La Fortitudo calcio femminile sposa il Canada

La Fortitudo calcio femminile sposa il Canada.
Ospita infatti negli allenamenti della squadra maggiore quattro ragazze che per due settimane svolgeranno un stage. Sono l’esterno sinistro di difesa Ashley Smith (91), le attaccanti Alison Lemon (91) e Oshea Lawes (96), Kaya Yong (2001) difensore.
Sono accompagnate da Alberto Corso presidente della società ‘Zero Gravity’ che visiona giocatori sia in campo maschile che femminile, scopre talenti e fa far loro degli stage per inserirli in squadre europee. “E’ la prima volta “afferma Corso” che la mia associazione si interessa di calcio femminile e porta in Europa un gruppo di ragazze. In Canada il calcio femminile non ha sbocchi perchè dopo le giovanili non c’è campionato. Sono contento dell’opportunità che ci offre la Fortitudo nella quale ci sentiamo come in famiglia. E’ una esperienza positiva che sicuramente oltre all’aspetto tecnico dà alle mie ragazze stimoli di crescita della persona aprendosi a nuove amicizie”.
La giocatrice Ashley Smith afferma: “ Gli allenamenti sono molto diversi da quelli cui siamo abituati in Canada. Sono molto più efficaci. Per noi che amiamo il calcio l’esperienza italiana ci spinge a dare di più. Sono contenta e le sedute mi divertono e mi entusiasmano”.
Anche in ambiente Fortitudo l’esperienza è ritenuta interessante e stimolante per le sue atlete. Potrebbe dare origine a ulteriori sviluppi. Infatti queste quattro ragazze hanno la possibilità di essere tesserate dalla stessa Fortitudo o da altri club italiani.
Nella fot le quattro atlete Canadesi
Vetusto Caliari