

Il secondo tempo vede le ospiti completamente diverse, cariche e decise a portare a casa i tre punti. Martani risulta essere il cambio decisivo, con lei il reparto offensivo inizia a funzionare molto bene: al 16’ parte da destra, si accentra e mette in mezzo per Gelmetti, che dal limite dell’area piccola spinge in rete la sfera e trova il pareggio. Al 24’ la Fortitudo passa in vantaggio con un’azione fotocopia a quella del pareggio: Martani parte, passaggio rasoterra in area e Peretti manda la palla in rete.

Al 33’ Martani fa ancora la differenza, mettendo una palla precisa per Gelmetti che a colpo sicuro calcia in porta: Iraci para, ma arriva subito Rotondo che segna l’1-3, il gol dell’ex. Al 44’ Rotondo fa doppietta, sfruttando la brutta parata dell’incolpevole Scardovi, subentrata a Iraci in seguito a un infortunio, sul tiro di Caneo. Al 49’ altro assist di Martani, che serve Gelmetti per l’1-5 finale e si dimostra assist – woman oltre che efficace numero 9.

Riccardo Cannavaro
Foto: Graziano Zanetti Photographer
Copyright © Tutti i diritti riservati