Pulcine: un week end ricchissimo di sfide!

Pulcine: un week end ricchissimo di sfide!

Tanti appuntamenti in questo week end, per le categorie più giovani della Fortitudo Mozzecane.

Andando con ordine, si comincia dal Torneo Vigasio, giocato mercoledì 22 maggio, che ha visto il Castel D’Azzano vincere sulle Pulcine Fortitudo, nonostante il primo tempo eccellente delle gialloblù, che sono riuscite a chiudere in vantaggio, dimostrandosi all’altezza del tosto avversario, facendo pressing e giocando molto bene la palla.Peccato per il calo di concentrazione nel secondo tempo, che ha permesso al Castel D’Azzano di ribaltare completamente il risultato.

Si arriva al week end, con la buona prestazione delle Pulcine contro l’Azzurra Nogarole, che malgrado la sconfitta mettono in campo un gioco positivo, con punte particolarmente elevate durante il match. Purtroppo, le giovani gialloblù pagano cinque minuti di mancanza di concentrazione che permette all’avversario di dilagare.

Molto meglio va con il San Giovanni, in cui la Fortitudo dimostra di giocare da vera squadra, creando intense trame di passaggi ed espugnando il complicato campo di San Giovanni. Un modo splendido di chiudere il campionato, con un doveroso grazie a tutte le ragazze, che hanno portato avanti con grande orgoglio il nome Fortitudo, e allo staff tecnico che ha saputo guidare con sapienza e passione la squadra per tutto l’anno.

Grazie a tutti!

Francesca Castagna
Copyright © Tutti i diritti riservati

CIAO GIOVANNI

CIAO GIOVANNI

Questa notte ci ha purtroppo lasciati una bellissima persona, che si è fatto ben volere da tutti in Fortitudo e non solo.

Ci stringiamo intorno alla nostra Lucia ed ai suoi familiari per la scomparsa di papà Giovanni.

Primavera: si chiude la Coppa Veneto e la stagione

Primavera: si chiude la Coppa Veneto e la stagione

Fortitudo Mozzecane – Padova Calcio Femminile 0-1

Fortitudo Mozzecane: Ferrarini, Schenato, Bottigliero A., Menegazzi (23′ st. Bragantini), Malvezzi, Adami G. (Cap.), Leon (19′ st Mazzi), Bottigliero S., Mele (19′ st. Bonotto), Croin (1′ st Marcomini), Pachera (1’st Zanotti).
A disposizione: Perina, Mazzi, Zanotti, Bonotto, Bragantini, Marcomini.
Padova CF: Crespan, Biasiolo, Venturini (40′ st Rizzolo), Didone, Bissacco, Gastaldin, Begal, Ranzato, Amista (29′ st. Michelon), Collauto, Gallinero.
A disposizione: Michelon, Rizzolo.

La stagione della Primavera gialloblù si chiude con una sconfitta di misura in Coppa Veneto contro il Padova Calcio Femminile. Una stagione che si è dimostrata ricchissima, piena di soddisfazioni e di spunti di crescita, grazie anche alla nuova organizzazione del campionato, che ha visto sfidarsi solo Primavere di squadre di serie A e B. Qualche piccolo rimpianto, ma molte più soddisfazioni, per la talentuosa squadra giovanile della Fortitudo Mozzecane.

Passando al racconto della partita, nel primo tempo il Padova prova subito a fare pressione, ma la Fortitudo riesce a prendere coraggio e a creare la prima vera occasione della partita con Croin che, ricevuta palla dopo un contropiede, si smarca bene all’esterno e prova la conclusione che esce di poco a lato. Niente da fare, e attorno al quarto d’ora il Padova va vicino al vantaggio quando la punta, servita con un passaggio filtrante in area, tentenna, consentendo a Malvezzi il recupero.

La partita prosegue un po’ a rilento, le squadre faticano a costruire gioco e si susseguono rimpalli e scontri a centrocampo, con il risultato di due ammonizioni nelle file della squadra ospitata. Al 44′, però si sblocca la partita proprio in favore del Padova, che dopo aver recuperato palla in una azione scaturita in modo un po’ dubbio, prova la conclusione dai 30 metri con Ranzato: il tiro spiovente sorprende Ferrarini ed entra in porta.

Nel secondo tempo la Fortitudo riprende più propositiva, anche grazie ai nuovi innesti dalle Allieve. Al 14′, però, il Padova torna a farsi pericoloso in contropiede: la punta con un cambio di direzione verso il centro taglia fuori il nostro ultimo difensore e si trova a tu per tu con Ferrarini, rimane però stregata e calcia fuori. La Fortitudo cerca con determinazione il gol per riaprire la partita: inserimento di Zanotti sulla sinistra e cross nel mezzo, Marcomini controlla per Bottigliero che arriva in corsa e prova il tiro che finisce di poco sopra la traversa. A 10 minuti dalla fine la Primavera ci crede ancora, e uno scambio corto in area Zanotti-Marcomini libera Marcomini a pochi passi dalla linea di porta ma il tiro è troppo debole e centrale. Un finale di tempo dinamico in cui la Fortitudo non ha però saputo sfruttare le occasioni create, rimanendo beffata dall’unico tiro nello specchio della porta da parte del Padova.

E’ ora di riposarsi un po’, adesso. Non può mancare un abbraccio e un grandissimo “grazie!” a tutte le ragazze della Primavera, allo staff tecnico e ai dirigenti che hanno lavorato con passione e dedizione per tutto l’anno, per l’impegno, per le emozioni vissute, fuori e dentro al campo.
Appuntamento a settembre per un nuovo capitolo, ad maiora Fortituto!

Francesca Castagna
Ph. Pierangelo Gatto
Copyright © Tutti i diritti riservati

Torneo delle Scuole Elementari: che successo!

Torneo delle Scuole Elementari: che successo!

Un successo, una splendida giornata di sport e di passione. Il Torneo delle scuole elementari, organizzato dalla Fortitudo Mozzecane nella giornata di venerdì, e dedicato a tutte le bambine che vogliono conoscere il calcio femminile, ha centrato l’obiettivo.

Presso gli impianti di via Ugo Foscolo a San Zeno di Mozzecane, si sono presentate circa cinquanta bambine, per approcciarsi al calcio femminile. Insieme alle loro coetanee che già indossano i colori gialloblù, hanno dato vita a un torneo amichevole, che ha coinvolto le annate 2008-2012, in cui a vincere è stato il calcio femminile, la passione e la voglia di imparare a dare i calci a un pallone.

Una notevole crescita, in termini di numeri, rispetto allo scorso anno. E, altro aspetto importante, si è registrata la partecipazione entusiasta di tanti genitori che hanno accompagnato le piccole aspiranti calciatrici.

Presenti anche quattro giocatrici della prima squadra (Gelmetti, Caliari, Salaorni e Pecchini), che si sono prestate ai ruoli di allenatrici e arbitri e hanno dato tanti consigli alle piccole partecipanti. Dopo il rinfresco, via al mini torneo a quattro squadre, per un appuntamento che si è protratto fino a sera.

Gianluca Sgreva, responsabile del settore giovanile Fortitudo Mozzecane: “E’ andata molto bene, siamo contenti dell’adesione, sia sul campo che tramite i nostri canali social. Si è rivelata una bella esperienza per tutti, anche se l’acquazzone ha un po’ disturbato il torneo”.

Entusiasta anche il presidente gialloblù Giuseppe Boni: “Che bella soddisfazione, vedere il campo pieno zeppo di bimbe che corrono e giocano col pallone, avvicinandosi al calcio. Quest’anno abbiamo fatto numeri mai raggiunti prima, cinquanta bambine presenti, una grande iniezione di fiducia per noi e per il movimento del calcio femminile, che sta crescendo. Gli Open Day Fortitudo Mozzecane continuano: aspettiamo tutte le bambine che vogliano provare il calcio, o che vogliano rivivere l’esperienza del torneo, il lunedì e il mercoledì dalle 17.30 alle 19.30, ai campi di via Ugo Foscolo!”

Francesca Castagna
Copyright © Tutti i diritti riservati

Redondesco una strada condivisa

Redondesco una strada condivisa

Empatia è il termine che accomuna la nostra Fortitudo con un gruppetto di spavalde ragazzine mantovane che si sono avvicinate alla nostra realtà e passo dopo passo stanno iniziando un cammino in compagnia delle nostre giovani.

L’Oratorio A.S.D. San Maurizio di Redondesco da alcuni anni ha iniziato a richiamare ragazze dal territorio del medio mantovano proprio dopo aver conosciuto la realtà della Fortitudo ed ora sta diventando a tutti gli effetti un “ponte” per approdare sul campo di S.Zeno di Mozzecane.
Lo scorso settembre è stato siglato un accordo tra il Presidente Boni ed il Presidente Bonetti dove si è ratificato quello che ormai da alcuni anni avviene: condivisione percorso tecnico-formativo, organizzazione di amichevoli, tornei, open day  e allenamenti insieme.

In questi giorni circa una ventina di ragazze prenderanno parte agli allenamenti con le pari età della Fortitudo in uno spirito di condivisione e di passione per il calcio.
Anche nei diversi tornei su e giù per le province mantovane e veronesi vedranno unirsi alla compagine fortitudina alcuni elementi di questa piccola ma simpatica realtà.

Allora benvenute alle nuove leve e sempre e comunque Forza Fortitudo!