FORTITUDO MOZZECANE – CHIEVO VALPO =   1 – 0 (Zanotti)

HELLAS VERONA – CHIEVO VALPO =   6 – 0 (3 Mancuso, 2 Plechero, 1 Fusini)

FORTITUDO MOZZECANE – HELLAS VERONA =   1 – 1 (De Cao, Marcomini)

Fortitudo: Magalini, Chiaramonte, Volpari, Bragantini, Ronca, Veneri, Zanotto, Bonotto, Colpo, Marcomini, Quaini AD Lippolis, Lahman, Scaglioni, Sartori, Menegazzi All: Ferrarini-Debattisti

Hellas Vr: Rubinaccio, Gola, Lembo, Mancuso, Scavone, Fusini, Cimadom, De Cao, Mazzi, Cerato Cabrera AD Bertassello, Gidoni, Plechero, Genesini, Martignoni All: Cona

Chievo Valpo: Zocca, Morando, Cabrini, Zamboni, Filipponi, Brunelli, Beji, Chiaia, Giove, Campostrini, Vianini AD Dalla Riva, Zenti, Ferron, Riccobene, Grigoli All: Tombola

In una bellissima giornata primaverile si è disputata a San Zeno di Mozzecane la 7° edizione del memorial che vuole tenere vivo il ricordo di tanti collaboratori e dirigenti della Fortitudo che si sono prodigati nel corso degli anni passati ed hanno permesso a tante ragazze di poter praticare lo sport che amano. Le tre partite sono state tutte animate da un vero spirito sportivo e tutte le ragazze hanno cercato di dare il meglio di se stesse tanto che ne sono uscite tre partite interessanti e combattute.

Nella gara finale la Fortitudo è riuscita a raggiungere un meritato pareggio sui titoli di coda, ma purtroppo non è riuscita ad essere sufficientemente fredda nei tiri dal dischetto concedendo quindi la vittoria all’Hellas Verona e dando ulteriore conferma alla regola che il primo che sbaglia vince la lotteria dei penalties.

Nel corso delle premiazioni alla presenza dei parenti di Luca, Maurizio, Andrea, Stella e Stefano, Mancuso ha preso il premio come capocannoniere, Magalini come miglior portiere e Cabrini come miglior giocatrice. Dopo i complimenti ed i saluti a tutti i partecipanti è stato il turno di un ottimo risotto per tutti.

Giuseppe Boni
Photo Credit: Pierangelo Gatto
Copyright © Tutti i diritti riservati