Under 17: nel derby con l’Hellas vince l’esperienza

Under 17: nel derby con l’Hellas vince l’esperienza

Hellas Verona Women – Chievo Fortitudo Women Under 17: 11-1

Giornata di derby per le Under 17 del Chievo Fortitudo Women. La partita contro l’Hellas si mette subito in salita, dopo appena due minuti le padrone di casa passano in vantaggio e, colpite a freddo fin dalle battute iniziali, dopo 15 minuti le clivensi si trovano sul 3-0. Le avversarie possono contare su una maggiore esperienza, e anche su una notevole tecnica nel fraseggio. Le clivensi cercano di reagire con grande cuore, ma ad ogni affondo le padrone di casa colpiscono.

La prima frazione di gioco termina 8-0. Nel secondo tempo, la gara cala di intensità, l’Hellas trova altri tre goal ed il Chievo, a 10 minuti dal termine, trova a sua volta la rete della bandiera, con Alice Malaguti.

Ora è fondamentale la reazione del gruppo, che può trarre insegnamento da questo risultato pur pesante, mettendo un altro mattone sul costante processo di crescita.

Primavera: la corazzata Sassuolo supera le gialloblù

Primavera: la corazzata Sassuolo supera le gialloblù

Chievo Fortitudo Women – Sassuolo 1-5
Chievo Fortitudo Women: Ferrarini, Bonotto (cap.), Pachera (6’st. Mazzi), Zappa (1’st. Menegazzi), Malvezzi, Bernardi, Croin (6’st. Bottigliero S.), Cigolini, Schenato, Mele (19’ st. Sartori), Marcomini (28’st. Zoetti).
A disposizione: Magalini, Menegazzi, Bottigliero S., Sartori, Mazzi.
Allenatori: Crestani, Carazzato.
Sassuolo: Messori, Sassi, Rossi, Novelli S. (1’st. Benozzo), Zanni, Spallanzani, Fracas, Stirati, Pellinghelli, Remondini (1’st. Casini), Botti (1’st. Maretti).
A disposizione: Maretti, Novelli, Casini, Mosca, Benozzo, Coghetto.
Allenatore: Reami, Brandoli.

 

Dopo lo stop per maltempo della settimana scorsa, la Primavera torna in campo contro il Sassuolo, un’altra squadra ai vertici della classifica del girone d’andata. La sfida si prospetta molto impegnativa, e infatti la partita si sblocca a pochi minuti dal fischio d’inizio, in favore delle avversarie, quando Zanni, ricevuta palla al limite dal rimbalzo del tiro precedente sulla traversa, controlla e spara una cannonata, sorprendendo Ferrarini.

Il Sassuolo non si placa e la squadra di casa, ancora non entrata in ritmo partita si fa sorprendere nuovamente al 5’ da Zanni: pallone morbido a scavalcare la difesa, inserimento centrale e tiro che insacca la rete. A quel punto, le clivensi si riorganizzano e cominciano a fare pressione, intercettando numerosi palloni e spezzando  il gioco del Sassuolo. Al 20’ arriva anche la prima occasione gialloblù con Mele che, innescata da una punizione di Cigolini, colpisce di testa in prossimità del secondo palo. Ma il portiere è ben posizionato e con ottimi riflessi intercetta.

Manca ancora un guizzo, al Chievo Fortitudo Women, e dopo un contropiede Fracas, lasciata senza marcatura, insacca facile di testa un traversone per lo 0-3. Al 40’, un tiro del Sassuolo si stampa sulla
traversa, la palla torna in campo sulla testa di Zanni che schiaccia a terra, Ferrarini sfiora la palla ma non riesce a trattenere.

 

Nella ripresa i ritmi calano, la partita diventa equilibrata, e le gialloblù, nonostante lo svantaggio, combattono nelle mischie e recuperano palloni preziosi. Al 37’ arriva il gol meritato: punizione di Cigolini dai 30 metri che ribalza sulla traversa, la palla torna in campo, Bottigliero S. arriva per prima e pensa subito alla conclusione. La palla schizza sulla schiena del difensore del Sassuolo, si impenna, ma ricade spiovente dentro la porta. Al 43’ il Sassuolo non spreca l’unica vera occasione concessa dalle gialloblù nella ripresa: spizzicata di testa sbagliata dal nostro terzino, ne approfitta ancora Zanni per recuperare palla e crossare in mezzo per Fracas, che a rimorchio ferma il risultato sull’1-5.

Un risultato che non rende davvero merito alla prestazione della primavera clivense, beffata da una falsa partenza che ha reso complicato da subito rimontare. Un secondo tempo giocato alla pari dimostra come la squadra stia crescendo. Il cammino è quello giusto, testa quindi alla prossima partita.

Coppa Italia: vittoria e passaggio agli ottavi

Coppa Italia: vittoria e passaggio agli ottavi

F.C.D. NOVESE CALCIO FEMMINILE-CHIEVO FORTITUDO WOMEN: 1-3

NOVESE: Milone, Franchi (4’st Barbero), Malatesta, Tamburini (40’st Mariano), Accoliti, Basso (12’st Vitiello), Rigolino, Verna Perna, Levis, Zella. A disposizione: Rossi. Allenatore: Fossati.

CHIEVO FORTITUDO WOMEN: Salvi, Pecchini (25’st Bonfante), Faccioli, Pavana, Mele, Peretti (18’st Salaorni), Tardini, Benincaso, Bertolotti, Carabott, Martani (12’st Faccio). A disposizione: Olivieri, Caliari, Boni, Mascanzoni, Caneo, Dallagiacoma. Allenatore: Zuccher.

Arbitro: Abdoulaye Diop (Treviso). Assistenti: Rainieri e Monardo.

Reti: 18’pt Accoliti, 21’pt Bertolotti, 22’pt Martani, 41’pt Carabott.

Vittoria e passaggio del turno per le gialloblù in quel di Novi Ligure. Su un campo pesante, le ragazze di Zuccher, seppur con l’iniziale svantaggio, sono riuscite a chiudere i conti già nel primo tempo. Il mister ha dato spazio al turnover ma la sostanza non è cambiata. Secondo successo consecutivo, tra campionato e coppa che permette alle gialloblù di guardare positivamente alla difficile trasferta di domenica prossima a Napoli.

La prima occasione della partita è targata Cfw: Benincaso mette in mezzo un cross invitante che però non trova nessuno pronto a sfruttarlo. All’ 8′ altra azione pericolosa delle gialloblù con Carabott che sulla destra serve Peretti che da posizione favorevole calcia alto. Al 18′ arriva la doccia fredda: Accoliti lascia partire un tiro da fuori area che viene deviato da Faccioli e spiazza l’estremo difensore Salvi.

La risposta delle gialloblù però non tarda ad arrivare. Infatti al 21′ Bertolotti riporta il punteggio in parità: gran tiro da fuori area dove Milione non può fare nulla. 1-1. Passa un minuto e, spinte dall’entusiasmo del pareggio, le clivensi raddoppiano. Martani, con le sue grandi doti da centravanti, dribbla il difensore centrale e insacca in rete.

La Novese, dopo aver incassato il colpo, si fa vedere in area gialloblù al 26′. Zella calcia l’angolo, Malatesta colpisce di testa ma il pallone finisce alto. Dopo tre minuti clamorosa occasione per le padrone di casa: Salvi esce in maniera incerta ma Bassi da pochi passi non riesce a segnare, sprecando una ghiotta occasione.

Gli ultimi minuti del primo tempo mettono fine alla contesa. Al 41′ infatti, arriva il 3-1 clivense. Benincaso con un filtrante serve Carabott che dalla sinistra lascia partire un tiro molto potente che trafigge l’estremo difensore della Novese. Al 43′ Martani parte in contropiede, tira ma la palla si stampa sul palo.

Nel secondo tempo, oltre ai vari cambi, le occasioni scarseggiano e non impensieriscono più di tanto i due portieri. Il Cfw riesce ad amministrare il risultato guadagnandosi così i tre punti e il passaggio agli ottavi.

Serie B: domani a Novi Ligure per il terzo turno di Coppa Italia

Serie B: domani a Novi Ligure per il terzo turno di Coppa Italia

Il Chievo Fortitudo Women, domani alle ore 14.30 allo stadio comunale Girardengo di Novi Ligure, scenderà in campo per il terzo e decisivo turno di Coppa Italia. Le ragazze di Diego Zuccher si troveranno di fronte le biancocelesti della Novese, formazione che in campionato occupa la sesta posizione con 9 punti (due vittorie, tre pareggi e una sconfitta).

“Sono una squadra neopromossa ma molto ostica – commenta alla vigilia Zuccher -. Giocano molto bene, sono brave tatticamente e sfruttano molto le ripartenze. Hanno iniziato bene il campionato e sono in un bel periodo di forma”. Guardano in casa gialloblù il mister precisa: “Probabilmente cambieremo qualcosa rispetto alla partita di domenica scorsa. In settimana abbiamo svolto dei carichi fisici differenziati e per questo ci saranno delle novità nelle undici di partenza”.

Conclude il mister: “L’obiettivo è passare il turno quindi giocheremo per portare a casa i tre punti”. Alle clivensi, vista la classifica (Cfw 3, Riozzese 3, Novese 0), basterebbe il pareggio per passare alla seconda fase.

Martani: “Sto bene e presto raggiungerò la miglior forma fisica e mentale”

Martani: “Sto bene e presto raggiungerò la miglior forma fisica e mentale”

Domenica nel derby con il Cittadella è arrivata la seconda vittoria stagionale. Tre punti che hanno alzato il morale e dato convinzione alle gialloblù dopo un inizio di campionato non proprio esaltante. Alice Martani (75 presenze e 42 gol in serie B), punto di riferimento nel reparto offensivo clivense, ha voglia di tornare a gonfiare la rete come ai vecchi tempi e portare in alto la squadra. Domenica ha disputato una partita di qualità e quantità e, dopo il recupero dall’infortunio, si è presa il posto da titolare e non vuole lasciarlo. La sua fisicità e il suo fiuto del gol possono rivelarsi più che utili per strappare i tre punti alle avversarie (due i gol sin qui realizzati). Martani, ci racconta le sue impressioni su questo inizio di stagione.

Alice, domenica è arrivata la seconda vittoria stagionale. Secondo te può essere la partita della svolta dopo un periodo difficile?

Il periodo non era positivo visto che in cinque partite avevamo subito tre sconfitte ma il derby ci ha spinto a dare di più e siamo riuscite a portare a casa tre punti molto importanti. Una vittoria che ci è servita molto per il morale e da ora in poi cercheremo di portare a casa più punti possibili.

Tra tre giorni giocare la seconda partita del girone di Coppa Italia contro la Novese. Credete al passaggio del turno?

Ci crediamo perchè è una competizione importante a cui teniamo e passare il primo turno è nei nostri obiettivi. Ce la metteremo tutta per raggiungere la seconda fase.

Hai iniziato il campionato da infortunata e contro la Riozzese in Coppa Italia sei scesa in campo da titolare. Da quella partita in poi hai sempre giocato nell’undici iniziale. Senti di essere importante per il mister e per la squadra?

Ogni volta che scendo in campo cerco di mettercela tutta per aiutare la squadra. Sento che il mister in questo ultimo periodo mi sta dando fiducia e spero di ricambiare questa fiducia al meglio.

Come valuti questo tuo inizio di stagione?

Inizialmente, a causa dell’infortunio ho fatto fatica a entrare nei ritmi della squadra e riprendere in ritardo mi ha un po’ penallizzata. Adesso però mi sento bene e piano piano sto entrando nella miglior forma fisica e mentale.

La scorsa stagione è stata un po’ turbolenta. Per questa stagione hai qualche obiettivo che vorresti raggiungere?

L’obiettivo principale è quello di migliorarmi, come ogni anno. Oltre a questo sicuramente aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi stagionali.

Avete giocato solo sei partita ma secondo te la squadra, per quanto hai potuto vedere, dove può arrivare?

Siamo un’ottima squadra che può puntare in alto. Dobbiamo solo crederci e credere in noi stesse.