Esordio convincente: 3-0 al Perugia

Esordio convincente: 3-0 al Perugia

CHIEVO FORTITUDO WOMEN – PERUGIA CALCIO: 3-0

CHIEVO FORTITUDO WOMEN: Salvi, Mascanzoni (25′ st Mele), Pecchini, Carraro, Pavana (25′ st Salaorni), Caliari, Dallagiacoma (8′ st Faccioli), Caneo (1′ st Tardini), Peretti, Boni, Benincaso (8′ st Bertolotti).

A disposizione: Olivieri, Faccio, Martani, Bottigliero.

Allenatore: Zuccher.

PERUGIA CALCIO: Bayol, Monetini, Ceccarelli, Serluca, Ferretti, Tuteri, Bronzetti, Angori (11′ st Petasecca), Bylykbashi (26′ st Di Fiore), Zelli, Piselli (26′ st Bortolato).

A disposizione: Fiorucci, Moscatelli, Marroccoli.

Allenatore: Damiani.

Arbitro: Marra.

Assistenti: Morotti e Arizzi (Bergamo).

Reti: 33′ pt Dallagiacoma, 8′ e 24′ st Boni.

Buona la prima per le ragazze di Zuccher. Allo stadio “AGSM Olivieri” a due passi dal Bentegodi, la formazione gialloblù è scesa in campo sin dalle prime battute con il chiaro intento di fare la partita. E così è stato per tutto l’arco dei 90′.

Nel primo tempo, le manovre più pericolose sono arrivate dalle corsie laterali. Nel primo quarto d’ora sulla corsia di sinistra con la coppia Pecchini-Peretti le gialloblù hanno cominciato a far sentire alle biancorosse la loro forza, spingendo e creando azioni da gol. Nell’ultima mezzora invece la spinta è arrivata maggiormente dalla corsia di destra, con Mascanzoni che in un paio di occasioni ha messo in mezzo delle palle invitanti che però Peretti non è riuscita a capitalizzare in rete. Al 33′ arriva il gol che mette a frutto questa trazione offensiva delle gialloblù: Peretti viene servita sulla sinistra, avanza fino a pochi passi dall’area, mette in mezzo un cross con il contagiri che Dallagiacoma, tagliando sul primo palo, sfrutta alla perfezione, insaccando di tacco la palla alle spalle di Bayol. Le biancorosse non riescono a creare grosse difficoltà alla retroguardia gialloblù se non con qualche timida conclusione di Ceccarelli. Il primo tempo si conclude così.

Nel secondo tempo la musica non cambia: il pallino del gioco è sempre nelle “mani” delle gialloblù che all’8′ trovano il gol del raddoppio con la punta di diamante della rosa, Valentina Boni. Ancora una volta scambio Pecchini-Peretti, quest’ultima pennella un cross basso dal limite dell’area, Boni di punta anticipa il portiere e gonfia la rete: 2-0. Il CFW nonostante i cambi, procede per la sua strada, continuando ad attaccare. Al 24′ arriva il gol del definitivo 3-0 con un gol che si può definire la ciliegina sulla torta di questa domenica più che positiva delle gialloblù. Boni, riceve palla dal limite dell’area, la stoppa e libera un missile su cui Bayol non può fare nulla. Grande festa e i primi tre punti messi in saccoccia.

Sugli scudi, oltre alla veterana goleador Boni, l’esterno offensivo Peretti, autrice di una prestazione a detta del presidente Giuseppe Boni presente in tribuna “da 10”.

Serie B: tutto pronto per l’esordio stagionale

Serie B: tutto pronto per l’esordio stagionale

Il tempo delle chiacchiere è finito. Domenica partirà ufficialmente la stagione e da quel momento in poi si comincerà a fare sul serio. La squadra di mister Zuccher sta ultimando i preparativi, consapevole che sin dai primi minuti bisognerà partire con la giusta determinazione.

Proprio il condottiero delle gialloblù, a pochi giorni dal debutto fa il punto della situazione: “La squadra ha iniziato gli allenamenti settimanali al completo. Nel fine settimana ci sono state delle acciaccate ma c’è la possibilità che domenica le ragazze ci siano tutte. Ci sarà da fare una selezione per vedere chi convocare e chi lasciare fuori anche in vista dei prossimi impegni”. Continua il mister: “Ci arriviamo pronte e con tanta voglia di fare la prima partita. Questo inizio di stagione ci può dare la giusta adrenalina, quella che manca per completare il lavoro fatto sino a qui”. Le veronesi, a detta del mister che le ha sott’occhio da un mese, sono pronte: “Nelle ragazze non c’è preoccupazione e tensione ma tanta voglia di mettersi in competizione e iniziare il campionato”.

Le avversarie, il Perugia, sono poco conosciute, come precisa Zuccher: “Non abbiamo trovato molte informazioni sulle rivali. Sappiamo solo che si tratta di una neopromossa ma credo che per avere informazioni sulle avversarie bisognerà aspettare almeno le prime due partite. All’inizio quasi tutti cercano di mascherare le carte”. Si parte tutti dal via, alla pari e senza gerarchie: “Non c’è niente di sicuro e per le prime partite, quello che abbiamo deciso con le ragazze, è di giocare pensando a noi cercando di affrontare le avversarie come deciso in settimana, correggendo in corsa quello che serve”.

Mister Crestani: “Questa Primavera può diventare una grande squadra”

Mister Crestani: “Questa Primavera può diventare una grande squadra”

La stagione della Primavera gialloblù è alle porte, e mister Alessandro Crestani fa il punto alla vigilia dell’esordio contro l’Inter.

Mister, che gruppo è la sua Primavera?
Ho visto delle ragazze che si impegnano e ascoltano, sono tutte molto partecipi, e non c’è dubbio che ci siano delle qualità tecniche. Mi aspetto e spero che le esprimano durante il campionato, ci sono molti profili interessanti anche fra le giocatrici più giovani. Come gruppo, devono amalgamarsi, ma non c’è dubbio che possono costruire una bella squadra. Hanno tutte le caratteristiche umane per riuscirci.

L’ultima amichevole con l’Alba Borgo Roma che indicazioni ha dato?
Di positivo ho visto l’impegno, le ragazze cominciano a mettere in pratica le cose elaborate in allenamento. Per esempio, abbiamo lavorato sui tagli e l’attacco in profondità, e siamo andati bene su questi aspetti. Anche sulle palle inattive stiamo lavorando parecchio, le ragazze sono state molto reattive, e infatti è arrivato il gol in calcio d’angolo. Nel secondo tempo siamo state un po’ superficiali sottoporta, ma abbiamo creato tante occasioni.

Domenica arriva l’esordio di ferro con l’Inter campione d’Italia…
Non sappiamo cosa troveremo domenica, loro avranno probabilmente un’intensità diversa. Bisognerà vedere tutte le squadre migliori che condizione avranno. Ci sono ancora meccanismi di squadra e tattica da sistemare, per noi. incontrare questa squadra qualche giornata dopo sarebbe stato forse meglio. Ma questo è il calendario, affronteremo la sfida.

 

Primavera: ottima prova amichevole con l’Alba Borgo Roma

Primavera: ottima prova amichevole con l’Alba Borgo Roma

Chievo Fortitudo Women – Alba Borgo Roma 2-0

Seconda amichevole della stagione per la Primavera gialloblù, mentre la prima giornata di campionato si avvicina sempre di più, con l’insidiosa trasferta contro l’Inter.

Contro l’Alba Borgo Roma, le ragazze di coach Crestani hanno dato ottime risposte, in una partita vivace fin dai primi minuti, con l’Alba che sfiora il gol in contropiede centrando il palo. Ma al 18′ è il Chievo Fortitudo a sbloccare il risultato, con Zoetti che, pescata in area a pochi passi dalla porta, controlla e tira con decisione. Il portiere tocca ma non trattiene. Il raddoppio della Fortitudo arriva al 27′; su autogol dell’Alba da sviluppi di un calcio d’angolo. Pur concedendo qualcosa in difesa, il Chievo Fortitudo costruisce gioco e, in attacco, di dimostra molto propositivo.

Calano un po’ i ritmi nel secondo tempo, anche se le gialloblù sono di nuovo pericolose con Zoetti che, ricevuto palla su secondo palo da cross di Zanotti, pensa subito alla conclusione. La porta è semivuota, ma la palla finisce su palo esterno. E verso il quarto d’ora, un altro palo si oppone all’attacco fortitudino, stavolta con Sartori che dalla linea di fondo prova il pallonetto in porta, sorprendendo il portiere.

Fino agli ultimi minuti, è sempre il Chievo Fortitudo Women a creare le azioni più pericolose, fino al triplice fischio che consegna alle gialloblù una bella vittoria.

Esordienti: amichevole con il Redondesco

Esordienti: amichevole con il Redondesco

Finisce 1-4 per le avversarie, il test match del Chievo fortitudo Women con il Redondesco. Risultato forse troppo ampio, viste le tante occasioni da gol che le gialloblù hanno avuto, e che non si sono concretizzate.

Considerato che per alcune giocatrici si è trattato della prima esperienza assoluta nel gioco a 9, l’amichevole si è dimostrata un’utile prova per il gruppo. Le gialloblù hanno mostrato una buona intesa e capacità di costruire gioco. Una base di partenza, a questo punto della stagione, con il giusto spirito e una costante voglia di crescere.