Coppa Arlecchino: spettacolare quarto posto per la Fortitudo

Coppa Arlecchino: spettacolare quarto posto per la Fortitudo

Gol e spettacolo alla “Coppa Arlecchino”, torneo nazionale femminile Under 15 organizzato da MC2 Sport a San Giorgio Bigarello (MN).

Otto le squadre coinvolte, tutte di caratura elevata: Fortitudo Mozzecane, Juventus, Inter, Sassuolo, Cremonese, Livorno, Padova e Venezia.

Prova eccezionale delle fortitudine, più forti del maltempo e della incessante pioggia, più forti del vento, e soprattutto più forti delle avversarie. Le gialloblù hanno chiuso da imbattute il proprio raggruppamento, aggiudicandosi il primo posto.

Un primato arrivato grazie alle vittorie contro Sassuolo, dopo i calci di rigore, Venezia (2-0) e Juventus (1-0).

Arrivano quindi le fasi finali, per le ragazze fortitudine, che perdono di misura con Juve e Padova, quest’ultime poi in finalissima contro l’Inter.

Brillante quarto posto finale, insomma, un premio al lavoro svolto in questi anni, con tanta passione, da tutto il settore giovanile fortitudino.

Francesca Castagna
Photo Credit: Pierangelo Gatto
Copyright © Tutti i diritti riservati

Primavera: esordio con un pari per le gialloblù

Primavera: esordio con un pari per le gialloblù

Vicenza Calcio Femminile- Fortitudo Mozzecane 1-1

Fortitudo Mozzecane: Ferrarini, Bonfante, Bottigliero A., Menegazzi (15’ st. Leon) Bernardi (15’ st. Mazzi), Adami (Cap.), Bottigliero S., Rebecchi (29’n st. Bonotto), Mele (29’ st. Marcomini), Croin, Scarcelli (32’ pt. Pachera).
A disposizione: Mazzi, Leon, Pachera, Bonotto, Marcomini.
Allenatore: Malvezzi

Vicenza CF: Matone, Dal Pezzo (27’ pt. Cortivo), Gobbato (1’st. Segalla), De Pretto (25’ st. Longo), Pegoraro, Balestro, Lazzari, Passuello (1’ st. D’Angelo), Stocchero (30’ st. Quaresima), Carino, Rigon.
A disposizione: Longo, Quaresima, Segalla, D’Angelo, Cortivo.
Allenatore: Frigo, Dori

La prima partita di Coppa Veneto vede la Fortitudo Mozzecane impegnata in trasferta sul campo del Vicenza. Nel primi 10 minuti, le due squadre si studiano senza affondi particolari, ma all’11’ è la nostra Primavera a creare la prima occasione da gol con Croin, che dopo una volata sulla fascia destra crossa rasoterra in mezzo per Mele. Non riesce il rigore in movimento, e al 15’ un malinteso fra i centrali gialloblù favorisce la punta del Vicenza. Ma Ferrarini è ben posizionata e intercetta.

I cambi di fronte sono continui, ottimo lavoro delle difese che chiudono ogni spazio. A un minuto dal termine del parziale, ancora un’occasione per le gialloblù con Mele, che servita in profondità da Bottigliero A., con una finta di corpo salta la propria marcatrice e va al tiro, che esce di poco a lato.

Primo tempo a reti bianche, nella ripresa la Fortitudo si riaccende già nei primi minuti, con Croin che dall’esterno salta l’uomo andando a tiro.

Al 6’ minuto, finalmente, la partita si sblocca con il cross alto di Bonfante in area per Croin. La punta gialloblù si smarca bene, controlla palla e spara scavalcando il portiere. Altra buona occasione per Mele al 14’, con uno stacco di testa su cross di Pachera che spiazza il portiere. Ma il rimbalzo è troppo lento e il numero 1 vicentino fa in tempo a recuperare. La traversa beffa capitan Adami su calcio di punizione, e al 38’ il Vicenza riagguanta il risultato con una punizione di Carino, che aggira la barriera e gonfia la rete.

La Fortitudo ci prova fino all’ultimo con Marcomini, nuovo innesto dalle Allieve, che servita in area si smarca e conclude con un potente rasoterra che smuove la rete esterna della porta.

La partita termina 1-1, con una Fortitudo propositiva ma troppo poco incisiva, che non ha saputo sfruttare al meglio le occasioni, rimanendo così beffata dall’unico tiro in porta vicentino del secondo tempo.

Francesca Castagna
Copyright © Tutti i diritti riservati

Una Fortitudo scintillante: dodici reti a Roma e quarto posto

Una Fortitudo scintillante: dodici reti a Roma e quarto posto

ROMA XIV – FORTITUDO MOZZECANE 1-12

Roma XIV: Quartullo (20’ st Trezza), Salvucci, Pellegrini, Monti, Bevilacqua (27’ st Papalia), Santacroce (1’ st Rodati), Nicosia, Carrarini, Forgnone (1’ st Pomponi), Refi, Calabria (20’ st Carnevali).

A disposizione: Trezza, Mosca, Papalia, Carnevali, Rodati, Pomponi, Rossi.

Allenatore: Gagliardi.

Fortitudo Mozzecane: Olivieri, Pecchini, Caliari (24’ st Mele), Bertolotti (18’ st Borg), Salaorni, Pavana, Carraro (1’ st Cinti), Dallagiacoma (1’ st Martani), Pinna (18’ st Signori), Peretti, Gelmetti.

A disposizione: Perina, Groff, Mele, Signori, Cinti, Borg, Martani.

Allenatore: Bragantini.

Arbitro: Leonard Mihalache (Terni).

Assistenti: Vagheggi (Arezzo), Pulcinelli (Siena).

Reti: 6’ pt Carrarini, 19’ pt Pinna, 22’ pt Dallagiacoma, 24’ pt Pinna, 27’ pt Pinna, 40’ pt Pinna, 44’ pt Gelmetti, 15’ st Martani, 17’ st Caliari, 27’ st Gelmetti, 28’ st Martani, 35’ st Peretti, 41’ st Gelmetti.

Note: espulsa Nicosia.

Chiusura di stagione, in attesa dell’ultima con l’Inter, col botto per le gialloblù di Bragantini, che battono la Roma XIV 1-12 e segnano il record di reti in trasferta del campionato di serie B 2018/2019.

Partenza difficile per le ospiti, che al 6’ vanno in svantaggio per il bel gol di Carrarini, il cui tiro finisce sotto la traversa. La difficoltà dura un momento, poi è un monologo Fortitudo. Al 19’ apre le danze Pinna e dopo soli tre minuti arriva il meritato vantaggio con Dallagiacoma, che sfrutta il lancio di Gelmetti, controlla e finalizza con un preciso diagonale. Nel giro di poco tempo è ancora l’attaccante sarda ad essere scatenata: le reti al 24’ e al 27’ le consentono di firmare la tripletta personale, per poi portare a quota quattro il suo bottino con il gol al 40’. Il primo tempo si chiude con la rete di Gelmetti, che al volo, al limite dell’area piccola, finalizza con freddezza.

Nella ripresa si vede una sola squadra in campo, una Fortitudo che ha voglia di divertirsi e di segnare. Al 2’ è la traversa che nega la gioia del gol a capitan Salaorni, ma dopo un quarto d’ora di gioco va a segno Martani, subentrata dalla panchina, che salta il portiere e insacca comodamente la palla dell’1-7. Passano solamente due minuti di gioco e a gioire è la veterana della difesa gialloblù Giulia Caliari, che sotto porta trova il suo primo gol stagionale, coronando così una stagione da incorniciare. Le ospiti non hanno affatto intenzione di fermarsi: dopo il terzino va ancora a segno Gelmetti, che porta a termine una bella azione combinata con Peretti; al 28’ arriva la decima rete gialloblù con Martani, seguita a ruota da Peretti, il cui tiro – cross termina all’incrocio dei pali. Chiude definitivamente i giochi Gelmetti, che su punizione fredda Trezza, firma il dodicesimo gol gialloblù e la personale tripletta, arrivando così a quota dodici gol in campionato, esattamente come la sua compagna di reparto Pinna. Quarto posto al sicuro e stagione da ricordare per la squadra di Mozzecane, che si classifica così tra le quattro forze del campionato.

Riccardo Cannavaro
Copyright © Tutti i diritti riservati

5×1000: date il vostro contributo alla Fortitudo

5×1000: date il vostro contributo alla Fortitudo

La Fortitudo Mozzecane vi invita a devolvere il vostro 5×1000 alla società gialloblù, codice fiscale n. 03606600231. Un piccolo gesto ma di enorme importanza, per far sì che la nostra società sportiva possa, grazie a tutti voi e al vostro contributo, continuare nel suo lavoro di crescita delle ragazze amanti del gioco del calcio e dello sport. Vi ringraziamo in anticipo e siamo felici che tutti insieme possiamo collaborare e proseguire su questa strada incentivando le ragazze a fare sport, palestra di vita per eccellenza.

Riccardo Cannavaro
Copyright © Tutti i diritti riservati

Pulcine: doppio impegno nel week end

Pulcine: doppio impegno nel week end

Doppio impegno nel week end, per le Pulcine. Che sono prima scese in campo contro il Vigasio lgialloblù, terminando la partita con una sconfitta che ha comunque messo in luce tutto l’impegno e la determinazione delle ragazze, uscite a testa alta dal confronto. Le gialloblù hanno concretizzato le occasioni a disposizione, un solido punto di partenza da cui continuare il lavoro.

Poi, spazio al Torneo Gardaland Cup, in cui le Pulcine gialloblù hanno messo in campo prestazioni fra alti e bassi, concedendosi alcune distrazioni, in fasi di gioco chiave, che sono costate la sconfitta o il pareggio. Ci si è messa anche un po’ di sfortuna, in particolare nelle ultime due partite, dove per ben sette volte è mancato il gol, mentre gli avversari si sono dimostrati più cinici e precisi. Bilancio comunque positivo, dal punto di vista dell’esperienza.

Francesca Castagna
Copyright © Tutti i diritti riservati