Primavera: tre punti preziosi con il Castelvecchio Cesena

Primavera: tre punti preziosi con il Castelvecchio Cesena

Fortitudo Mozzecane – Castelvecchio Cesena 1-0

Fortitudo Mozzecane: Perina ( 35 st Ferrarini), Mazzi (19 st Zanca),Schenato (35 st Leon Rojas),Menegazzi, Malvezzi, Adami, Rebecchi, Bottigliero A., Mele (19 st Bottigliero S.)Croin, Zoetti (41 pt Messetti)
All: Malvezzi Massimo
Castelvecchio Cesena: Sorci, Monti, Spada, De Carli, Giuliani, Felicità (29 st Casadei),Damiano, Iachini (19 st Lucchi)Conti, Menegozzi (25 st Melis)
All:Sanna Elvio

Marcatori: 25 pt Zoetti

La vittoria della Primavera fortitudina sposta tutte le attese in chiave classifica a domenica, con la super sfida contro il Chievo.

Un solo gol, ma una partita per ampi tratti gestita dalla squadra di mister Malvezzi, che inizia molto bene nel primo tempo, tenendo per un buon quarto d’ora il Castelvecchio nella propria metà campo, anche senza creare grandi occasioni. Al 25′, la partita si sblocca con il bellissimo gol di Zoetti, unico della giornata, un gran tiro sotto la traversa da posizione accentrata, su cui il portiere avversario non riesce a intervenire. Verso il finire dei primi 45 minuti, la Fortitudo sperimenta un piccolo calo di tensione, nel secondo tempo l’inerzia torna dalla parte delle gialloblù, che di fatto non corrono rischi fino all’ultimo quarto d’ora di gara, quando concedono due occasioni da gol alle avversarie, che però si spengono in un nulla di fatto.

Complessivamente, le fortitudine hanno creato un buon numero di occasioni, anche se sono stati pochi i tiri in porta. Una prova positiva, in crescita rispetto a quella vista con il Cittadella, in cui le gialloblù hanno cercato di più il dialogo in campo, muovendosi da squadra e trovando buoni passaggi.

Ora, il match con il Chievo stabilirà se la Fortitudo potrà sperare di risultare la migliore terza fra i tre gironi del campionato.

Il binomio Peretti – Gelmetti stende il Castelvecchio

Il binomio Peretti – Gelmetti stende il Castelvecchio

FORTITUDO MOZZECANE – CASTELVECCHIO 3-1

Fortitudo Mozzecane: Meleddu, Pecchini, Caliari, Signori, Groff, Pavana, Benincaso, Carraro (44’ pt Bertolotti, sostituita poi da Bonfante al 24’ st), Pinna (37’ st Martani), Peretti, Gelmetti.

A disposizione: Olivieri, Salaorni, Mele, Bonfante, Bertolotti, Borg, Martani.

Allenatore: Bragantini.

Castelvecchio: Pacini, Cuciniello, Pastore, Carlini (30’ pt Amaduzzi A.), Bizzocchi (37’ st Calli), Beleffi, Nagni, Casadio (30’ st Guidi), Casadei, Petralia, Porcarelli.

A disposizione: Amaduzzi A., Amaduzzi M., Balzani, Calli, Vicini, Guidi, Zani.

Allenatore: Piraccini.

Arbitro: Gandolfo (Bra).

Assistenti: El Filali (Alessandria), Cimmarusti (Novara).

Reti: 12’ pt Porcarelli, 16’ pt Gelmetti, 8’ st Peretti, 43’ st Gelmetti.

Note: ammonite Bizzocchi e Beleffi.

Le gialloblù trovano un risultato importante vincendo contro il Castelvecchio 3-1. Una partita combattuta esattamente come l’andata a Cesena (3-4, ndr). Uniche note dolenti gli infortuni di Carraro, distorsione, e di Bertolotti, frattura del polso.

La squadra di Bragantini parte in salita, visto che al 12’ va sotto con la rete di Porcarelli, che sfrutta un errore difensivo, brucia in velocità Pavana e incrocia sul secondo palo. Il vantaggio delle ospiti dura ben poco grazie a Gelmetti, che al 16’ di testa impatta il cross preciso di Pinna e firma il pari. Sono loro le più pericolose: Porcarelli dribbla mezza difesa del Mozzecane e spara, ma il suo sinistro viene murato; Gelmetti prova la doppietta ma il suo tiro insidioso viene respinto. Al 28’ è ancora Porcarelli che prova a segnare, ma da posizione ottima calcia fuori fortunatamente per le padrone di casa.

La ripresa inizia bene per le gialloblù, che vanno in vantaggio con Peretti: controllo su passaggio di Benincaso e rasoiata di sinistro all’angolino. Al 16’ è Caliari la protagonista; il difensore compie un salvataggio miracoloso, infatti respinge sulla linea di porta la sfera calciata dalla solita numero 10 del Castelvecchio dopo una grande azione. La ripresa è combattuta, le ospiti colpiscono due legni, ma Gelmetti a due minuti dalla fine mette le cose in chiaro: si invola tra due avversarie e, dopo aver visto il portiere fuori dai pali, da fuori area fa un gran gol di pallonetto. Doppietta personale e risultato in ghiaccio.

Riccardo Cannavaro
Foto: Graziano Zanetti Photographer
Copyright © Tutti i diritti riservati

Chiara e Martina buona fortuna. Le gialloblù partono con le Nazionali

Chiara e Martina buona fortuna. Le gialloblù partono con le Nazionali

La Fortitudo Mozzecane augura il meglio alle sue “nazionali”. Martina Borg, la neo attaccante gialloblù, e Chiara Mele, giovane terzino ormai stabilmente in azzurro, partiranno per allenarsi con le rispettive squadre in attesa delle sfide che dovranno sostenere.

L’attaccante maltese volerà a Malta per allenarsi con la sua nazionale e il 24 febbraio avrà come destinazione Cipro per gareggiare nel torneo Aphrodite Cup. In campo se la dovrà vedere con l’Estonia, Cipro e la Lituania. Martina e le sue connazionali giocheranno questo torneo in vista delle qualificazioni per i mondiali che inizieranno quest’estate.

«Giocare in nazionale è sempre un onore. Quando indosso la maglia sono orgogliosa di poter rappresentare il mio paese. Siccome siamo una piccola nazione è sempre una battaglia, ma con il lavoro niente è impossibile, quindi possiamo anche toglierci grandi soddisfazioni. A volte mi chiedono come possiamo sperare di avere una squadra forte visto che siamo in quattro (ride, ndr), ma con perseveranza, sacrifici e cuore possiamo arrivare lontano».

Chiara, come la sua compagna, partirà il 24 e sarà in ritiro fino al 28 a Coverciano per l’ultimo stage con la Nazionale Femminile Under 17, in vista dell’Elite Round del Campionato Europeo di categoria che si giocherà a marzo in Toscana. Lo stage delle Azzurrine consisterà in due sedute giornaliere di allenamento e si concluderà il 28 con un test contro la Primavera della Fiorentina. La Nazionale esordirà ufficialmente il 21 contro l’Islanda, per poi gareggiare con la Slovenia e infine con la Danimarca.

«Sarà importante concentrarsi su questo torneo. Bisogna vincere l’Elite Round per andare alla fase finale in Bulgaria. Sono obbiettivi importanti e tutte noi vogliamo arrivarci».

Riccardo Cannavaro
Foto: Graziano Zanetti Photographer
Copyright © Tutti i diritti riservati

Il weekend delle piccole fortitudine

Il weekend delle piccole fortitudine

Ancora fermi i Primi Calci, fino a metà febbraio, le categorie più giovani della Fortitudo portano a casa due splendide vittorie.

Prima partita casalinga e prima vittoria per le Esordienti della Fortitudo, che si lasciano alle spalle la sconfitta della prima gara della stagione con una prova da dieci in pagella. La prima frazione di gioco è stata caratterizzata da un buon ordine tettico, pressing efficace, scambi precisi e pericolosi fendenti dalla distanza. Al riposo, le gialloblù erano i nvantaggio, mantenuto poi fino alla fine della gara nonostante il calo di concentrazione che ha caratterizzato le restanti due frazioni del match, un po’ meno vivaci ed entusiasmanti. Terminati in pareggio i “rigori in movimento”, grazie all’estremo difensore fortitudino che ha saputo abbassare la saracinesca. Il prossimo appuntamento è per venerdì, con il tradizionalmente ostico Rosegaferro.

Doppio appuntamento per il ritorno in campo delle Pulcine gialloblù, che visto il nuovo regolamento della categoria si sono destreggiate nel migliore dei modi contro i coetanei della Union Best, ottenendo una vittoria che non lascia spazio a dubbi.Bene le giovani gialloblù nella fase cosiddetta di “riscaldamento”, ma ancora meglio hanno fatto nella fase di partita vera e propria, dove si sono visti diversi momenti di bel gioco. Un risultato davvero incoraggiante per un “nuovo” torneo.

Lunedì sera, inoltre, le Pulcine hanno recuperato il match con Noi La Sorgente, aggiudicandosi un’altra vittoria che certifica crescita e continuità nel gruppo. Seconda partita in tre giorni, giocata a ritmi molto alti e ben gestita. Un risultato che premia l’agonismo e i passi avanti tecnici e tattici. Il cammino continua…

 

Francesca Castagna
Copyright © Tutti i diritti riservati

Allieve: sconfitta a testa alta contro il Tavagnacco

Allieve: sconfitta a testa alta contro il Tavagnacco

Tavagnacco – Fortitudo Mozzecane 3-0
Tavagnacco: Variola, Pinatti, Rodaro, Stella, Chies, Angiolini, Olmi, Diudè, Saccavini, Cernotto, Moroso
All. Orlando
Fortitudo Mozzecane: Magalini (Ferrarini), Zanotti, Parente, Volpari, Ronca, Veneri,Menegazzi (Quaini), Leon, Bragantini, Marcomini, Sartori (Colpo)
All. De Battisti, Ferrarini

Al comunale di Tavagnacco, in provincia di Udine, le Allieve della Fortitudo hanno affrontato affronta la squadra di casa prima in classifica, con un bottino fin qui di sole vittorie. La partita risulta a senso unico, in gran parte giocata con più possesso palla da parte del Tavagnacco, che per tre volte riesce, nel primo tempo, ad andare a segno. Nel secondo tempo, invece, la Fortitudo tiene bene il campo, creando qualche occasione per accorciare il risultato. Senza riuscire a concretizzare, però: la partita finisce con il Tavagnacco vincitore per tre reti a zero, tutte realizzate nel primo parziale. Nulla da recriminare da parte della Fortitudo, che ha tenuto testa con carattere alle avversarie più quotate. Prossima partita di campionato, sabato 23 Febbraio contro l’Udinese

Francesca Castagna
Copyright © Tutti i diritti riservati