Caliari e Bertolotti ripartono dalla Fortitudo

Caliari e Bertolotti ripartono dalla Fortitudo

Per la Fortitudo Mozzecane, dopo aver messo in cascina il nuovo mister Diego Zuccher e il primo acquisto della rosa Lisa Faccioli, è tempo di riconferme. Infatti, tra poche settimane ripartiranno con la maglia gialloblù due giovani pedine dello scacchiere del presidente Boni, Giulia Caliari e Giorgia Bertolotti.

“Sono molto contenta di aver rinnovato – precisa il difensore 24enne Caliari – e ancor più felice di far parte di questa famiglia. L’affiliazione con il Chievo credo sia una bella occasione di crescita sia per noi ragazze e sia per la società. Finalmente anche noi potremmo essere sullo stesso livello di altre società blasonate che incontriamo nel campionato di serie B”. In vista della nuova stagione Caliari dice: “Cercheremo di migliorarci. Lo scorso anno non se lo aspettava nessuno che saremmo arrivate così in alto e quest’anno dovremmo cercando di raggiungere prima possibile la salvezza per poi provare ad arrivare più in alto possibile”.

Anche Bertolotti è felice di ripartire con la casacca gialloblù: “In questi mesi ho avuto altre richieste ma alla fine ho deciso di rimanere perchè oltre all’aspetto calcistico mi sono trovata bene con la squadra e la società. La rosa verrà rinnovata ma rimarremo sicuramente competitive. Il nuovo mister mi ha colpito positivamente e mi auguro di fare un buon campionato”. Per quanto riguarda le nuove vicende societarie Bertolotti dice: “L’affiliazione con il Chievo può essere un passo importante per il futuro. A piccoli passi credo si possa arrivare a grandi obiettivi visto anche il livello sempre più alto della società di serie A e B”. Conclude la centrocampista 22enne: “Il mister è molto preparato e con obiettivi ben chiari e credo che quest’anno superare il quarto posto dello scorso anno sarebbe un grande risultato. Ce la metteremo tutta e proveremo ad arrivare più in alto possibile”.

 

Copyright © Tutti i diritti riservati

Lisa Faccioli primo colpo della nuova stagione

Lisa Faccioli primo colpo della nuova stagione

La Fortitudo Mozzecane, dopo aver consegnato le redini dalla Prima Squadra all’allenatore Diego Zuccher, comincia a delineare la rosa che prenderà parte al campionato di serie B 2019/20. Il primo colpo riguarda il ritorno in gialloblù di Lisa Faccioli, difensore 27enne di Legnago. Dopo l’esperienza con il ChievoValpo ha deciso di ripartire dalla società con cui ha disputato sei campionati.

“Sono molto contenta di essere tornata alla Fortitudo. Sin dal primo minuto quando ho ricevuto la chiamata ho trovato delle persone competenti e serie che avevano delle idee chiare e un progetto valido. Conoscevo già la società visto il mio passato con questa maglia e non ho esitato”. Faccioli, dopo aver forgiato il carattere ed aver messo tanti minuti nelle gambe, è pronta per tornare a dare tutto per la Fortitudo: “Quattro anni fa ho deciso di prendere un’altra strada per provare una nuova esperienza in una società che ambiva alla serie A. Siamo riuscite a ottenerla e ho avuto il piacere di confrontarmi con giocatrici di alto livello e devo dire che in questi anni sono cresciuta sotto tutti i punti di vista. Ora sono tornata perchè la Fortitudo rispetto a quattro anni fa è cambiata su alcuni aspetti ma è rimasta uguale sotto l’aspetto umano e la professionalità. Ho trovato delle persone nuove che hanno dato quella spinta in più per ambire a un progetto ambizioso”.

Per quanto riguarda la guida tecnica, Faccioli è contenta di ritrovare mister Zuccher: “Con Diego abbiamo condivisi quattro anni speciali al Valpo. Credo siano serviti a me e a lui per crescere come calciatrice e allenatore. Apprezzo che ci sia lui ed è uno dei motivi per cui ho detto sì alla Fortitudo”. In vista della nuova annata è più che fiduciosa: “Possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni. Quando sono andata via da Mozzecane ero io la giovane di turno, adesso ritorno come una giocatrice che deve portare esperienza e quella spinta il più che può servire alla Fortitudo per migliorare la classifica dello scorso anno”. Conclude: “Sarà bello ritrovare delle ex compagne e speriamo di ritrovare qualche ex compagna del Valpo”.

 

Copyright © Tutti i diritti riservati

Serie B: il nuovo allenatore è Diego Zuccher

Serie B: il nuovo allenatore è Diego Zuccher

La Fortitudo Mozzecane ha affidato le redini della Prima Squadra all’allenatore Diego Zuccher. Dopo un percorso da preparatore atletico nel Bardolino Verona e cinque anni da responsabile della Scuola Calcio dell’Hellas Verona, Zuccher ha intrapreso definitivamente la strada del calcio femminile rispondendo alla chiamata del ChievoValpo, dove ha trascorso quattro anni, prima come preparatore e poi come allenatore dopo aver conseguito il patentino di allenatore. L’entusiasmo e la voglia di fare bene non mancano come racconta in esclusiva:

Sei contento di aver firmato per la Fortitudo e cosa ti ha spinto ad accettare l’incarico?

Sono molto contento della scelta. Mi ha convinto il progetto e soprattutto l’organizzazione, la serietà e la passione che ho visto nell’ambiente, in primis da parte del presidente Boni e di Bragantini. Mi è sembrata una società sana che ha le idee chiare su cosa vuole fare.

Cosa ne pensi dei nuovi sviluppi societari?

Quando mi sono accordato con la società non eravamo ancora a conoscenza di questa situazione. Si tratta di un qualcosa in più che ha dato ulteriore entusiasmo e una spinta maggiore nel fare bene. È un’opportunità importante da sfruttare. Avere l’appoggio di una società come il Chievo dà sempre qualcosa in più a livello di immagine, esperienza e professionalità.

Conosci già qualche giocatrice della rosa? Hai già parlato con qualcuna di loro?

Le ragazze le conoscevo solo da avversarie e non personalmente. Adesso, con i vari incontri che sto facendo assieme a Valeriano, le sto conoscendo e mi sto rendendo conto che molte giocatrici che mister Bragantini aveva a disposizione lo scorso anno non erano solo delle brave calciatrici ma anche delle splendide persone e questo è sicuramente un aspetto importante.

Che obiettivi ti sei prefissato per la stagione 2019/20?

Stiamo formando la rosa, cercando di mantenere l’ossatura dello scorso anno integrando la rosa con alcuni innesti che possano andare a colmare le lacune presenti in alcuni ruoli. Il nostro intento è quello di fare un campionato di alta classifica cercando di migliorare la posizione dello scorso anno.

Chi avrai nel tuo staff?

Il preparatore dei portieri sarà Valerio Filippi mentre Il mio vice sarà Mattia Pasotto, un grande professionista ed esperto dei settori giovanili e dell’analisi delle situazioni di gioco. Un ragazzo giovane, serio ed affidabile e di grande competenza nonostante la giovane età. Sarà al mio fianco per il terzo anno e devo dire che assieme ci troviamo bene e condividiamo molte idee riguardo al gioco.

 

Copyright © Tutti i diritti riservati

 

Calcio Femminile: ufficiale l’accordo di collaborazione tra ChievoVerona e Fortitudo Mozzecane

Calcio Femminile: ufficiale l’accordo di collaborazione tra ChievoVerona e Fortitudo Mozzecane

L’A.S.D. Fortitudo Mozzecane comunica che, in data odierna, è stato sottoscritto un accordo di collaborazione con la società A.C. ChievoVerona al fine di dare continuità al progetto “Calcio Femminile”, iniziato e sviluppato con entusiasmo nelle scorse stagioni.

L’A.C. ChievoVerona e l’A.S.D. Fortitudo Mozzecane comunicano, inoltre, che sono aperte le iscrizioni per le nate dal 2003 al 2012.

INFO
t. 379/1517117
m. info@fortitudo.org

SERGIO PELLISSIER, Responsabile Area Tecnica A.C. ChievoVerona
Volevamo continuare la nostra avventura nel calcio femminile, perché il ChievoVerona crede in questo progetto e ci ha sempre creduto.  Siamo tutti estremamente soddisfatti di aver trovato una società che ci permetterà di continuare questa esperienza calcistica, sono certo che lavorando tutti con impegno ci toglieremo tante soddisfazioni.

GIUSEPPE BONI, Presidente Fortitudo Mozzecane
Erano anni che inseguivamo un’opportunità di questo genere e per questo motivo siamo molto felici di aver raggiunto questo primo obiettivo. Il bello e il difficile comincia adesso: noi tutti adesso ci impegneremo al massimo affinché il risultato di questa unione sia il migliore possibile.​