Continua l’avventura in gialloblù di Martani e Olivieri

Continua l’avventura in gialloblù di Martani e Olivieri

In casa Fortitudo proseguono le riconferme. Infatti, dopo Bertolotti e Caliari continueranno a vestire la maglia gialloblù anche Alice Martani e Francesca Olivieri.

“Sono contenta di continuare con la Fortitudo e credo che possiamo fare grandi cosa anche quest’anno” dice l’attaccante Martani che in Serie B ha messo a referto 42 reti. “Personalmente ho voglia di riscattarmi visto che l’anno scorso non è andata benissimo e riprendere a fare gol mentre a livello di squadra mi auguro che possiamo arrivare più in alto possibile. Il mister l’ho incontrato e mi ha fatto una bella impressione e credo che l’affiliazione con il Chievo sia un’ottima opportunità di crescita”. Conclude: “La società sta facendo un buon mercato e vedremo sul campo i frutti”.

L’estremo difensore Olivieri, al suo settimo anno con la Fortitudo, si augura di rivivere quanto di buono messo in luce nella passata stagione: “Sono molto contenta di essere rimasta e credo che la scorsa stagione siamo andate oltre le aspettative. Quest’anno anche grazie alle novità societarie possiamo riconfermare quanto di buono messo in mostra lo scorso campionato”. “Con il nome Chievo – continua – avremo sicuramente più visibilità e attenzione anche se credo ci vorrà del tempo per vedere dei cambiamenti. Sarà un lavoro che a lungo termine porterà risultati”. Per la nuova stagione migliorarsi è l’imperativo: “Mi auguro di fare bene e di migliorare quanto dimostrato sul campo la scorsa annata”.

 

Copyright © Tutti i diritti riservati

Grande colpo in casa Fortitudo: Valentina Boni in gialloblù

Grande colpo in casa Fortitudo: Valentina Boni in gialloblù

Non fa parte della famiglia Boni, ma è entrata a pieno titolo nella famiglia Fortitudo: Valentina Boni è diventata ufficialmente una calciatrice gialloblù. Dall’alto delle sue qualità e dell’esperienza racimolata sul terreno di gioco (326 presenze tra serie A e B e 208 gol realizzati sin qui in carriera) cercherà di portare la formazione di mister Zuccher più in alto possibile.

“Sono molto contenta di aver firmato per la Fortitudo. Se avessi avuto un minimo dubbio di non poterlo essere non avrei firmato. Ho deciso di dire sì istintivamente, ascoltando le mie sensazioni. La passione che muove squadre come la Fortitudo ha giocato un ruolo importante nella mia decisione”.

Per la fantasista veronese, la nuova stagione sarà tutta da scoprire: “Non ho aspettative per il nuovo campionato ma solo la voglia di entrare in questa squadre e imparare qualcosa da ogni compagna e da ogni persona nuova che incontrerò”.

Valeriano Bragantini, direttore sportivo della Fortitudo, a proposito di questo acquisto dice: “Boni è una calciatrice di indiscusso valore, la conosciamo molto bene e per questo non abbiamo esitato a chiamarla. Mi ha stupito la sua semplicità, determinazione e passione. In questo calcio che sta cambiando, dove ingaggi e procuratori sembra che siano l’unica cosa che conta, posso assicurare che non è così scontato trovare una calciatrice con questi valori. Per questo non abbiamo esitato a chiudere la trattativa e credo che sia la persona giusta, una giocatrice che ci farà fare il salto di qualità sia dentro che fuori dal campo”.

Sergio Pellissier, responsabile dell’Area Tecnica del ChievoVerona aggiunge: “La cosa che ci fa più piacere è che Valentina Boni era un punto fermo del ChievoValpo e se ha deciso di rimanere con noi vuol dire che crede nel nostro progetto. Per il Presidente Campedelli e per tutti noi è una soddisfazione enorme e questa sua scelta dimostra che c’è ancora qualcuno che crede negli ideali”.

 

Copyright © Tutti i diritti riservati

L’estremo difensore Margherita Salvi alla Fortitudo

L’estremo difensore Margherita Salvi alla Fortitudo

La Fortitudo Mozzecane si rinforza anche tra i pali. Infatti, Margherita Salvi è ufficialmente una giocatrice gialloblù. La giovane classe ’95 con le sue parate cercherà di tenere inviolata la porta della rosa del presidente Giuseppe Boni.

“Sono contenta di aver firmato con la Fortitudo perché sarà una nuova esperienza che non vedo l’ora di iniziare. Le ultime due stagioni sono stata a Mozzanica, mentre in precedenza sono stata cinque stagioni all’Orobica. Purtroppo la società non si è riscritta al campionato quindi è stato un “obbligo” cambiare. Ho accettato questa chiamata perché ho percepito un bello spirito, legato ad un progetto interessante anche per i prossimi anni. Volevo rimettermi in gioco dopo 2 anni nei quali ho giocato davvero poco”.

Per la nuova stagione si augura di dare il suo contributo per il raggiungimento degli obiettivi prefissati: “Mi aspetto innanzitutto di vivere una bella esperienza, di riuscire a dare il meglio personalmente e contribuire a fare un bel campionato”.

Copyright © Tutti i diritti riservati

Forze fresche a centrocampo: Daiana Mascanzoni alla Fortitudo

Forze fresche a centrocampo: Daiana Mascanzoni alla Fortitudo

La campagna acquisti in casa Fortitudo entra nel vivo. Da poche ore infatti ha firmato per la Fortitudo la centrocampista Daiana Mascanzoni, giovane 26enne ex Chievo Valpo che con le sue qualità proverà a guadagnarsi un posto nello scacchiere di Zuccher.

“Sono contentissima di aver firmato per la Fortitudo. La presenza di mister Zuccher che conosco molto bene visto che abbiamo condiviso gli anni al Chievo Valpo e il fatto che conosco alcune ragazze della squadra sono stati due fattori determinanti che mi hanno spinto ad accettare questa chiamata. Ho trovato delle persone con le idee chiare e vogliose di fare bene”.

In vista della nuova stagione Mascanzoni si augura di dare il suo contributo: “Cercherò di fare bene e di portare la mia seppur poca esperienza da ex giocatrice di serie A all’interno della squadra e dello spogliatoio”. Conclude: “So che possiamo fare un buon campionato ma per scaramanzia non voglio spingermi oltre”.

Copyright © Tutti i diritti riservati

 

Alessandro Crestani alla guida della Primavera

Alessandro Crestani alla guida della Primavera

In casa Fortitudo, oltre ai nuovi innesti che pian piano cominciano a entrare a far parte della famiglia gialloblù, ci sono degli ulteriori cambiamenti per quanto riguarda lo staff tecnico. Infatti, Alessandro Crestani, ex vice allenatore di Simone Bragantini, per la stagione 2019/20 svolgerà i ruoli di allenatore della Primavera e quello di Responsabile Tecnico del Settore Giovanile.

Per quanto riguarda la Primavera, secondo il nuovo mister servirà un cambio di mentalità: “La rosa sarà rinnovata. Ci saranno tante 2003 che saliranno dalla categoria Allieve e sarà una squadra tutta da scoprire. Negli anni scorsi è stato svolto un buon lavoro sotto l’aspetto tecnico e tattico ma la mentalità dovrà essere sicuramente cambiata. Le ragazze dovranno cominciare a ragionare da professioniste se vorranno un domani approdare in questo settore”. Il campionato, come sottolinea Crestani, sarà molto impegnativo: “La formula è stata rinnovata. Ci saranno dodici squadre e con ogni probabilità dovremo scontrarci con colossi come Inter, Juventus e Milan. Sfide che sicuramente ci forniranno degli stimoli importanti”. Al suo fianco avrà come vice allenatore Simone Carazzato e il dirigente responsabile Mario Marcomini.

Come Responsabile Tecnico del Settore Giovanile l’obiettivo sarà quello di fungere da bacino per la formazione allenata da Zuccher: “L’obiettivo del Settore Giovanile è senz’altro cercare di costruire un vivaio che possa consentire a più giocatrici possibili di approdare in Prima Squadra. Si tratta di un lavoro che non si può valutare in uno o due anni ma ci vorrà del tempo”.

Copyright © Tutti i diritti riservati