Serie B: sconfitta per 1-0 a Ravenna

Serie B: sconfitta per 1-0 a Ravenna

RAVENNA WOMEN-CHIEVO FORTITUDO WOMEN: 1-0

RAVENNA WOMEN: Copetti, Vergani, Giovagnoli, Greppi, Bouby, Moscia (41’st Raggi), Barbaresi, Picchi, Montecucco, Razzolini (28’st Capparelli), Cimatti (32′ Burbassi). A disposizione: Cinque, Ligi, Filippi, Guidi, Calli. Allenatore: Piras.

CHIEVO FORTITUDO WOMEN: Olivieri, Mele (11’st Carabott), Caliari, Salaorni, Pecchini, Mascanzoni, Carraro (22’st Boni), Caneo, Peretti, Benincaso (1’st Tardini), Martani (28’st Bertolotti). A disposizione: Salvi, Bonfante, Pavana, Faccioli, Dallagiacoma.  Allenatore: Zuccher.

Reti: 30’pt Cimatti.

Note: ammonita al 16’st Mascanzoni

Arbitro: Giacometti (Gubbio)

Il Chievo Fortitudo Women torna dalla trasferta di Ravenna con zero punti. Un primo tempo dove la formazione gialloblù ha faticato a fare il suo gioco concretizzando con scarsa convinzione le poche occasioni da gol. Nel secondo tempo, il mister ha provato a rendere la squadra ancor più offensiva ma le sorti non sono cambiate. Poche occasioni e una risposta non convincente.

La partita inizia con le giallorosse del Ravenna che partono più convinte e creano subito un brivido alle retroguardia gialloblù alla prima azione. Le ragazze di Zuccher si fanno vedere al 3′ quando Caneo tira in porta, dopo la respinta di un difensore da un calcio d’angolo, ma la palla viene respinta dalle avversarie.

Dal 6′ al 12′ le azioni più pericolose nascono dalla squadra di casa che prima con un tiro di Picchi e poi con un colpo di testa di Razzolini provano a passare in vantaggio. Le gialloblù tornano a farsi vedere in avanti al 18′ con Peretti che dal limite destro dell’area serve Martani che però viene anticipata in uscita dall’estremo difensore Copetti. Un minuto dopo e al 27′ altre due conclusioni in porta di Carraro e Benincaso che però rispecchiano l’andamento del primo tempo: poca convinzione e un senso di timidezza nel reparto d’attacco che non crea grattacapi alle giallorosse.

Al 30′ arriva il gol del Ravenna. Dalla limite sinistro dell’area, viene messa in mezzo una palla velenosa che il lesto attaccante Cimatti, in girata, riesce a insaccare alle spalle di Olivieri.

Al 33′ arriva la risposta targata Cfw: Martani parte sulla sinistra, entra in area, si gira, appoggia la palla a Benincaso arrivata a supporto che calcia in porta ma il portiere para. Il mister corre ai ripari e cambia disposizione delle undici in campo: Peretti passa attaccante centrale con Martani alla sua sinistra e Mascanzoni a destra. Benincaso subito dietro alle punte e a sua volta Carraro a coprirgli le spalle. Al 42′ brivido per le gialloblù: tiro in porta di Razzolini, Olivieri non blocca e la palla per poco non entra ma Mele prontamente spazza via. Il primo tempo si conclude con un tiro in porta di Carraro, scaturito da un calcio d’angolo, che però non cambia il risultato.

Nel secondo tempo subito un cambio: fuori Benincaso e dentro Tardini per dare più solidità. La grinta delle giallorosse però non diminuisce e sono loro che con la coppia Cimatti-Montecucco provano a chiudere la contesa. Due “uno-due” dei due attaccanti fa tremare la difesa nel giro di pochi minuti (4′ e 9′). All’11’ altro cambio gialloblù: entra Carabott per Mele. La formazione è a trazione anteriore ma nel primo quarto d’ora poche azioni da gol e il centrocampo non riesce a offrire palle per le punte. Al 14′ la squadra si fa rivedere in avanti: Martani pennella un cross in mezzo all’area per Carabott che però si scontra con l’estremo difensore in uscita e l’azione svanisce. Al 18′ ancora Martani dalla sinistra entra in area e prova un tiro-cross che però è lungo per Carabott. al 22′ entra Valentina Boni e la squadra diventa ancor più offensiva. In campo infatti Carabott, Martani e Boni per provare a ribaltare il risultato.

Al 25′ però sono le giallorosse che vanno vicine al raddoppio: un tiro da fuori area di Razzolini viene respinto da Olivieri e poco dopo altra conclusione insidiosa di Barbaresi che, seppur esce, manda in visibiolio il pubblico di casa.

Nonostante la spinta offensiva le occasioni non arrivano. Anzi. Al 42′ Burbassi fa tremare la traversa con una conclusione sublime da fuori area. Dopo 4′ di recupero l’arbitro con il triplice fischio mette fine alla contesa.

Come sono andate le amichevoli del nostro settore giovanile?

Come sono andate le amichevoli del nostro settore giovanile?

Under 17 amichevole contro il Vicenza
Quella di sabato è stata una partita molto combattuta. Alla distanza è uscita la miglior freschezza atletica e la maggior tecnica della compagine Vicentina. Quest’amichevole deve far crescere in determinazione e convinzione le nostre ragazze clivensi, e soprattutto cercare in ogni allenamento di concentrarsi e dare sempre di più in vista dell’esordio di campionato del 5 Ottobre.

 

Under 15 amichevole contro l’Hellas Verona 7-0
Termina con una roboante sconfitta dal punteggio tennistico la seconda amichevole settimanale delle giovanissime clivensi gialloblu.
Sconfitta maturata più per ingenuità e per le tante palle regalate alle cuginette avversarie, maggiormente dotate tecnicamente. Risultato mai messo in discussione, a testimonianza un solo tiro clivense alla porta avversaria.
Sconfitta da cui ripartire e  senza dubbio solo migliorare.

 

Esordienti amichevole contro Juniores Oppeano
Terza amichevole per le nostre ragazze clivensi contro un buon avversario.
Il primo tempo ci ha viste un po’ sotto tono, dove le nostre ragazze fanno fatica a trovare concentrazione e la giusta posizione in campo. Mentre il secondo tempo è stato decisamente migliore con maggior consapevolezza delle loro capacità. Terzo tempo pagato purtroppo da molte disattenzioni. Ragazze mai mollare!!

 

Pulcine amichevole contro i Boys Buttapietra
Seconda uscita stagionale per le Pulcine Clivensi di Mister Ferrarini.
Abbiamo visto grande impegno durante i 3 tempi da parte di tutte le atlete, nonostante il gap con i maschietti della stessa età.
Siamo
convinti che l’obiettivo di questa categoria non deve essere il risultato della singola partita, ma il miglioramento graduale delle bravissime atlete, che per parecchie di loro si tratta delle prime esperienze calcistiche. Forza Ragazze!!

Amichevole contro Redondesco 
Impegno infrasettimanale per le nostre Pulcine Clivensi sul campo della nostra Società Amica Redondesco.  Le bambine sono state divise in due squadre e hanno giocato sfide 5 a 5 con le pari età avversarie. Molto positivo l’impegno da parte di tutte le atlete con parecchi goal fatti e purtroppo anche qualcuno goal subito.
In ogni caso è stata una prova più che positiva, un’iniezione di fiducia per il proseguimento della stagione.

Primavera: Finisce 0 a 0 contro il Lady Granata Cittadella

Primavera: Finisce 0 a 0 contro il Lady Granata Cittadella

Chievo Fortitudo Women – Lady Granata Cittadella  0-0

Chievo Fortitudo: Ferrarini, Bonotto (24’ st. Mazzi), Pachera (8’ st. Bottigliero A.), Zappa, Bottigliero S., Bernardi, Croin (30’ st. Schenato), Zanotto, Marcomini (8’ st. Sartori), Mele (cap.) (24’ st. Cigolini), Zoetti.
A disposizione: Magalini, Leon.
Allenatori: Crestani, Carazzato.

Cittadella: De Gregori (35’st. Coletto), Ferro (19’st. Trevisan), Cinetto, Giacobbo, Carpanese, Romito (25’st. Bisfatta), De Bona, Pellanda, Bellemo, Squizzato, Fassin
A disposizione: Zilli, Nardon, Boaretto, Russo.
Allenatore: Schiavon.

Nella seconda giornata di campionato il Chievo Fortitudo Women scende in campo contro il Cittadella alla ricerca del riscatto dopo la dura sconfitta contro l’Inter. La nostra Primavera parte subito pressando alta in attacco e riesce a recuperare anche qualche prezioso pallone ma la difesa avversaria è molto attenta e chiude tutti i tentativi di contropiede. Al 10’ è il Cittadella a trovare il primo tiro nello specchio con la numero 18, la conclusione però è debole e Ferrarini para in sicurezza.

La partita è combattuta e le squadre, giocando molto compatte, faticano ad arrivare davanti alla porta. Al 36’ arriva la prima occasione clamorosa della partita per il Chievo Fortitudo Women: Croin, ricevuta palla al limite dopo un grintoso recupero palla in attacco, prova a scavalcare il portiere fuori dai pali, la sfera esce di pochissimo. Passano un paio di minuti e ancora le gialloblù arrivano vicino al gol: Marcomini da centrocampo serve con un preciso passaggio rasoterra in profondità Croin, che sguscia tra i difensori e controlla palla in area, il tiro è potente ma non angolato e il portiere riesce a deviare fuori.

Secondo tempo: al 7’ ancora il Chievo Fortitudo pericoloso, stavolta con Zoetti, che ricevuta la sfera in area dopo una manovra avvolgente rasoterra al limite, da posizione defilata rientra saltando la marcatura e tira in porta, ma la conclusione è troppo centrale. Al 17’ il Cittadella torna a farsi pericoloso sprecando una pericolosissima occasione: cross dalla bandierina destra, la punta granata controlla a due metri dalla linea di porta ma spara alto con il piattone. La nostra Primavera risponde poco dopo sempre con Zoetti che palla al piede sulla linea di fondo salta un paio di avversarie ma è troppo laterale e la conclusione finisce sull’esterno.

Il Chievo Fortitudo Women ci crede, corre, pressa e prova in tutti i modi a sbloccare il risultato, al 37’ l’occasione è sui piedi di Zanotti, che con una percussione in centro area si fa largo con grinta tra la difesa avversaria ed in scivolata prova il tiro rasoterra angolato che esce di un soffio.  Gli ultimi minuti sono molto concitati, con un Chievo praticamente all’assedio della porta del Cittadella, ma la squadra ospite resiste e la partita termina sullo 0-0.

Una partita che lascia un po’ di amaro in bocca, con un Chievo Fortitudo Women che avrebbe meritato qualcosa in più date le numerose occasioni create. È mancata forse un pizzico di lucidità sotto porta, ma la determinazione e  il gioco mostrato fanno ben sperare, e nel frattempo le nostre ragazze portano a casa il primo punto della nuova stagione.

Pavana è di nuovo gialloblu!

Pavana è di nuovo gialloblu!

Camilla Pavana difensore centrale classe ‘99. Indosserà per il secondo anno la maglia gialloblù e darà ancora il suo contributo per questa nuova squadra Chievo Fortitudo Women.

Come mai hai scelto di continuare con la Fortitudo?
Lo scorso anno mi sono trovata molto bene sia a livello calcistico sia personale.  Sento che posso dare a questa squadra di più rispetto all’anno scorso e voglio dimostrarlo. Inoltre il progetto mi piace e sono convinta che possiamo toglierci grandi soddisfazioni.

Quali sono le tue prime impressioni di questo nuovo progetto?
Dopo questi primi allenamenti posso dire di essermi trovata bene con il gruppo, ma ne ero convinta. Ci sono molte ragazze nuove che a mio parere hanno portato maggior esperienza all’interno della squadra.
Quest’anno voglio migliorare a livello calcistico e fare un gran campionato soprattutto per aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi prefissati. Siamo consapevoli che andremo ad affrontare un campionato che continua ad incrementare di livello ogni anno ma questo é molto stimolante per me.

FORTITUDO MOZZECANE E CHIEVOVERONA INSIEME

FORTITUDO MOZZECANE E CHIEVOVERONA INSIEME

È stata presentata ieri sera l’affiliazione della squadra femminile di Mozzecane al ChievoVerona. Nella cornice del Bottagisio Sport Center l’unione di energie, obiettivi e passione è diventata realtà: il Chievo Fortitudo Women muove il primo passo del suo cammino, che si preannuncia pieno di sfide e di possibilità di crescita. Queste le parole dei relatori della conferenza.

Luca Campedelli, Presidente A.C. ChievoVerona
Ringrazio il Presidente della Fortitudo e i loro dirigenti: con tutti è scoccata subito la scintilla, in poco tempo abbiamo trovato l’accordo e sono contento di poter ricominciare un percorso che abbiamo interrotto pochi mesi fa.

Sergio Pellissier, Responsabile Area Tecnica A.C. ChievoVerona
Dopo una stagione difficile era giusto ripartire da una società sana, da uomini e donne che sanno cosa vuol dire lavorare, per portare avanti un progetto importante. Per noi è un onore avervi al nostro fianco, non si deve fare il passo più lungo della gamba, ma anzi crescere insieme gradualmente per creare qualcosa di nuovo e duraturo nel tempo. Con voi tutto questo sarà possibile e sarà bello viverlo insieme.

Giuseppe Boni, Presidente Fortitudo Mozzecane
Voglio ringraziare il ChievoVerona, perché la Fortitudo cercava di realizzare questo tipo di progetto da tanti anni. È nato tutto all’improvviso e avendo trovato nel ChievoVerona delle splendide persone abbiamo immediatamente chiuso con loro l’accordo. Farò tutto il possibile affinché questo accordo funzioni al meglio.

Valeriano Bragantini, Direttore sportivo Fortitudo Mozzecane
Siamo ripartiti dal buon lavoro svolto nella passata stagione. Il calcio femminile sta cambiando, abbiamo voluto costruire una squadra di livello tecnico superiore rispetto all’anno scorso, ma scegliendo sempre prime delle persone e poi delle giocatrici. Il livello del campionato si è alzato rispetto a dodici mesi fa. Sognare è sempre lecito, certo vogliamo mantenere la categoria ma sono sicuro che le ragazze insieme a mister Zuccher ci sapranno regalare tante soddisfazioni. Vogliamo infine anche con l’aiuto del ChievoVerona far crescere il movimento del Settore Giovanile.

Diego Zuccher, Allenatore Fortitudo Mozzecane
Ci sentiamo pronti, abbiamo la consapevolezza di avere alle spalle due grandissime società che fanno della serietà del lavoro una delle caratteristiche fondamentali. All’ottima stagione fatta da questa squadra nello scorso campionato, dobbiamo aggiungere forza ed entusiasmo, per appassionare i tifosi e portarli allo stadio. Vogliamo migliorare il quarto posto dell’anno scorso. Per farlo bisogna raggiungere il prima possibile la salvezza e pensare poi alla parte alta della classifica.​