Bragantini: “Credo nelle potenzialità di questa squadra”

Bragantini: “Credo nelle potenzialità di questa squadra”

Il 2019 è ormai alle spalle e per la società gialloblù sarà sicuramente un anno da ricordare. Dal quarto posto della scorsa stagione con mister Simone Bragantini in panchina, alla nuova stagione ricca di novità con l’affiliazione al ChievoVerona e la nuova avventura targata Cfw. Emozioni, tensioni e tante soddisfazioni che, seppur la stagione attuale non sia partita nel migliore dei modi, il direttore sportivo Valeriano Bragantini prova a raccontare.

Valeriano, il 2019 si sta per concludere. Come valuti questa annata?

I cambiamenti avvenuti hanno portato sicuramente tanto entusiasmo e un livello calcistico più alto. Un miglioramento che non riguarda solo il campo ma anche l’aspetto gestionale che si sta rivelando molto importante. Per quanto riguarda l’annata, lo scorso campionato, ad oggi, avevamo una posizione di classifica migliore mentre per la stagione in corso devo dire che non sono contento del terzultimo posto maturato. Abbiamo esonerato il mister ma rimango convinto delle potenzialità di questa squadra.

La stagione 2019/2020 è iniziata in salita: 7 punti in 8 partite e terzultimo posto. Ti aspettavi un inizio così difficile?

Sinceramente, non mi aspettavo un inizio così. Quest’anno il campionato, a differenza della scorsa stagione, è molto più difficile perchè c’è più equilibrio e ogni partita è impegnativa. In questi tre mesi alcune partite le abbiamo perse perchè meritavamo di perderle mentre altri risultati sono inspiegabili. Al di là di questo, se guardo il livello qualitativo della rosa credo che non siamo secondi a nessuno se non alla capolista Napoli.

Nel mercato di riparazione è uscita Pavana e non è stata rimpiazzata da nessun nuovo acquisto. Nonostante l’inizio difficile sei ancora convinto del valore della rosa?

Pavana ha cambiato squadra per una scelta personale: non era più convinta del progetto ed è stato giusto che sia andata via. Non ho voluto prendere nessuno perchè la rosa è ampia e non volevo interagire nelle dinamiche di gruppo. Le ragazze sono molto coese e questo aspetto ci può consentire di fare la differenza. Il nostro obiettivo rimane la permanenza in serie B e con questa rosa credo si possa raggiungere.

Dopo la sconfitta contro San Marino c’è stato l’esonero di Zuccher e l’arrivo di Dalla Pozza. A tre partite dalla fine del girone di andata ti aspetti un cambio di passo già contro il Vittorio Veneto?

Nelle prossime tre partite spero in tre risultati utili perchè ci devono essere e perchè abbiamo tutte le carte in regola per farli. Il duro lavoro che le ragazze hanno fatto con Zuccher e che stanno facendo con il nuovo mister, sono convinto possa portare frutti.

 

Under 17: con Isera una grande vittoria

Under 17: con Isera una grande vittoria

Isera – Chievo Fortitudo Women 2-5

L’ultima partita del girone d’andata ha visto le gialloblù impegnate nella trasferta di Isera. Il campo pesante e la resistenza delle avversarie non può fermare le gialloblù, che dilagano e portano a casa una splendida vittoria. Al 20′ Chiaramonte calcia da fuori un pallone perfetto che si incassa sotto al sette, un quarto d’ora dopo ripete la magia, sempre da fuori area, stavolta trovando l’angolino basso. Peccato per l’infortunio che la costringe ad uscire, sperando non sia nulla di grave. Malaguti, sul finire della prima frazione, trova da punizione la deviazione vincente per ingannare il poirtiere avversario, chiudendo il parziale sullo 0-3.

Nella ripresa, le padrone di casa accorciano le distanze, ma ci pensa Roversi a riportare sull’1-4 le clivensi, sfruttando l’ottimo passaggio di Menegazzi. Ancora Isera, mai doma, e ancora le gialloblù che reagiscono, con Sfracelli che trova il terzo gol da fuori della giornata. Un’ottima prova, per le Under17, che pur con qualche piccola disattenzione portano a casa un risultato importantissimo.

 

Chievo Fortitudo Women – Venezia 0-2

Si è giocato lunedì anche il recupero della terza giornata di campionato, che completa così il 2019 delle clivensi. Dopo un primo tempo di grande equilibrio, terminato a reti inviolate, le gialloblù subiscono la rete della formazione ospite, dopo cinque minuti dall’inizio della ripresa. A metà del secondo tempo arriva il raddoppio, che certifica un po’ di comprensibile calo di intensità. La pausa festiva servirà a recuperare un po’ di fiato, preparandosi al meglio a vivere il girone di ritorno.

 

Primavera: Chievo Fortitudo Women – Inter 0-8

Primavera: Chievo Fortitudo Women – Inter 0-8

Sconfitta purtroppo pesante per la Primavera gialloblù, che non rende giustizia agli sforzi delle gialloblù in campo. Il Chievo Fortitudo soffre un primo tempo con tanti errori, che vengono puntualmente puniti senza pietà dalle forti nerazzurre. Nonostante questo, la difesa clivense regge, dimostrandosi superiore, tecnicamente, al risultato espresso dal campo.

Cinque gol di marca Inter, che arrivano da ogni zona del campo. Per contro, le clivensi riescono ad affacciarsi in attacco con Giulia Faccio e Lucia Bonfante, autrici di due ottime prove.

Nel secondo tempo, arriva anche un rigore, in più la sfortuna ci si mette con Ilaria Rebecchi che, appena entrata, subisce un infortunio. Ora è importante voltare subito pagina, per le giovani gialloblù, lasciandosi alle spalle l’amarezza del risultato per tornare a lavorare a testa bassa.

Grande festa alla cena di Natale gialloblù

Grande festa alla cena di Natale gialloblù

Venerdì sera presso il ristorante Graziano e Loretta di Mozzecane, si è svolta la tradizionale cena di Natale del Chievo Fortitudo Women. Erano presenti, in un’atmosfera festosa e amicale, le varie squadre giovanili della società gialloblù con i relativi staff, la Prima Squadra del neo allenatore Moreno Dalla Pozza, i genitori, i dirigenti e numerosi ospiti.

Tra una portata e l’altra, il presidente Giuseppe Boni, ha ringraziato i presenti e in particolar modo tutte le persone che quotidianamente si danno da fare per tenere viva questa società, a partire da chi sistema i campi fino ai genitori, ai dirigenti e alle giocatrici. Sono intervenuti il vice sindaco Tomas Piccinini, il consigliere regionale Figc Mario Furlan, due dirigenti del ChievoVerona, il direttore generale Corrado Di Taranto e il responsabile scouting clivense Fabio Grossi e il responsabile della società Redondesco Luca Scaglioni.

Quest’anno per dare una veste nuova alla serata, il presidente Boni ha deciso di premiare, in rappresentanza delle varie categorie presenti in sala e che animano la società (genitori, giocatrici, staff tecnico e dirigenti), una persona di riferimento. “Senza voler creare gelosie” ha precisato il patron gialloblù “questo premio vuole essere rappresentativo della categoria”. Per la categoria “genitori”, il premio è andato a Vanessa Pistoni, che settimanalmente si spende per accompagnare alcune ragazze agli allenamenti. Per la categoria “giocatrici”, è stata premiata una ragazza della Prima Squadra, Joyce Asamoah, venuto in Italia con tanto entusiasmo dal Ghana ma che per problemi burocratici non può scendere in campo. Il presidente ha deciso di premiarla per darle conforto. Nella penultima categoria “allenatori”, è stato premiato Corrado Ferrarini per la passione e il cuore che mette negli allenamenti, trascinando emotivamente le numerose ragazze passate sotto le sue direttive. Nella categoria “dirigenti” il riconoscimento è andato al segretario e responsabile del bar della società Francesco De Giorgio, per il suo ruolo prezioso di interfaccia tra genitori e la società.

Infine il presidente ha sottolineato la soddisfazione per l’affiliazione con la società clivense: “L’unione con il Chievo era un obiettivo che andavamo cercando da 16 anni. Un connubio che accomuna due società con uno stile simile che mi auguro possa proseguire positivamente e proficuamente”. Per quanto riguarda il progetto con il Redondesco ha precisato: “Questo piccola realtà, nata casualmente tre anni fa, sta raccogliendo i primi frutti: sette-otto ragazze infatti vengono ad allenarsi da noi e di queste alcune al sabato vengono a disputare le partite con l’under 15. Un binomio che si sta rafforzando e speriamo possa crescere e dare risultati ancora migliori”.

La serata si è conclusa con la tombola e la consegna di un pensiero a tutti gli ospiti.

Settore giovanile: premiate le eccellenze gialloblù

Settore giovanile: premiate le eccellenze gialloblù

Ieri pomeriggio al Bottagisio Sport Center si è svolta la festa del settore giovanile della società clivense e del Chievo Fortitudo Women. Per l’occasione sono state premiate le eccellenze scolastiche e tra queste hanno ricevuto un riconoscimento anche tre giovani calciatrici del Cfw. Un riconoscimento molto gradito: una maglia con il cognome dell’atleta e la media dei suoi voti. Per la categoria Pulcine, il premio è andato ad Alice Ravanini. Nella categoria esordienti invece sono state premiate, a pari merito, Alessia Sgreva e Giorgia Maioli mentre per l’Under 15 Giada Rizzo.

Alice Bianchini, Vice Presidente del Cfw spiega come si è svolta l’iniziativa: “La festa è stato voluta fortemente dai dirigenti Fabio Moro e Andrea Cattellani, coadiuvati da Nicola Marchesi e Giovanni Palmerio. Il nostro responsabile del settore giovanile Gianluca Sgreva, ha raccolto le pagelle delle ragazze e ha stilato una classifica per le varie categorie. In questo modo si è potuto arrivare a premiare le quattro eccellenze del Cfw”. Conclude Bianchini: “Una bella iniziativa che ha messo al centro le giovani promesse clivensi ma soprattutto incoraggiarli per fare bene anche a scuola perché l’istruzione è importante”.