Il weekend delle piccole fortitudine

Il weekend delle piccole fortitudine

Pulcine e Primi Calci in campo, per il week end fortitudino.

Molto positiva la prova delle Pulcine gialloblù contro l’ostica Azzurra Nogarole. Tanta grinta e un buon possesso palla durante il match, anche se il risultato, alla fine, è girato in favore degliavversari, bravi a trovare il gol in una delle due occasioni concesse.

I Primi Calci, invece, sono scese in campo sul bellissimo impianto di Caselle, dove si è disputato un concentramento tra Fortitudo, SommaCustoza, Caselle e Povegliano, ben organizzato dalla società locale e che come allenatrice potevano contare sulla ex giocatrice gialloblù Vanessa Venturini.

Buona prova complessiva delle piccole fortitudine, che hanno segnato moltissime reti in totale (goleador di giornata Bonetto, Boretti e Foggetti), hanno vinto la prima gara contro il SommaCustoza e tenuto testa anche alle altre due compagini, pur soccombendo come punteggio. Da curare qualche calo di tensione e la vincita di qualche contrasto in più. Nell’ultimo incontro, si sono trovati di fronte fratello e sorella Foggetti.

Francesca Castagna
Photo: Pierangelo Gatto
Copyright © Tutti i diritti riservati

Allieve: grande vittoria sul Sassuolo

Allieve: grande vittoria sul Sassuolo

Fortitudo Mozzecane – Sassuolo 3-0
Fortitudo: Magalini, Menegazzi L., Mazzi, Bragantini, Ronca, Pachera, Zanotti, Bonotto, Quaini (Sartori), Marcomini, Colpo (Veneri)
All. De Battisti Ferrarini
Sassuolo: Forti, Perna, Pugnaghi, Pisani, Dekaj, Milizia, Vincina, Capoluongo, Gianardi, Evangelisti, Pellegrino
All. Ìdili
Reti: Bonotto, Bragantini,Zanotti (Fortitudo)

Prova da applausi per le alleve della Fortitudo, che contro il Sassuolo mettono a segno un pesante 3-0. Le gialloblù festeggiano una grande prestazione con un risultato rotondo, e la partita viene decisa già nel primo tempo, in cui le fortitudine mettono sotto pressione con un bel gioco il Sassuolo, e passano meritatamente per tre volte. Nella ripresa, le Allieve fortitudine badano più a controllare la partita, facendo calare i ritmi di gioco con il risultato già in cassaforte. Bella prestazione in tutti i reparti, con precisi scambi e gioco piacevole.

Prossima partita, sabato 30 Marzo a S. Zeno, contro l’Hellas Verona

Francesca Castagna
Photo: Pierangelo Gatto
Copyright © Tutti i diritti riservati

Danone Nations Cup 2019: una splendida esperienza per le Under 12 fortitudine

Danone Nations Cup 2019: una splendida esperienza per le Under 12 fortitudine

Prima tappa della “Danone Nations Cup 2019”, il torneo riservato alle giovani calciatrici, classe 2006/07/08, delle società professionistiche. Una manifestazione di livello nazionale, che ha messo di fronte alle giovani fortitudine le avversarie di Vicenza, Padova, Condor Treviso ed Hellas Verona.

Quattro partite, tutte giocate a grande intensità, in cui le giovanissime gialloblù si sono innanzitutto divertite, all’insegna della lealtà e della correttezza. Tutti strumenti fondamentali di sviluppo, sportivo e non solo, in cui la Fortitudo crede fortemente per la crescita delle proprie ragazze.
Ben un terzo della rosa a disposizione dei mister Vanoni e Boretti era composta da baby 2008, le uniche nella fase regionale del torneo. Una scelta che premia ulteriormente l’impegno relativo allo sviluppo dell’attività femminile.

Il weekend delle piccole fortitudine

Il weekend delle piccole fortitudine

Nel week end delle categoria più giovani della Fortitudo Mozzecane, ottima prova delle Esordienti, che incamerano la seconda vittoria consecutiva contro l’Alpo Lepanto. Un successo utile soprattutto per ritrovare entusiasmo, di fronte un avversario che ha contenuto al meglio le manovre offensive gialloblù, rendendo spesso inoffensivi i centravanti fortitudini. Decisivo un penalty, mentre gli altri gol di giornata sono arrivati da precisi ed potenti tiri dalla lunga distanza.

Arriva invece un altro pareggio per le Pulcine gialloblù. Partite bene, le ragazze hanno saputo portare a casa il primo tempo. Il secondo, un po’ più sotto tono, ha visto gli avversari approfittare con astuzia dell’unico errore commesso. Terzo tempo con diverse difficoltà per le Pulcine, che hanno comunque conquistato il pareggio in virtù della vittoria dei giochi iniziali.

Fine settimana di riposo, infine, per i Primi Calci.

Allieve: niente da fare a Vittorio Veneto

Allieve: niente da fare a Vittorio Veneto

Vittorio Veneto – Fortitudo Mozzecane 3-1
Vittorio Veneto: De Nadai, Mema, Gallina, Marin, Salvador, Polesello, Sossai, Gallon, Lion, Pizzolato, De Martin
All. Simonaggio
Fortitudo Mozzecane: Ferrarini (Magalini), Menegazzi L., Ronca, Volpari, Veneri, Bragantini, Sartori (Leon), Bonotto, Mele (Quaini), Marcomini, Zanotti
All. De Battisti, Ferrarini
Reti: Sossai, Pizzolato, Gallon (Vittorio Veneto), Marcomini( Fortitudo)

Brutta sconfitta per le Allieve fortitudine, che a Vittorio Veneto, su un campo al limite della regolarità, non riescono a produrre il solito gioco. Nella prima frazione, infatti, è il Vittorio Veneto a passare in vantaggio, anche se nel finale di parziale arriva il pareggio della Fortitudo.

Nella ripresa, quando la Fortitudo sembra poter passare in vantaggio, arriva invece la beffa, con due gol in cinque minuti che portano la formazione di casa sul 3-1. Da lì in poi, anche a causa di nervosismo e poca lucidità in certe azioni sotto porta delle fortitudine, non ci sono altre occasioni fino al termine della partita. Sicuramente l’impegno si è visto, nonostante la sconfitta. Prossimo impegno sabato 23 marzo, contro il Sassuolo.

Partita chiusa nel primo tempo. Gialloblù dominano ad Arezzo

Partita chiusa nel primo tempo. Gialloblù dominano ad Arezzo

AREZZO – FORTITUDO MOZZECANE 0-4

Arezzo: Antonelli, Ferrazza, Aterini (31’ st Orsi), Teci, Casula, Moscia, Razzolini, Razzoli (1’ st Di Fiore), Mencucci, Baracchi (1’ st Arzedi), Carta (1’ st Simeone).

A disposizione: Narducci, Zeghini, Di Fiore, Borghesi, Arzedi, Simeone, Orsi.

Allenatore: Bonci.

Fortitudo Mozzecane: Meleddu, Groff, Caliari, Signori (42’ st Cinti), Pavana, Salaorni, Martani (42’ st Bonfante), Carraro, Borg (6’ st Pecchini), Peretti (21’ st Benincaso), Gelmetti (21’st Pinna).

A disposizione: Olivieri, Marconi, Pecchini, Bonfante, Cinti, Benincaso, Pinna.

Allenatore: Mirandola.

Arbitro: Taricone (Perugia).

Assistenti: Almanza, Fratello (Latina).

Reti: 1’ pt Teci (autogol), 20’ pt Martani, 37’ pt Gelmetti, 42’ pt Carraro.

Note: ammonite Teci e Signori.

Primo tempo tutto Fortitudo. Le gialloblù partono forte e cercano il riscatto dopo la delusione targata Milan. Dopo un minuto arriva la rete del vantaggio grazie ad un autogol di Teci sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 10’ bel tiro di Peretti, che da fuori area cadendo riesce comunque a calciare ma la sfera termina fuori a fil di palo. Il raddoppio arriva al 20’, quando Martani scatta in posizione regolare, si allarga e spara in rete. L’unico pericolo corso dalle gialloblù viene sventato da Meleddu, che al 24’ compie un intervento incredibile su un tiro delle aretine a pochi passi dalla porta. Al 37’ Gelmetti si iscrive alla festa gialloblù siglando con freddezza lo 0-3 con un bel pallonetto. Giochi chiusi al 42’, quando su un angolo di Gelmetti stacca di testa Carraro e fa 0-4.

Nella ripresa le gialloblù, complice il risultato del primo tempo, pensano a controllare il gioco. I tentativi dell’Arezzo non sembrano impensierire la retroguardia della Fortitudo e il secondo tempo si chiude senza reti. I due squilli più importanti sono il palo di Peretti, che lascia partire un gran sinistro a giro e poi viene fermata in fuorigioco Gelmetti prima che ribatta a rete, e la traversa di Martani, che da posizione molto defilata lascia partire un destro che meriterebbe di finire in porta. Fortitudo che quindi ritrova subito la vittoria.

 

Riccardo Cannavaro
Copyright © Tutti i diritti riservati