Buona la prima: esordio da titolare convincente per Malvezzi

Buona la prima! Letizia Malvezzi, nella trasferta di domenica scorsa contro la Jesina, ha giocato la prima partita da titolare in questo campionato. Il difensore centrale si è ben comportato, ha lottato in campo e ha giocato con sicurezza, contribuendo alla vittoria che peraltro è arrivata senza subire reti su azione (il gol avversario è arrivato grazie ad un calcio di rigore). Ecco le parole del giovane difensore gialloblù:

La sfida contro la Jesina, in questa stagione, per lei è stata la prima partita da titolare: che sensazione prova ad aver dato il suo contributo in una vittoria così importante?

«Sono molto felice per la vittoria e penso che la mia prestazione sia stata buona; ovviamente si può sempre migliorare ed è proprio quello che voglio fare io».

Ha giocato titolare contro una delle squadre d’alta classifica: ha sentito la pressione?

«Ho sentito un po’ di pressione e di tensione all’inizio del primo tempo poi, man mano che i minuti passavano, ho iniziato a prendere coraggio e a giocare in modo più sereno; questo anche grazie alle mie compagne che mi davano sicurezza».

La difesa formata da lei e Marconi, coppia centrale inedita, si è comportata bene in campo: questo le dà maggior fiducia nella sue qualità?

«Penso che io e Marconi abbiamo fatto una buona gara. Entrambe eravamo tese, abbiamo scambiato qualche parola prima della partita e si sentiva una certa tensione, ma poi in campo ci siamo trovate a nostro agio. La vittoria dà sempre fiducia e carica, fornisce maggior consapevolezza delle proprie qualità».

Quali sono, secondo lei, le caratteristiche sulle quali deve migliorare e quelle che invece sono i suoi punti di forza?

«Il punto su cui devo migliorare è il fatto di non usare bene entrambi i piedi; devo perfezionare il sinistro. Il mio punto di forza invece è la grinta: quando scendo in campo lotto con tutte le mie energie e non mollo finché la partita non è finita».

La trasferta contro la Jesina (risultato finale 1 – 3, ndr) era importante per conquistare punti pesanti per la classifica: questo risultato dà alla squadra maggior carica per affrontare le prossime gare?

«Questo risultato per noi è stato importante; la squadra è sempre più carica e affiatata, stiamo crescendo bene come gruppo. Ci stiamo preparando al meglio per i prossimi impegni».

Il capitano Salaorni, prima di scendere in campo, le ha dato suggerimenti? L’ha incoraggiata?

«Salaorni mi dà sempre consigli, anche durante gli allenamenti. Domenica, prima della partita, mi ha rassicurata, mi ha detto di stare tranquilla e di giocare come so fare. Anche durante la partita mi dava consigli tattici e poi, dopo il fischio finale, mi ha fatto i complimenti per la prestazione».

Ora manca la vittoria in casa e la chance arriverà domenica 19 novembre contro il Vicenza: che partita sarà?

«La partita contro il Vicenza sarà difficile perché la squadra, dal punto di vista della classifica, non ha nulla da perdere, e quindi verrà sul nostro campo con la voglia di vincere. Noi metteremo il massimo impegno e cercheremo di vincere il match».

Ci sono difensori, sia in campo maschile sia in campo femminile, che le piacciono particolarmente e a cui si ispira?

«In ambito femminile mi piacciono molto Salvai e Gama come difensori. Nel calcio maschile il mio idolo è Bonucci, anche se per una juventina come me è difficile accettare il suo passaggio al Milan; un altro difensore che apprezzo è Gerard Piqué».

Riccardo Cannavaro
Foto: Graziano Zanetti Photographer
Copyright © Tutti i diritti riservati